FANDOM



Giovanimarmotte Questa voce è stata eletta voce del mese nell'aprile 2019!
Naturalmente gli interventi per completarla e migliorarla sono sempre i benvenuti!


Paperino e gli Amazing Files
Topo3196
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3192-1
Sceneggiatura:Bruno Enna
Disegni:Nicola Tosolini
Prima uscita:25 gennaio 2017
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:144
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Panini Comics



"Mi spiace, ma se da piccolo ci mettevi nei guai, figurati che cosa potresti combinare DA GRANDE!"
Louis a Paperino

Paperino e gli Amazing Files è una storia in 4 episodi di Bruno Enna e Nicola Tosolini, pubblicata su di Topolino dal numero 3192 al 3196.

Nella storia appaiono per la prima volta, nel tempo presente, gli amici e compagni d'avventure di Paperino Paperotto nelle sue storie d'infanzia della serie di PP8.

TramaModifica

I episodio: Dimenticare Quack TownModifica

Paperino ha appena mandato Qui, Quo, Qua al campo estivo e gli sono rimasti 117 dollari e 62 centesimi. Stanco del suo essere al verde e della solita sfortuna, riceve un misterioso invito che gli chiede di venire al numero 13 di Quacklightzone Street portando quell'esatta cifra.

Pp8.4

Paperino rivede i suoi amici di Quack Town

Recatosi sul posto, scopre che l'indirizzo è quella della vecchia sede di Amazing Papers, la rivista che amava leggere da bambino. Con sua sorpresa, ritrova anche i suoi vecchi amici di Quack Town, Tom Lovett (che fa l'agricoltore) e Louis Cromb. Anche i due hanno ricevuto un invito sebbene riportasse motivazioni diverse che li hanno attirati lì. Sta infatti per tenersi un'asta fallimentare poiché la rivista ha chiuso ed il locale è in disuso da tempo perciò sia la sua proprietà che le attrezzature verranno messe in vendita. Anche Louis racconta di avere problemi col suo lavoro di antiquario e di stare per vendere il negozio all'eccentrico milionario Forgetfull. I tre trovano altre due vecchie conoscenza, Millicent Webfoot (che ora è una donna d'affari con un attività di trattorie in franchising) e Betty Lou Van Der Built (che ora è una stilista).

Paperino e il nuovo Amazing Papers

Paperino illustra la sua idea

Paperino scopre che la cifra d'apertura è proprio 117 dollari e 62 centesimi e, con un centesimo in più datogli da Luois, ne aquista la proprietà. Paperino è convinto che quello che sia successo non sia solo una serie di coincidenze e dietro ci sia un mistero. Propone così di fondare il nuovo Amazing Papers con l'aiuto dei suoi amici. Questi però credono sia impazzito e se ne vanno spiegandogli che ormai sono cresciuti e lui non può più comportarsi come un bambino immaturo ed irascibile. Paperino non accetta le critiche e, in uno sfogo di rabbia, provoca una buca tra le assi del pavimento finendo nel seminterrato. Lì trova le vecchie rotative ed un centralino per lo smistamento della posta pneumatica. Attivato quest'ultimo, ne viene fuori un bussolotto con dentro delle pagine che riportano "Amazing File" (un vecchio redazionale mai pubblicato). Il documento parla di un pericoloso essere chiamato Mr. Forgetfull che nasconde il suo aspetto sotto quello di un uomo affari, ma in realtà un mostro che ruba i ricordi a persone influenti (non toccandoli direttamente, ma attraverso i loro oggetti personali) che poi corrompe e tiene sotto il suo controllo. Paperino ricorda che la persona che vuole comprare il negozio di Luois (pieno di oggetti a cui sono legati ricordi) si chiama con lo stesso nome del mostro e teme che Quack Town sia in pericolo.

Paperino va così al negozio di Louis a Quack Town cercando di convincerlo del pericolo, ma Louis naturalmente non crede ad una storia che sembra inventata da un bambino. Paperino gli spiega che, stando agli AF, il mostro deve rivelare il suo aspetto quando viene pronunciata la parola Smacchiolalamuccola al contrario. Alla fine lo convince a presenziare alla firma con Mr. Forgetfull (scoprendo che Louis per ora ha solo parlato col suo assistente) facendosi passare per il suo avvocato e trovare il modo di fargli pronunciare la parola per scoprire la verità. Louis gli dà allora un vecchio abito di scena che però apparteneva ad un prestigiatore ed ha ancora i suoi trucchi. Mr. Forgetfull ed il suo assistente Agenore arrivano al negozio e, nonostante i problemi causati dal vestito, Paperino riesce a fargli leggere una bozza di contratto in cui ha infilato la parola. Non sembra succederà nulla finchè il vecchio milionario commenta che quella parola è il cognome del suo assistente la contrario. E' Agenore infatti il mostro che rivela la sua natura e, arrabbiato, cerca di attaccare Paperino e Louis sotto lo sguardo sgomento di Mr. Forgetfull. Paperino e Louis gli fanno cadere addosso una scaffale pieno d'oggetti ed il mostro scompare perchè (stando agli AF) non può sopportare di toccare più oggetti in una volta. Mr. Forgetfull, pensando ad uno scherzo, se ne va rinunciando all'affare.

