FANDOM


  • Paperinika e il filo di Arianna
  • Commenti



Paperinika e il filo di Arianna
Paperinika e il filo di Arianna
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 906-C
Sceneggiatura:Guido Martina
Disegni:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:8 aprile 1973

Topolino 906

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:44
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Arnoldo Mondadori Editore


" Ti sembra proprio che io sia Paperina? Guarda! Mai sentito parlare di Paperinika, la paladina del gentil sesso?"
Paperinika presentandosi a Paperino

Paperinika e il filo di Arianna è una storia dell'8 aprile 1973, pubblicata per la prima volta su Topolino 906, scritta da Guido Martina e disegnata da Giorgio Cavazzano.
In quest'avventura fa il suo debutto il personaggio di Paperinika l'alterego mascherato di Paperina. In questa storia inoltre viene introdotta anche Genialina Edy Son, l'eccentrica inventrice che al pari di Archimede Pitagorico con Paperinik, fornirà all'eroina tutti i gadget di cui avrà bisogno.

Questa storia, sebbene non abbia protagonista Paperinik, si inserisce ugualmente all'interno del contesto storico-filologico delle prime avventure di Paperinik, infatti nella storia successiva Paperinika contro Paperinik i due supereroi si affronteranno in una sfida diretta e saranno protagonisti di altre avventure.

TramaModifica

I nipotini sono appena partiti per il campeggio e Paperino non vede l'ora di riposarsi, ma inaspettata arriva Paperina che vuole farsi accompagnare a fare shopping per la città. Ad un tratto suona il telefono e Paperino dice alla fidanzata che deve andare al Deposito perché lo Zio Paperone vuole affidargli un incarico; Paperina un decisamente contrariata, insiste per accompagnarlo.
Al Deposito Paperone non vuole comunicare subito l'incarico visto che si tratta di un'operazione top-secret e Paperina, in quanto donna non può ascoltare una discussione tra paperi. Paperina, decisamente risentita, si reca dalla sua amica Genialina Edy Son, ex-allieva di Archimede Pitagorico nonché presidentessa del Club delle femministe. Dopo averla ascoltata con attenzione Genialina le propone di indossare la maschera per diventare la paladina di tutte le donne e Paperina affascinata dall'idea accetta senza pensarci due volte.
Intanto a Paperino viene dato l'incarico di sorvegliare il Deposito mentre, Paperone deve controllare che parte del denaro venga trasportato in un altro luogo. Paperone consegna al nipote un foglio contenente le istruzioni per disattivare gli allarmi e che fa imparare a memoria al nipote.

Paperino tuttavia non si sente completamente al sicuro e preferisce tornare a casa per recuperare l'armamentario di Paperinik, ma proprio di fronte a casa sua viene viene sedotto e rapito da Sirena Seducy, una criminale che vuole i codici di accesso al Deposito di Paperone, per recuperare la mappa dove è segnata l'ubicazione del nuovo super-segreto deposito monetario dove Paperone sta trasferendo il suo denaro. Così Paperino si trova suo malgrado, costretto ad accettare e torna in città con Sirena. Paperina vede i due passare di fronte a casa sua e crede che lui l'abbia tradita. Questa è la molla definitiva che fa scattare dentro di lei la decisione di diventare Paperinika.
Dopo aver preso la mappa, Paperino viene riportato al covo dei banditi e, in gran segreto vi arriva anche Paperinika che però viene scoperta e imprigionata con Paperino. Ella però, servendosi degli strepitosi gadget di Genialina, riesce a fuggire assieme a Paperino e a recuperare anche la mappa segreta di Paperone.
Alla fine della storia, Paperino spiega come sia stato catturato da Sirena e Paperinika per punirlo lo lascia a piedi a ben tredici chilometri di distanza da Paperopoli. Paperino esausto arriva a notte fonda sul cancello di casa e distrutto si addormenta. Il mattino dopo viene svegliato dalle urla furiose di Paperone che lo accusa si aver perso la sua preziosissima mappa, ma arriva Paperina e recapita a Paperone una lettera di Paperinika, nella quale critica l'incapacità e l'inaffidabilità del genere maschile e riconsegna la mappa allo Zione.

AnalisiModifica

Paperinika e il filo di Arianna2

Paperinika viene sorpresa dalla banda di Sirena Seducy

L'anno di pubblicazione di questa storia è il 1973, periodo in cui il movimento femminista stava vivendo uno dei suoi momenti di massima diffusione anche sul territorio della penisola italiana. Proprio in quegli anni infatti Carla Lonzi una delle militanti più in spicco del movimento, aveva incominciato la sua opera di attivista[1].

Martina non si è lasciato certo sfuggire una tale opportunità e ha voluto trasportare il sentimento di rivolta che scuoteva le donne italiane anche all'interno del fumetto Disney, anche nel tentativo di attirare qualche lettrice in più.[2] La sua attenzione si è concentrata su Paperina ponendola in conflitto col sessismo ostentato dagli uomini della sua famiglia.
Questa prima storia sembra essere l'inizio di un ciclo di avventure parallelo a quello di Paperinik, ai cui disegni si dedica Giorgio Cavazzano anziché Massimo De Vita. Al pari di Paperinik, anche Paperinika vuole vendicare i torti che il suo alterego, in quanto donna, subisce e per far ciò riceve un prezioso aiuto da un'amica inventrice Genialina Edy Son, che condivide i suoi stessi ideali e che risulta essere la controparte femminile di Archimede. A differenza del Diabolico Vendicatore, però Paperinika incomincia la sua carriera senza infrangere la legge, ma riuscendo a conciliare la lotta alla criminalità con la volontà di rivalsa che guida le sue azioni.

CuriositàModifica

  • Il criptico titolo della storia non viene svelato se non nelle ultime tavole della vicenda. Paperinika per richiamare l'attenzione dei banditi che non sa dove siano nascosti all'interno della loro labirintica base, utilizza lo stesso trucco che Arianna consigliò a Teseo per uscire incolume dal labirinto del Minotauro. Ella ogni pochi passi lascia cadere per terra delle perle soporifere, che i banditi, accorsi a causa dell'allarme, calpestano rimanendone vittime.

Pubblicazioni italianeModifica

NoteModifica

  1. [1] Carla Lonzi
  2. [2] Editoriale introduttivo alla storia pubblicato su Paperinik Appgrade 9
Storia precedente Paperinika e il filo di Arianna Storia successiva
Paperinik e la bella addormentata

Paperinik e la bella addormentata

8 aprile 1973 Paperinik allo sbaraglio

Paperinik allo sbaraglio

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.