FANDOM



Paperino e il fischiofono
Fischiofono

Copertina del periodico "Paperino d'oro" ispirata alla storia

Informazioni generali
Codice Inducks:W WDC 165-01
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:giugno 1954 (Stati Uniti)
Prima uscita italiana:Topolino 97, 25 agosto 1954
La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:10
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell Comics



Paperino e il fischiofono (in originale, The Price of Fame) è una storia scritta e disegnata da Carl Barks, pubblicata per la prima volta negli Stati Uniti nel giugno del 1954, e nell'agosto dello stesso anno anche in Italia.

TramaModifica

Qui, Quo, Qua si vergognano di Paperino, al momento modesto fattorino di una fabbrica di olio di puzzola, e vorrebbero che diventasse un grande cantante o musicista. Inizialmente lo zio non vuol saperne della loro proposta di studiare musica, ma poi, usando le armi dell'adulazione, i nipotini riescono a convincerlo a dedicarsi al canto.

Il problema è che Paperino si convince sempre più di avere una bellissima voce e passa giornate intere a esercitarsi nel canto, rendendo la vita impossibile ai nipotini stessi. Dopo essere stato scartato a un'audizione per voci nuove alla televisione, il papero non si perde d'animo e si cimenta nella musica strumentale, portando in casa prima un bassotuba e poi una batteria, ai quali si esercita giorno e notte provocando un frastuono ancora più insopportabile per i nipotini.

Dopo una lunga serie di rifiuti alle varie audizioni, Paperino crea uno strumento di sua invenzione, una sorta di organo a canne ricavato da una vecchia caldaia a vapore, che chiama fischiofono: stavolta la stampa e il mondo dello spettacolo si interessano a lui, e almeno per breve tempo il papero riesce a diventare un musicista famoso. Il prezzo da pagare per Qui, Quo e Qua è dover convivere con l'ennesimo rumorosissimo strumento, tanto che i paperini finiscono per rimpiangere quando lo zio era un modesto fattorino.

AnalisiModifica

Questa storia breve di Barks si basa su un motivo abbastanza frequente: Paperino è colto improvvisamente da una mania, in questo caso la musica, di cui i nipotini sono al tempo stesso artefici e poi vittime, con sconvolgimento della situazione iniziale di normalità. La trama, pur nella sua semplicità, risulta godibile per l'accumulo di situazioni comiche via via più paradossali.

Pubblicazioni in ItaliaModifica

Paperino e il fischiofono è stata pubblicata sette volte in Italia:

  • Topolino 97 (1954) Paperino e il fischiofono
  • Albi della rosa / Albi di Topolino 248 - Paperino e l'ipnotizzatore (1959)
  • Paperino d'oro 13 (1980)
  • Complete Carl Barks 14 (1980)
  • Paperino di Barks collezione ANAF 18-0 (1985)
  • Zio Paperone 47 (1993)
  • La grande dinastia dei paperi 8 - 1954 - Zio Paperone e le sette città di Cibola (2008)
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.