Paperino porta Louis nel seminterrato di Amazing Papers con Louis che decide di rimanere ad aiutarlo finché non scoprirà cosa sta succedendo. Nel momento in cui si stringono la mano, la macchina per la posta si aziona ed arriva un altro bussolotto. L'intera scena viene osservata su uno schermo da un misterioso individuo che spia Paperino e Louis.

II episodio: Sono tra noiModifica

Paperino e Louis stampano il loro pimo numero del nuovo Amazing Papers, ma hanno bisogno di uno scoop vero dato che nessuno crederà al mostro risucchia-ricordi. I due controllano il nuovo Amazing File dove viene rivelato che i famosi stilisti Dark & Quack sono in realtà alieni che vogliono conquistare il mondo usando dei tecno-vestiti che controllano le persone e la loro linea verrà presentata a Paperopoli tra un paio di giorni. Quest'ultimo fatto è reale e la cosa non può essere una semplice coincidenza. Mentre Paperino cerca di usare le sue credenziali come giornalista del Papersera per ottenere l'invito, Louis si reca dall'ex-caporedattore di Amazing Papers, Mister Doomsday. L'anziano vive in una casa ed è preparato contro ogni attacco alieno, ma poi ammette che in realtà non ha mai incontrato alcun alieno o essere misterioso lamentandosi come alle persone ormai non interessa più cosa sia vero o falso ed hanno rinunciato a sognare. Louis viene anche a sapere che il macchinario della posta penumatica era già lì nell'edificio prima che la rivista partisse e non ha mai funzionato. Paperino nel frattempo non ha avuto successo e chiede inutilmente aiuto a Paperina che gli spiega che l'evento è super blindato e nemmeno una delle sue sue amiche ha possbilità di accedere.

Paperino e Louis fanno il punto della situazione e decidono di chiedere aiuto a Betty Lou dato che è una stilista. Si recano così all'azienda "Miss Scucicù" dove incontrano la loro amica che li porta nel suo ufficio. Betty conferma loro che si tratta di un evento unico (in cui Dark & Quack presenteranno una linea di vestiti ispirata alla fantascienza degli anni 50) e tutti gli inviti sono esauriti da mesi tant'è che loro stessi ne hanno solo due. Paperino e Louis scoprono però che Betty Lou non è davvero un stilista ufficiale, ma è solo l'assistente del capo Miss Scucicù che si presenta in ufficio domandando spiegazioni. Paperino copre l'amica spacciandosi per un arredatore e Betty si scusa spiegando che sfondare nel suo campo è molto difficile. Tornati a casa sua, Paperino ritira fuori dei vecchi costumi da alieni cuciti proprio da Betty da piccola pianificando di infiltrasi in questo modo alla sfilata.

Il giorno della sfilata, nonostante il piano assurdo, i due vengono scambiati per gli addetti al catering (che vestono anche loro costumi buffi) e riescono ad entrare. Incontrano di nuovo Betty Lou che spiega loro che Dark & Quack sono in una sala VIP esclusica a cui nemmeno il suo capo Miss Scucicù può accedere e chiede loro di andare via temendo che si scopra che sono giornalisti (il cui ingresso è vietato) e la colpa ricada su di lei. Approfittando di un momento di distrazione, Paperino e Louis tentano di entrare nella sala VIP venendo fermati dai buttafuori. I due sono costretti a rivelare che sono giornalisti e Miss Scucicù, ricnonoscendoli, se la prende con Betty Lou accusandola di averli portati lì e licenziandola. Ma improvvisamente i buttafuori ricevono ordine di fare entrare nella sala VIP sia i due paperi che Betty. La sala è completamente vuota e compaiono Dark & Quack che ammettono di essere due alieni "indaconiani" anche se il loro aspetto è simile a quello terrestre ed anche molto ordinario. I due spiegano che in realtà hanno conquistato il mondo solo con la loro arte e Betty è una delle poche che la comprende; dopodichè si fanno intervistare poichè erano fan di Amazing Papers e nessun'altro ha mai creduto che fossero alieni così da non ricevere aiuto per tornare a casa. Una volta finita l'intervista i tre escono e Betty si prende una rivincita su Miss Scucicù rifiutando la sua offerta di tornare a lavorare nella sua azienda, ma come sua socia.

