FANDOM




Paperino contro Paperinik
Paperino contro paperinik
Informazioni generali
Codice Inducks:I AT 274-A
Sceneggiatura:Bruno Concina
Disegni:Giulio Cherchini
Prima uscita:Almanacco Topolino 274, ottobre 1979
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:31
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Arnoldo Mondadori Editore


"Paperinik! Sempre Paperinik!"
Paperino

Paperino contro Paperinik è una storia, scritta da Bruno Concina, disegnata da Giulio Cherchini e apparsa per la prima volta su Almanacco Topolino 277 dell’ottobre 1979. Introduce per la prima volta il tema dell’antagonismo fra le due identità di Paperino, poi ripreso anche in altre storie (Paperino e... il rivale Paperinik, Paperinik… mai più Paperino).

Trama Modifica

È l’anniversario della prima apparizione di Paperinik,[1] e tutti a Paperopoli sono intenti a celebrare l’avvenimento: da Paperina e Clarabella, socie del club Amiche di Paperinik, a Qui, Quo e Qua, a PaperonePaperino finisce per diventare geloso del suo alter ego, tanto da decidere di eliminarlo. Ordina ad Archimede di rimuovere tutti i congegni segreti dalla 313 e, in una trasmissione televisiva in onore di Paperinik, annuncia il ritiro definitivo dell’eroe. Passato il primo momento di maligna soddisfazione, tuttavia, Paperino deve costatare che Paperinik è ancora amatissimo, mentre lui ha perso il prestigio di cui godeva come suo migliore amico.

La sera dopo, Nonno Bassotto e i suoi nipoti tentano l’assalto al deposito di Paperone. Riescono facilmente ad addormentare Paperino, messo di guardia dallo zio, ma sono fermati da un nuovo supereroe, silenzioso e senza nome, con lo stesso costume di Paperinik, che li mette in fuga con la sua sola presenza.  Il nuovo Paperinik soppianta rapidamente la fama di quello vecchio, anche presso i suoi fan più sfegatati, come Paperina e Qui, Quo e Qua, e Paperino non può fare a meno di rimpiangere la passata popolarità.

Il nuovo Paperinik (o Paparottok, come lo ribattezza Paperone), è in realtà Archimede, che vuol far capire a Paperino l’errore commesso, e che Paperopoli ha bisogno di un difensore. L’inventore se la cava brillantemente nei suoi nuovi panni, ma trova il lavoro di supereroe troppo fisicamente faticoso, e il nome affibbiatogli da Paperone troppo ridicolo. Perciò, quando vede nel suo laboratorio Paperino, vestito da Paperinik e furioso per l’inganno dell’amico, gli restituisce senza rimpianti il ruolo di protettore della città. Fatta pace con Archimede, Paperinik riguadagna rapidamente la popolarità perduta.

RistampeModifica

Note Modifica

  1. Nella realtà, la storia fu pubblicata a dieci anni quasi esatti dalla prima apparizione del vendicatore mascherato.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.