FANDOM




Paperinik contro Inquinator
Paperinik contro Inquinator

Prima pagina

Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 1832-C
Sceneggiatura:Giorgio Pezzin
Disegni:Massimo De Vita
Prima uscita:6 gennaio 1991
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:45
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Paperinik contro Inquinator è una storia composta da due episodi della coppia Pezzin-De Vita che rispettivamente hanno curato la sceneggiatura e i disegni. L'avventura è uscita il 6-13 gennaio 1991 sui numeri 1832-1833 di Topolino ed è rimasta celebre perché introduce un nuovo avversario di Paperinik: il perfido Inquinator.

Trama

A Paperopoli Inquinator comincia a compiere atti vandalici nei confronti di nuove strutture o durante manifestazioni sportive, come la gara di canoa tenuta in quei giorni in città. Nonostante il criminale sia un osso duro per le forze dell'ordine, Paperino decide di non intervenire perché considera i suoi atti solamente delle "birbonate". Un giorno però, mentre si sta dirigendo da Nonna Papera con i suoi tre nipotini un camion pieno di bucce di banana davanti alla 313 scarica il suo contenuto in strada facendo sbandare la vettura di Paperino; dal finestrino si affaccia Inquinator, allegro della sua nuova azione. Solo allora il papero vestito alla marinara decide di indagare sul nuovo criminale di Paperopoli e, una volta travestitosi da Paperinik, comincia a girovagare per cercare il furfante; dopo poco tempo il malfattore si fa rintracciare dal papero mascherato che comincia subito ad inseguirlo ma, in una galleria, va a sbattere contro un autobotte che trasporta benzina ed Inquinator appicca fuoco al liquido gocciolante, facendo abbrustolire Paperinik.

Sia la polizia che il paladino mascherato vengono duramente ripresi dal Sindaco di Paperopoli perché non riescono a catturare Inquinator. Le pretese del criminale si fanno sempre più ardite: esige un milione di dollari per smettere di imbrattare la città. Il sindaco finge di accettare la richiesta e tende un agguato al criminale mettendo la valigia coi dollari dentro un bidone dell'immondizia, il luogo enunciato dal criminale per sistemare il denaro. Pur essendoci molte auto della polizia pronte ad intervenire, il malfattore radiocomanda il bidone della spazzatura e gli altri nei paraggi, mandando in confusione i poliziotti che non sanno quale bidone inseguire; Paperinik, che osserva la scena, individua il bidone giusto ed intuisce che il criminale stia visualizzando la scena dall'alto, infatti Inquinator radiocomanda il cassonetto dei rifiuti da una mongolfiera nera, poco visibile di notte. Paperinik insegue il rapace con un paio di eliche sotto gli stivaletti a molla, fino a giungere ad una fabbrica abbandonata dove viene investito da un getto di gas inquinante proveniente da un fumaiolo. Il papero viene fatto prigioniero ed Inquinator gli spiega che il suo intento sia quello di tingere di nero la Casa Bianca grazie ad un inchiostro indelebile e che sarebbe partito subito lasciando Paperinik alle prese con una trappola che lo avrebbe condotto a una brutta fine.

Mentre il criminale se ne va, il paladino di Paperopoli riesce a tagliare le corde che lo imprigionano grazie ad alcune lame presenti nella fibbia della cintura e parte all'inseguimento dell'aeroplano con sopra il pericoloso carico di inchiostro indelebile. Dopo essersi agganciato al velivolo riesce a dirottare l'aereo nel largo giardino della Casa Bianca evitando così che l'edificio si sporchi; pochi minuti dopo la polizia arriva sul posto ed arresta lo sporco criminale.

Curiosità

Pubblicazioni

La storia è stata pubblicata anche in Brasile, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Norvegia, Portogallo e Svezia.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.