FANDOM


  • Paperinik... un eroe dell'altro mondo
  • Commenti



Paperinik... un eroe dell'altro mondo
Paperinik... un eroe dell'altro mondo
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2381-1
Sceneggiatura:Tito Faraci
Disegni:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:12 luglio 2001
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:34
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Paperinik... un eroe dell'altro mondo è una storia di Tito Faraci e Giorgio Cavazzano, pubblicata per la prima volta sul numero 2381 di Topolino.

Trama

Paperinik ha appena sventato una rapina alla banca da parte di un robot distruttore. Annoiato per la solite routine, va a trovare Archimede nel suo laboratorio. L'inventore è alle prese con una macchina chiamata trasduttore dimensionale ed è indeciso sul colore; Paperinik gli consiglia il verde. Ma, volendo dare una pennellata, la attiva accidentalmente venendo risucchiato.

Paperinik incontra Paperino

Paperinik incontra l'altro Paperino

Paperinik si riveglia in quella che sembra la normale Paperopoli. Girando per la città rivede lo stesso robot che aveva distrutto la prima; interviene così per salvare la situazione, ma i poliziotti sembrano non conoscerlo. Stanco e confuso, decide di tornare a casa. Ma entrando nella sua stanza trova nel suo letto...Paperino!. Entrambi hanno una reazione di sorpresa con Paperino che gli chiede chi sia e Paperinik si rende conto, dopo aver controllato l'armadio, che è finito in una dimensione dove il suo alter-ego non ha mai assunto la sua identità da eroe. Cerca così di presentarsi ad un Paperino molto diffidente ed irridente, ma prima che poss mostrargli la sua identità entra in casa anche l'Archimede di quella dimensione. L'inventore porta i paperi nel suo laboratorio spiegando che il "suo" trasduttore dimensionale si è attivato senza motivo ed ha seguito la scia di particelle lasciata per capire cosa ne era venuto fuori. La macchina può essere usata per rimandarlo indietro, ma Archimede ha bisogno di creare qualcosa che eviti a Paperinik di finire nella dimensione sbagliata.

Mentre l'inventore è al lavoro, Paperino porta così in giro Paperinik e, data l'ora tardi e la pericolosità della città, Archimede monta sulla 313 dei dispositivi per la loro protezione. Paperino non è tanto convinto cominciando a fare confusione coi tasti della macchina. Verso la fine del giro, come ultima tappa sceglie il Deposito di Zio Paperone. Improvvisamente rippare di nuovo il grosso robot e Paperinik capisce che la rapina alla banca era solo un diversivo mentre un secondo robot attaccava il Deposito. Questo robot è più resistente alla pistola a raggi dell'eroe, ma Paperino attivando una delle armi della 313 riesce a buttarlo giù. I due vedono un autocarro carico di monete scappare dal Deposito e partono all'inseguimento usando il dispositivo di volo e schiantandosi contro di esso. Per fortuna protetti da un campo di forza, Paperinik può fermare gli autori del furto ovvero i Bassotti.

I ladri vengono arrestati e appare Paperone che era stato legato, ma si è liberato ed ha visto la loro impresa. racconta che i robot erano stati trafugati da uno dei suoi laboratori e ringrazia Paperinik per l'aiuto. Tornati al laboratorio, Archimede è pronto a rimandarlo a casa. Ma prima di farlo parla da solo con Paperino mettendosi daccordo. Paperinik torna nel suo mondo mentre il Paperino di quella dimensione dà ad Archimede una car-can (datagli dall'eroe) per fargli dimenticare tutto. Mentre, nel suo mondo, Paperinik si prepara ad andare al Deposito per sventare l'attacco del robot, il Paperino dell'altro mondo si realizza un suo costume preparandosi a diventare anche lui un eroe.

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.