FANDOM


  • Paperino e... il rivale Paperinik
  • Commenti



Paperino e... il rivale Paperinik
Paperinik e il rivale Paperink
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 1619-A
Sceneggiatura:Bruno Sarda
Disegni:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:7 dicembre 1986

Topolino 1619

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:30
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Arnoldo Mondadori Editore



Paperino e... il rivale Paperinik è una storia a fumetti pubblicata su Topolino n° 1619 del 7 dicembre 1986 e ridisegnata nel numero di Paperinik Appgrade n° 41[1]. La storia è stata scritta da Bruno Sarda e disegnata da Giorgio Cavazzano.

Trama

Durante una ronda notturna Paperinik salva Paperina da un ladruncolo di strada. L'indomani di primo mattino Paperina invita Paperino ad un pic nic con le sue amiche Chiquita e Clarabella ma Paperino pensando che sicuramente dovrà faticare preferisce declinare l'invito con una scusa facendo andare via Paperina piuttosto arrabbiata. La sua giornata di completo relax ha cosi inizio finché non sente alla radio di un pericoloso leone fuggito dal circo proprio nella zona in cui Paperina e le sue amiche sono andati a fare il pic nic e preoccupato decide di andare in suo soccorso nelle veci di Paperinik. Arrivato al bosco riesce a salvare le ragazze e ammansire il leone. Paperina si dimostra molto grata con Paperinik che l'ha già salvata due volte e dopo aver fatto da vero gentleman con la papera si congeda. Confidandosi con le amiche Paperina si dimostra piuttosto invaghita dal supereroe mascherato.

Due giorni dopo Paperino va a trovare Paperina, sperando gli sia passato la rabbia nei suoi confronti, per invitarla al cinema ma lei rifiuta e le confessa di essersi presa una cotta per Paperinik. Pur di rivedere il suo eroe Paperina si iscrive al club del brivido nel quale gli toccherà scalare un'intera montagna. Andando via arrabbiato, Paperino si chiede come si possa essere rivali di se stessi. Nei giorni successivi Paperinik si ritrova a salvare Paperina, che sembra trovarsi sempre nei guai di proposito, ripetute volte e tutto ciò porta sempre più Paperinik a salire nel cuore di Paperina e a far diminuire l'amore per Paperino.

Durante uno dei salvataggi Paperina dice a Paperinik che il Club delle ragazze ha organizzato un concorso in cui premierà la miglior cuoca con una "forchetta d'oro" chiedendo al Papero mascherato di fare da guardia alla forchetta in modo che nessun malintenzionato la rubi. Paperinik accetta ed elabora un piano per porre fine a tutta questa storia. Nella notte Paperinik, intenzionato a rubare lui stesso la forchetta in modo che Paperina possa dare la colpa al papero mascherato e facendola riportare poi a Paperino facendogli cosi riguadagnare la stima, si intrufola al Club dove con suo dispiacere scopre che qualche qualcuno ha già rubato la forchetta. Paperinik rintraccia i ladri e li fa fuggire, i quali spaventati abbandonano la loro refurtiva. Dopo essersi cambiato per diventare Paperino si dirige subito da Paperina ma a un semaforo è costretto a frenare bruscamente perché un tizio gli taglia la strada. "La forchetta d'oro", a causa della violenta frenata, vola via e atterra nel giardino di Gastone. Paperino affranto inizia domandarsi dove possa essere volata via la forchetta e dopo una breve riflessione è sicuro che possa essere finita vicino la Villa di Gastone. Ritornati nei pressi della casa di Gastone, Paperino trova il cugino con la forchetta d'oro in mano che è intenzionato a far colpo su Paperina riportandogli indietro il prezioso premio del concorso. Molto arrabbiato per aver svolto tutta la fatica e al cugino invece spetterà la gloria invoca giustizia e la giustizia sembra dar retta stavolta al povero Paperino. Gastone scivola e "La forchetta d'oro" vola in mano a Paperino che la riporta da Paperina facendola rinnamorare di lui. Qualche giorno dopo Paperina costringe Paperino a partecipare al "Camping del brivido" ed il papero rimpiange che non ci sia Gastone al suo posto.

Pubblicazioni

Note

  1. http://www.paperinikmagazine.it/2016/02/05/il-numero-41-e-in-edicola/
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.