FANDOM


Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Paperina (disambigua).



Paperina di Rivondosa
Topolino 2583

Copertina di Topolino con la prima storia

Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2583-1P
Sceneggiatura:Silvia Ziche
Disegni:Silvia Ziche
Prima uscita:31 maggio 2005
La storia
Numero pagine:160
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia


"Ma è una serva!"
Il leitmotiv ricorrente della storia
"Consegnate la lista!"
Il (secondo) leitmotiv ricorrente della storia

Paperina di Rivondosa è la parodia di Elisa di Rivombrosa, fortunata serie televisiva cinematografica ambientata nel Regno Sabaudo della seconda metà del settecento. La storia, disegnata e scritta interamente da Silvia Ziche, mantiene tale ambientazione e gli intrighi di potere che si ideavano alla corte torinese.

La storia è divisa in tredici episodi pubblicati sulle pagine di Topolino dal 31 maggio 2005 al 23 agosto 2005.

Personaggi e corrispondenze con la serie originaleModifica

  • Paperina è la contessa Paperina Scalzi di Rivondosa - contessa Elisa Scalzi vedova Ristori di Rivombrosa
  • Paperino è il conte Paolino Paperino Castori di Rivondosa - conte Fabrizio Federico Giovanni Clemente Ristori di Rivombrosa
  • Paperon de' Paperoni è Re Paperone - re Carlo Emanuele III di Savoia
  • Rockerduck è il governatore duca Ottavio Rockerduck - governatore duca Ottavio Ranieri
  • Amelia è la marchesa Amelia Van Ducker Beauville - marchesa Lucrezia Priscilla Adelaide Van Necker vedova Beauville
  • Ciccio è il marchese Ciccio Beauville - marchese Jean Luc Beauville
  • Brigitta è la contessa Anna Castori di Rivondosa - contessa Anna Ristori di Rivombrosa vedova Radicati di Magliano
  • Filo Sganga è il marchese Filo Sgangherati - marchese Alvise Radicati di Magliano
  • Gastone è il conte Gastone Drago - conte Giulio Drago
  • Paperoga è Angelo Paperoga - lo stalliere Angelo Buondio
  • Pico de Paperis è Pico de Ceppis - il medico Antonio Ceppi
  • Doretta Doremì è la contessa Agnese Castori - contessa Agnese Ristori I di Rivombrosa
  • Reginella è la duchessa Reginella Bussani - duchessa Clelia Bussani
  • Nonna Papera è se stessa - Amelia
  • Emy, Ely, Evy sono loro stesse - marchesa Emilia Radicati di Magliano Gritti
  • Qui, Quo, Qua sono Martino, Pasquino e Pinguino - conte Martino Ristori
  • Umperio Bogarto è il capitano Bogarto - Capitano Terrazzani
  • Un' aquila sconosciuta è Arabella - Isabella
  • Una papera sconosciuta è Bianca Buondio

TramaModifica

Primo EpisodioModifica

Rivondosa1

1769, Piemonte. L'altruista e giovane papera Paperina Scalzi di Rivondosa (Paperina) si presenta come la dama di compagnia della contessa Agnese Castori (Doretta Doremì), zia del conte Paolino Paperino Castori (Paolino Paperino), arruolatosi nell'esercito francese. La contessa Castori, avanti negli anni, soffre di nostalgia del nipote. Il conte Paperino Castori ritorna così in Italia, nella regione di Piemonte alla sua contea appartenente: Rivondosa. Il conte Paperino (oltre a dover portare dei regali dei colleghi dell'esercito ai loro parenti italiani) riceve dal Console Incerti una lettera da consegnare al Capitano Pavidoni a Pian del Pollo.

Intanto, il consigliere del re, il marchese Ciccio Beauville (Ciccio Dell'Oca) informa il governatore duca Ottavio Rockerduck (John Davison Rockerduck) che gli è giunta voce di alcuni nobili ingrati che realizzano una congiura ai danni del re. Un nobile pentito, il Console Incerti, ha spedito la lettera con i nomi dei congiurati per arrestare i cospiratori e bloccare la congiura. Senza esserne cosciente, il conte Paperino ha la lettera con i nomi dei cospiratori. Ottavio invece è fra i cospiratori, e manda un brigante (un Bassotto) per rubare al figuro la lista dei cospiratori. La cugina di Ciccio Beauville è la marchesa Amelia Van Ducker Beauville (Amelia De Spell), anch'essa nella lista dei cospiratori, all'insaputa del cugino consigliere del re. Ottavio finge di fare il suo dovere, mandando il Capitano Bogarto (Umperio Bogarto) a prendere la lista dei cospiratori al conte Paperino. Capitano Bogarto, non sapendo dove si trova Pian del Pollo, segue il Bassotto per trovare il conte Paperino.