Così Betty inizia a lavorare anche lei nel nuovo Amazing Papers stampando il vero primo numero con l'intervista. Mentre Betty mette in azione il macchinario della posta per ricevere un nuovo File, l'ex-caporedattore ritrova la lettere che Paperino e Louis spedivano alla rivista da piccoli ed anche un numero di Amazing Papers dal titolo "Speciale N°51".

III episodio: Il complotto è servitoModifica

Louis fa il punto della situazione su tutto quello che è capitato mentre Paperino continua ad avere una sensazione di dejavù e che qualcuno li stia osservando. Betty nota che gli Amazing File li indirizzano su cosa indagare, ma le loro teorie non sono mai del tutto esatte. Cominciano quindi a leggere il nuovo file che parla di un gruppo alieno chiamata C.I.B.O che vuole invogliare i terrestri a seguire un alimentazione scorretta che li porterà alla catstrofe sfruttando delle "irridiazioni rimpinzologiche" trasmesse attraverso i programmi televisivi di cucina. Per far questo utilizzano dei congegni montate sulle telecamere. I tre devono quindi entrare negli studi televisivi paperopolesi e Betty conosce il modo.

Infati Millicent sarà uno dei giudici ad un programma di cucina e viene raggiunta sul set da Paperino, Louis e Betty Lou. Naturalmente Millicent, che è sempre stata la più scettica, non crede ad una sola parola e li fa buttare fuori rifiutandosi di lasciar manipolare le telecamere. I tre scoprono che anche Tom si trova lì poichè venuto a consegnare i suoi prodotti per il programma. Mentre Betty torna in redazione, Paperino e Louis crcano di nascondersi nel furgoncino di Tom per entrare. Intanto facciamo la conoscenza di Mr. Pudding, il creatore del programma tv, che non si fa mai vedere in volto e Millicent nota che uno dei cameramen la sta tenendo d'occhio. Fuori dallo studio, Tom si rifiuta di nascondere Paperino e Louis ma, in nome della vecchia amicizia, li informa che al mercato rionale è stato allestito un set esterno. Nel frattempo, Millicent controlla una delle telecamere scoprendo uno strano marchingengo con la scritta C.I.B.O e qualcuno la attacca.

Spaciacciandosi per fattorini che devono consegnare un pianoforte, Paperino e Louis si infiltrano nello studio esterno mentre, alla redazione di Amazing Papers, Betty riceve la visita dell'ex caporedattore Doomsday che le consegna qualcosa. Al mercato, una volta che tuti se ne sono anadati, Paperino e Louis escono dal loro nascondiglio dentro il pianoforte e cominciano ad indagare. Improvvisamente alcune verdure cominciano a volare da sole verso di loro e non stanno attaccando solo loro, ma anche Tom e Millicent appena arrivati lì. Millicent racconta che il cameramen aveva provato ad aggredirla, ma qundo ha rotto il congegno che aveva preso si è trasformato in un mucchio di ortaggi disgregandosi. E' infatti quell'apparecchio che anima il cibo. Tutta la frutta e verdura si raduna formando due energumeni e compare Mr. Pudding, il responsabile che si rivela essere un budino senziente che vuole creare una rivolta del cibo grazie ai suoi poteri di animare il cibo amplificato dai congegni. Mentre sono in fuga dai mostri, Paperino ricorda improvvisamente una cosa importante...tutti i mostri apparsi finora sono stati creati da lui quando era un paperotto (durante un giorno in cui era rimasto a casa malato) ed ora si sono materializzati. Distruggendo i congegni sulle telecamere i mostri di alimenti si disgregano mentre, esposto alle luci, Pudding ritorna ad essere un semplice budino.

Ancora increduli per tutto quello che è successo, l'ex-banda di Quack Town si raduna alla Amazing Papers dove Betty gli mostra l'oggetto che Doosmday le ha portato: lo Speciale N°51 della rivista che non è mai stato pubblicato.

IV episodio: Ritorno a Quack TownModifica

Paperino ed i suoi amici si chiedono che collegamento ci sia tra lo Speciale N°51 (dedicato ai viaggi nel tempo) ed il loro macchinario per la posta. Paperino prova ad usare la macchina per spedire un messaggio (sotto forma di un Amazing File scritto da loro) al mittente, ma il tentativo si rivela inutile. Betty Lou, analizzando meglio la vecchia rivista, scopre che le ultime pagine erano incollate rivelando così quelle nascoste dove erano ospitati progetti di diversi scienziati. In questo caso sono riportate le istruzioni per costruire un "macchinario delle probabilità" ed è firmato da un certo professor A.P.. Louis riconosce nelle due lettere le iniziali di Archimede Pitagorico.

