FANDOM


  • Paperinik contro le Giovani Marmotte
  • Commenti



Paperinik contro le Giovani Marmotte
Paperinik contro le giovani marmotte
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2398-1
Sceneggiatura:Bruno Sarda
Disegni:Marco Gervasio
Prima uscita:13 novembre 2001,

Topolino 2398

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:28
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



"Quindi ascolatami caro Fantomius! Prima o poi scoprirò i segreti del tuo rifugio, che tu lo voglia o no!"
Paperinik

Paperinik contro le Giovani Marmotte è una storia scritta da Bruno Sarda e disegnata da Marco Gervasio. E' stata pubblicata per la prima volta sul numero 2398 di Topolino.

La storia vede Paperino scoprire il secondo rifugio di Fantomius: la Casa dell'Ermellino su Picco Cupo, alla periferia di Paperopoli.

TramaModifica

Paperino è appena uscito dalla Biblioteca comunale dove ha trovato un libro dedicato a Fantomius e alle sue imprese. Studiando sul libro tutti i vari furti compiuti dal ladro gentiluomo, Paperino è sicuro di aver trovato un secondo rifugio di cui si serviva il suo predecessore: la Casa dell'Ermellino su Picco Cupo sulle Montagne Ombrose. Proprio in quel momento giungono a casa i tre nipotini attualmente vittima di una vera e propria forma di adorazione per il Gran Mogol.
Qui, Quo, Qua chiedono il permesso allo zio di fare un campeggio con le Giovani Marmotte questo fine settimana. Lo zio è felicissimo di dare il suo permesso, così avrà a disposizione ben due giorni per esplorare la Casa dell'Ermellino.

Così il sabato Paperinik va ad esplorare il rifugio di Fantomius e trova i classici trabocchetti anti-ficcanaso che vi sono anche a Villa Rosa e il laboratorio del ladro mascherato, con tutto l'occorrente per i suoi furti.

Poco distante alla casa sono venute e campeggiare proprio le Giovani Marmotte, che hanno intenzione di restaurare la Casa dell'Ermellino per farne una locanda per escursionisti. Paperinik non vuole che si scoprano i segreti di Fantomius, quindi non può far altro che scoraggiare la loro impresa. Così il giorno successivo il Diabolico Vendicatore cerca di dissuadere in ogni modo i gruppo scautistico, e approfitta anche dell'occasione per screditare il Gran Mogol agli occhi dei suoi nipotini.

Il sabotaggio operato da Paperinik porta le Giovani Marmotte a perdersi tre le montagne proprio quando sta scoppiando una bufera di neve e il supereroe si lancia in loro soccorso in mezzo alla tormenta. Questa è stata l'ultima goccia che ha fatto traboccare il vaso e le Giovani Marmotte, stanche e infreddolite, abbandonano il loro progetto e vogliono tornare unicamente a Paperopoli.
Il segreto di Fantomius è salvo, ma Paperino non è riuscito a valorizzarsi agli occhi dei suoi nipotini. Adesso non idolatrano più il Gran Mogol, ma Paperinik.

AnalisiModifica

Paperinik contro le Giovani Marmotte è stata la prima storia di Marco Gervasio, in cui l'autore romano ha cercato di approfondire l'oscuro passato di Fantomius, che dopo essere stato introdotto da Guido Martina, non era stato più trattato da nessun altro autore: in effetti la storia approfondisce, senza però aggiungere troppi dettagli, i trascorsi di questo personaggio Disney, introducendo il rifugio segreto della Casa dell'Ermellino.

La storia però, pur ricollegandosi all'opera di Martina non si pone all'interno del filone noir realizzato dal duo Martina-De Vita negli anni settanta, ma si mantiene all'interno della vena più buonista di Paperinik. La sua vendetta nei confronti del Gran Mogol, idolatrato dai nipoti, è molto blanda e viene fatta soltanto per impedirgli di raggiungere la Casa dell'Ermellino, non tanto per metterlo in ridicolo.

CuriositàModifica

  • In questa storia non vi è alcun riferimento a Dolly Paprika, che non viene nemmeno citata.

Pubblicazioni italianeModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.