Nel frattempo, la contessa Agnese si sente affaticata, e Paperina le consiglia di chiamare un medico. Lo stalliere Angelo Paperoga (Paperoga) la avverte di non chiamare l'unico medico della zona, Pico De Ceppis (Pico de Paperis), poiché sposato con una serva, Lucia, e per questo è diventato da nobile, povero. Nonostante questo dettaglio, Pico De Ceppis va a Rivondosa per curare la contessa Agnese. Le conclusioni sono che Paperina fa fare alla contessa (già avanzata con l'età) troppi sport e l'attesa per il nipote, il conte Paperino, la consuma. Questi, arrivato a Pian del Pollo, incontra il Capitano Pavidoni ma subisce un attentato da parte del Bassotto che fortunatamente non centra con il fucile il conte. Il Capitano Pavidoni (riguardo al nome) se la da a gambe, non prima di aver detto al conte Paperino di consegnare i documenti a Re Paperone (Paperon de' Paperoni) in persona. Paperino fa fuggire il brigante, mentre Capitano Bogarto riferisce a Ottavio che il conte era scappato con i documenti.

Il conte Paperino torna finalmente a casa abbracciando la zia e si innamora a prima vista di Paperina. La contessa Agnese chiede al nipote di restare anche perchè le loro proprietà potrebbe finire al marchese Filo Sgangherati (Filo Sganga) che si è fidanzato con la cugina Anna (Brigitta) per ottenere il loro denaro e, essendo un pessimo amministratore, li amnderebbe in rovina. Paperino abbraccia la cugina e le nipotine Emy, Ely, Evy nonchè il suo amico, il conte Gastone Drago (Gastone). Gastone si lamenta di come la prossima riforma del Re Paperone toglierà ai nobili diversi privilegi e chiede all'amico da che parte starà quando dovranno fare i conti. Paperino non comprende finchè non apre finalmente la lettera e scopre della congiura contro il re. Intanto la domestica Nonna Papera avverte Paperina di star lontano dal conte Paperino a cui non ha detto di essere una serva (anche piuttosto pasticciona). Notando l'interesse del nipote per la sua dama, anche la contessa Agnese la ricorda che non è una nobile e la manda a spedire gli inviti per la festa per il ritorno di Paperino. Paperina parla della vicenda con Lucia che commenta che non vorrebbe che Paperino facesse la fine di Pico (naturalmente non invitato).

Paperina di Rivondosa - 01 - 27

Alla festa, Paperino viene stuzzicato sia da Sgangherati (che spera se ne ritorni presto nell'esercito) che dalla marchesa Amelia, memore dei tanti dispetti che ha subito da lei quando erano piccoli. Paperino invita poi Paperina a ballare con lui lasciando tutti di sasso dato che sanno, a differenza del papero, che è una serva. All'improvviso giunge Pico che chiede aiuto perchè sua moglie Lucia è scomparsa (col suo calesse) mentre era da un paziente, ma a nessuno interessa di una serva e viene deriso. Solo Paperino e Paperina vorrebbero aiutarlo, ma Anna impedisce al cugino di lasciare la festa.

Secondo EpisodioModifica

I cospiratori (chiamati "Cugini della Luce") si riuniscono ed il duca Rockerduck esprime la sua preoccupazione per l'esistenza della lista proponendo di anticipare l'attentato al re Paperone. La marchesa Amelia fa capire al duca che il cavaliere misterioso che possiede la lista è sicuramente il conte Paperino Castori e lo convince a lasciarlo a lei.

Intanto, a Rivondosa, Paperino esprime i suoi sentimenti a Paperina che però confessa di non essere una nobile, ma una serva. La rivelazione scatena la rabbia del conte verso la papera tanto da essere fermato con la forza da sua zia Agnese. Anna invece ha uno svenimento quando il suo fidanzato Filo mostra totale indifferenza (anche verso i creditori) alla ntoizia che Emy, Ely ed Evy stanno male. Paperina fa venire Pico (cosa che provoca un altro svenimento ad Anna) per le bambine mentre la contessa Agnese tiene a freno il nipote ancora infuriato.

Si presenta Amelia che convince un Paperino intontito di considerarla la sua migliore amica. Dopo essere definita una "strega" da Paperina, Amelia scopre di avere per davvero dei poteri magici trasformando accidentalmente la contessa Agnese in una pianta grassa. Non vista, la marchesa scappa via mentre Paperino e gli altri cominciano a cercare la contessa scomparsa.

Terzo EpisodioModifica

Paperina di Rivondosa - 03 - 01

Scoperto di essere una strega, la marchesa Amelia torna nella sua casa e sperimenta sulla serva Arabella i suoi poteri magici constatando però che può solo trasformare le persone in piante grasse e riportarle alla normalità. A Rivondosa intanto, con la scomparsa della contessa Agnese, il conte Paperino assume il comando e concede a Paperina di rimanere come istruttrice di Ely, Emy ed Evy. Ma Paperina, memore della reazione rabbiosa di Paperino alla scoperta che fosse una serva, preferisce andarsene (scatenado di nuovo la rabbia del conte).