Pp8.3

L'identikit del responsabile

Fatto venire sul posto, Archimede (che ricorda di aver incontrato gli amici di Paperino Paperino Paperotto e l'amico del 3000) spiega che da piccolo faceva di tutto per farsi pubblicare i suoi progetti da Amazing Papers smettendo quando non venne pubblicato il suo progetto più grande "La Macchina delle Improbabilità". Paperino gli mostra quindi il numero speciale e come in realtà il suo progetto sia stato pubblicato. Archimede comincia a capire cosa sia successo: qualcuno, nel passato, è riuscito ad ottenere quel numero ed ha provato a costruire la macchina. L'inventore costruisce allora una piccola interfaccia sul macchinario della posta per poter incontrare il misterioso responsabile che si trova nel passato ed è colui che li stava osservando... che si rivela nient'altri che Paperino Paperotto. Il piccolo Paperino si è chiuso nel fienile dove ha costruito il macchinario e, prima che lo possa spegnere, Archimede compare sullo schermo presentandosi come il professor A.P. e gli fa conoscere il suo futuro sè stesso. Si scopre così che La Macchina Delle Improbabilità non solo mostra i futuri possibili, ma dà la possibilità di intervenire con delle modifiche; cosa che Paperino Paperotto ha fatto inserendo gli Amazing File ed i mostri creati da lui. In realtà il piccolo papero crede di stare giocando con un videogioco che simula la realtà e non capisce che si tratta del mondo reale. Mentre, fuori dal fienile, Nonna Papera saluta gli amici di Paperino venuti a trovarlo, all'interno Paperino Paperotto spiega al suo futuro sé stesso che si è arrabbiato vendendolo stare a poltrire sull'amaca e non frequentare più i loro amici. Perciò ha fatto in modo che mollassero i loro lavori ed andassero tutti insieme a lavorare ad Amazing Papers come quando lo immaginavano da piccoli in modo da stare sempre insieme ed uniti.

Archimede però nota che il macchinario si sta sovraccaricando a causa del collegamento temporale che si è creato e fa appena in tempo ad avvertire Paperino Paperotto di aggrapparsi forte a qualcosa. La macchina infatti comincia ad implodere e si crea un piccolo buco nero che la risucchia. Il paperotto si salva appena in tempo e fa entrare i suoi amici per poi raccontargli tutto. Si scopre così come sia riuscito a prendere lo Speciale N° 51 prima che l'edicolante lo rispedisse indietro con tutti gli altri e come ha costruito la macchina. Naturalmente i suoi amici non gli credono non essendoci più alcuna prova a sostegno del fatto di averla costruita. Per dimostre loro che si sbagliano, Paperino Paperotto telefona alla sede di Amazing Papers per chiedere informazioni sullo speciale, ma un giovane Doomsday gli dice che non esiste. In realtà si tratta di un ordine del direttore che ha fatto rimuovere quel numero perchè alcuni utenti si sono lamentati della pericolosità delle invenzioni del professor A.P.. Doomsday decide comunque di tenersi una copia per sé. Paperino Paperotto a questo punto non è più sicuro e decide di gettarsi la faccenda alle spalle spiegando come mai nel presente Paperino non se ne ricordasse più, immersa insieme a tante altre fantasie infantili.

Nel presente, Paperino dice ai suoi amici che, dopo quello che hanno scoperto, non è giusto che rimangano lì a seguirlo in questa impresa di dirigere Amazing Papers finendo per cercare misteri inutilmente come la vecchia redazione. Ma Millicent gli ricorda che hanno appena visto il passato e quindi non si può sapere cosa riserva il futuro. Anche Louis e Betty Lou sono d'accordo nel continuare e Tom ha già costruito la nuova insegna. Così, mentre nel passato Paperino Paperotto è fiero del suo tema (letto da Miss Witchcraft) su cosa farà da grande, nel presente Paperino ed i suoi amici vanno ad appendere la nuova insegna di Amazing Papers.

CuriositàModifica

  • È piuttosto probabile che Paperino Paperotto abbia creato un futuro alternativo usando il macchinario e questo spiegherebbe perchè di questo nuovo status creatosi alla fine non vi sia traccia nelle altre storie Disney.
  • Miss Scucicù chiama in modo dispregiativo Betty "Ugly Betty Lou". È una citazione al telefilm Ugly Betty che ha come protagonista una neo-segretaria bruttina di una rivista di moda.
  • La macchina del tempo nella copertina dello Speciale N° 51 è tratta dal film del 1960 "La macchina del tempo", basato sul'omnimo romanzo di H.G. Wells.

Pubblicazioni italianeModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.