FANDOM


m (top: clean up, removed: {{Originale}})
 
Riga 58: Riga 58:
 
[[fr:Donald et la reine Brunella]]
 
[[fr:Donald et la reine Brunella]]
 
[[Categoria:Storie italiane]]
 
[[Categoria:Storie italiane]]
[[Categoria:Storie online]]
 
 
[[Categoria:Storie di Giorgio Cavazzano]]
 
[[Categoria:Storie di Giorgio Cavazzano]]
 
[[Categoria:Storie di Rodolfo Cimino]]
 
[[Categoria:Storie di Rodolfo Cimino]]

Revisione corrente delle 14:31, mag 6, 2019

  • Paperino e il ritorno di Reginella
  • Commenti



Paperino e il ritorno di Reginella
RitornoReginella
Informazioni generali
Codice Inducks:I AT 213-A
Sceneggiatura:Rodolfo Cimino
Disegni:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:1 settembre 1974 (Almanacco Topolino 213)
La storia
Personaggi principali:
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Arnoldo Mondadori Editore



Paperino e il ritorno di Reginella è il secondo episodio della Saga di Reginella. La storia è stata scritta da Rodolfo Cimino e disegnata da Giorgio Cavazzano e venne pubblicata per la prima volta sull'Almanacco Topolino 213, uscito in edicola il 1 settembre 1974.

TramaModifica

Gli scienziati del regno sottomarino di Reginella recuperano il medaglione che la piccola sovrana aveva regalato a Paperino, come simbolo del loro amore e di cui lui si era disfatto al termine della precedente avventura. Alla vista di tale monile, riaffiorano tutti quei sentimenti che Reginella credeva ormai sopiti da tempo, ma che in realtà le avevano solo dato un attimo di tregua. Non riuscendo a sopportare il dolore e la tristezza della tanto amara separazione dal suo amato, la sovrana preme affinché gli scienziati di corte escogitino un modo per tornare a Cocuzzolandia, il loro pianeta natale, che proprio in quei giorni si trova alla distanza ottimale per essere raggiunto con un viaggio spaziale.

I paperi del regno sommerso costruiscono una grande razzo interplanetario che possa ospitarli tutti, ma i lavori non possono procedere poiché manca l'integratore elettronico, uno strumento che non sono in grado di costruire, ma reperibile in superficie. Così Reginella riceve da ogni suo concittadino, tramite una trasfusione psichica, un certa quantità di tempo cronologico della sua vita futura. In questo modo essa può avventurarsi in superficie senza subire i danni dello spazio-tempo terrestre, che per gli abitanti di Coccuzzolandia scorre a ritmo vertiginoso.

Reginella, camuffata da papera terrestre, si reca in superficie e in un normale negozio d'informatica acquista l'integratore elettronico, ma mentre sta attraversando il parco per ritornare alla Baia Silenziosa incontra Paperino che la salva da due balordi. I due si riconoscono immediatamente e il loro grande amore si riaccende all'improvviso. Dimentichi dei rispettivi obblighi, fuggono in un piccola baita di montagna, alla periferia di Paperopoli, dove si isolano dal resto del mondo.
Intanto il periodo ottimale per il lancio del razzo sta per scadere e Cocuzzolandia si sta sempre più allontanando dal pianeta Terra. Gli scienziati di corte sono sempre più agitati e tentano vanamente di mettersi in contatto con la loro sovrana, ma appena escono dalla bolla protettiva, invecchiano immediatamente, così decidono di partire lo stesso abbandonando Reginella, ma ciò non è possibile a causa della discordia che tale scelta ha creato tra gli abitanti. La situazione inoltre si fa sempre più disperata per il fatto che la bolla protettiva sta cedendo a causa di interferenze elettromagnetiche dovute alla vicinanza col pianeta d'origine.

Mentre sono persi tra i sogni e le dolcezze della loro storia d'amore, Reginella sente alla radio la notizia di movimenti tellurici nella Baia Silenziosa e si ricorda improvvisamente del suo popolo. Il suo senso del dovere, la spinge ad abbandonare Paperino, mentre sta dormendo vicino al camino e precipitarsi dai suoi sudditi giusto in tempo per la partenza del razzo.
Paperino si sveglia solo e trova una lettera della sua amata.

"Dovere, tempo, destino, tutto tende a separarci e di fatto ci separa, ma... il sentimento non conosce frontiere e mi unisce a te come se avessi per sempre la mia mano nella tua. Addio!"
Reginella

AnalisiModifica

Rispetto alla precedente avventura, in questa storia la relazione amorosa che unisce i due paperi è ancora più tormentata, triste e malinconica. Nella prima storia, Paperino s'invaghiva della piccola sovrana in maniera passiva. Aveva subito un ricondizionamento mentale e non aveva più nessuno ricordo della sua vita terrestre e della sua relazione con Paperina. In questa avventura invece Cimino si spinse addirittura a narrare il tradimento volontario che Paperino, completamente pazzo d'amore, sceglie deliberatamente di fare ai danni della sua fidanzata. Per nulla costretto, il papero conduce Reginella in una baita di montagna, isolata dal mondo, dove il centro dell'universo sono solo loro due e la loro impossibile relazione. Cimino tuttavia non si spinse sino al punto di oltrepassare quei rigidi tabù a cui il fumetto Disney deve sottostare, come invece farà in seguito Don Rosa nella famosa storia La prigioniera del fosso dell'agonia bianca. Lo sceneggiatore veneziano mostrò solo una relazione di tipo platonica, senza contatti fisici, in cui i due amanti sono completamente persi l'uno nell'altra.

CuriositàModifica

  • In questa storia il pianeta di Reginella non viene mai citato col nome Cocuzzolandia, così come era stato identificato nella prima avventura, ma viene sempre chiamato con l'epiteto Pianeta d'Origine.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Almanacco Topolino 213 (1974)
  • Super Almanacco Paperino (seconda serie) 30 (1982)
  • Minni & Company 30 (1995)
  • Il meglio di... 1 - Il meglio di Paperino (1999)
  • Le grandi storie di... 2 - Le grandi storie di Reginella (Cavazzano) (2002)
  • I Maestri Disney 35 - Rodolfo Cimino (2008)
  • Tesori Disney 1 - Paperino nel fantastico mondo di Reginella (2009)
  • I Grandi Classici Disney 350 (2016)


Storia precedente Paperino e il ritorno di Reginella Storia successiva
Paperino e l'avventura sottomarina

Paperino e l'avventura

1 settembre 1974 Paperino e il matrimonio di Reginella

Reginella-

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.