FANDOM



Paperino e i corvi
Paperinoeicorvi
Informazioni generali
Nome originale:The Victory Garden
Codice Inducks:W WDC 31-05
Sceneggiatura:


Disegni:Carl Barks
Prima uscita:aprile 1943, Walt Disney's Comics and Stories n° 31
Prima uscita italiana:29 gennaio 1950, Albi Tascabili di Topolino n° 82
La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:10
Lingua originale:inglese
Casa editrice:Dell Comics



Paperino e i corvi (titolo originale, The Victory Garden) è una storia a fumetti scritta e disegnata da Carl Barks, pubblicata per la prima volta nel 1943 negli Stati Uniti (e solo nel 1950 in Italia).

TramaModifica

Paperino e Qui, Quo, Qua vogliono impiantare un orto nel giardino di casa. Tuttavia, appena hanno seminato, tre antipatici corvi mangiano tutti i semi, e i tentativi dei paperi di allontanarli sono inutili: i tre volatili aspettano pazientemente la prossima semina per fare un'altra scorpacciata.

Paperino, decisissimo a fare il suo orto, si allontana in piena notte: girando per la città, trova un appezzamento di terra che gli sembra libero e decide di seminare là. Il giorno dopo, vestitosi da vecchia signora credendo di ingannare i corvi, il papero torna sul terreno per prendersene cura, ma si trattava di un campo sportivo dove i ragazzi della città, compresi Qui, Quo e Qua, sono impegnati a giocare a football americano. Ovviamente, malgrado le proteste di Paperino, il terreno viene devastato dai vivaci giocatori, e inoltre i corvi, che non sono stati affatto ingannati dal travestimento, sono giunti sul posto e approfittano per cibarsi dei semi affiorati.

I nipotini rimangono colpiti dai frustranti tentativi dello zio di coltivare qualcosa e chiedono un rimedio al droghiere, che suggerisce loro di comprare dei semi invisibili. I gemelli accettano e portano il sacco con la mercanzia a casa, ma Paperino non crede all'esistenza di semi invisibili e scaraventa il sacco a terra nella sua camera da letto. I fatti però danno ragione al negoziante: l'indomani Paperino si ritrova la stanza piena di germogli, e a questo punto gli basta tener chiusa la finestra per impedire ai corvi di fare danni.

AnalisiModifica

Una delle prime storie di Paperino disegnate da Barks (però su sceneggiatura di Dorothy Strebe) prende le mosse da un motivo di attualità, la pratica di impiantare orti nei giardini domestici per far fronte alle emergenze alimentari del tempo di guerra[1]: tuttavia il motivo e il blando intento propagandistico rimangono sullo sfondo e se ne origina una vicenda leggera e briosa con ritmi da cartone animato, con uno dei tipici ingredienti delle storie di animazione, il contrasto fra il protagonista e degli animali molesti e strafottenti; e non mancano elementi comici piuttosto facili anche se indovinati (i nipotini che, volendo colpire i corvi con la fionda, centrano il posteriore di Paperino; lo stesso Paperino che si traveste da vecchia signora), né la soluzione fantastica e ben poco credibile dei "semi invisibili".

CuriositàModifica

  • La storia fu pubblicata in Italia solo a partire dal 1950, e anche per questo motivo la traduzione ignora totalmente lo spunto originale dell'orto di guerra.
  • Come in altre storie delle origini, Qui, Quo e Qua parlano pronunciando ciascuno una diversa parte della stessa frase.

Pubblicazioni in ItaliaModifica

Paperino e i corvi è stata pubblicata diciotto volte in Italia:

  • Albi tascabili di Topolino 82 - Paperino e i corvi (1950)
  • Albi tascabili di Topolino (ristampa Carl Barks) 82 - Paperino e i corvi (1977)
  • Oscar Mondadori (Oscar Fumetto) 1341 - Noi Paperi - volume secondo (1978)
  • Complete Carl Barks 1 (1980)
  • Paperino di Barks collezione ANAF 00 (1984)
  • Il Tascabilone 3 (1987)
  • Zio Paperone 16 (1991)
  • Zio Paperone speciale 1 (1994)
  • Zio Paperone speciale 1 (1994)
  • Carl Barks Comic Art 1 (1996)
  • Tesori 1 (1998)
  • Tesori 1 (1998)
  • Zio Paperone (ristampa) 16 (2002)
  • La grande dinastia dei paperi 33 - 1942-43 - Paperino e l'oro del pirata (2008)
  • Uack! 24 - 1- Una città nel Calisota (2016)
  • Uack! 24B (2016)
  • Raccolta Il Tascabilone 2
  • Raccolta Zio Paperone 5

NoteModifica

  1. Il titolo originale della storia riprende in effetti la denominazione "Victory garden" usata nei paesi anglosassoni (cfr. https://en.wikipedia.org/wiki/Victory_garden, in inglese); in Italia si parlava, in circostanze analoghe, di "orticello di guerra".
Storia precedente Paperino e i corvi Storia successiva
Paperino e l'oro del pirata

Orodelpirata

Aprile 1943 Paperino e il gorilla

Paperinoeilgorilla

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.