Girando per il paese, Paperina incontra il conte Gastone che la prende in giro per il suo status. Paperina reagisce colpendolo in faccia e viene subito arrestata per aver aggredito un nobile. Paperoga corre ad avvertire Paperino che cerca inutilmente di convincere l'amico a ritirare la denuncia. Non resta che chiedere una grazie reale. Paperino si reca quindi dal governatore duca Rockerduck e, con un raggiro, gli fa firmare la grazia con la falsa promessa di dargli la lista. Si imbatte in Gastone che ha ritirato la denuncia rendendo inutile gli sforzi di Paperino. I due litigano pocihè sulla lista dei congiurati c'è anche il nome di Gastone, ma alla fine si riappacificano.

Quarto EpisodioModifica

Paperina ritorna a Rivondosa prendendo il ruolo di istitutrice per Ely, Emy ed Evy che le raccontano cosa ha fatto lo zio Paperino per lei. Quest'ultimo è diviso sul cosa fare riguardo la lista; se consegnarla oppure no al re dato che c'è anche l'amico Gastone tra i congiurati. Da alcuni incidenti che capitano al conte Astori, Gastone deduce che sono anche i suoi dilemmi amorosi a preoccuparlo. Gli propone quindi di far sposare Paperina con uno dei suoi servi così sarà sicuro che non lascerà mai Rivondosa. Poco dopo Paperino incontra la marchesa Amelia che gli offre di incontrare il re usando suo cugino Ciccio.

Paperino espone a Paperina la sua idea per farla restare a Rivondosa facendole sposare Paperoga, ma questo suscita una reazione talmante ilare della papera che lo stalliere se ne va indignato. Paperina rifiuta accusando il conte di trovare scuse per non sposarla lui stesso. Ad una locanda (dove lavorano i piccoli Martino, Pasquino e Pinguino (Qui, Quo, Qua)), Paperino racconta dell'accaduto a Gastone che gli sconsiglia di sposare una serva rischiando di fare la fine di Pico. Più tardi, Paperino si reca all'incontro organizzato da Amelia. Ma naturalmente si tratta di una trappola e viene arrestato dal governatore duca Rockerduck. Mentre viene scortato da Bogarto ed i suoi uomini alla prigione, il conte riesce a liberarsi e scappare nel fiume.

Quinto EpisodioModifica

Il conte Paperino Astori si trascina fino a Rivondosa dove viene soccorso da Paperina, intenta a litigare con la contessa Anna che vuole mandarla via. Per aiutare il cugino, Anna è costretta a permettere a Pico di entrare e visitarlo; fortunatamente gli viene diagnosticato solo un raffreddore. Nonostante le proteste di Anna, Paperino vuole che Paperina rimanga accanto a lui e le consegna la lista dicendole di nasconderla.

Lettone il contenuto, la papera capisce quanto sia pericolosa e partorisce una bizzarra idea: compila centiniaia di liste di ogni genere e ce la nasconde in mezzo. Però, come le fa notare il conte, anche loro non possono più trovarla ora. Nonostante il pasticcio, Paperino confessa il suo amore per Paperina e che non ritornerà più nell'esercito per stare con lei.

Sesto EpisodioModifica

Il duca Rockerduck è furioso per la fuga del conte Astori, ma Amelia rassicura che ci penserà lei. Nel frattempo, a Rivondosa, Paperino e Paperina decidono di sposarsi nonostante lei sia una serva e di farlo in segreto di notte mettendosi daccordo con Don Tognino. Tuttavia Paperino rivela ingenuamente del matrimonio ad Amelia. Giunta la notte i due innamorati si presentano (con un travestimento) in chiesa, ma di Don Tognino non c'è traccia. Paperino pensa ad una rapimento, ma in realtà è stato trasformato in un cactus da Amelia.

Il giorno dopo, Rockerduck si presenta a casa Astori accusando Paperino della scomparsa di Don Tognino, ma è solo una scusa per permettere ai suoi briganti di setacciare la casa in cerca della lista. Tuttavia questi trovano solo le altre liste fasulle ed il governatore duca deve ritirarsi. Con gli altri Cugini della Luce si decide di compiere l'attentato al re.

Paperina di Rivondosa - 06 - 10

Nel frattempo, Anna organizza un incontra tra il cugino e la duchessa Reginella Bussani (Reginella) sperando che lo distragga da Paperina. Reginella è anche la cugina del re Paperone e rivela al conte come poterlo incontrare in segreto. Il re pare sia ghiotto di pizza ed ogni mattina si reca in incognito dalla sua fornaia preferita. Paperino (che deve tenere a freno la gelosia di Paperina nei confronti della duchessa) accetta volentieri di partire con Reginella in modo da poter arrivare in tempo per il mattino seguente. Verso sera, una depressa Paperina ascolta accidentalmente una conversazione tra Amelia e Rockerduck scoprendo che l'attentato è proprio per domani.

Settimo EpisodioModifica

Il conte Paperino e la duchessa Reginella sono appostati in attesa dell'arrivo di Re Paperone (in incognito) dalla fornaia, ignari che anche uno degli scagnozzi di Rockerduck, da una finestra, sta puntando con un fucile il sovrano. Paperina arriva in tempo a dare l'allarme. Il re viene salvato dal cocchiere (che si rivela essere Paperoga) mentre Paperino mette in fuga l'attentatore. Tornati a Rivondosa, Paperino e Paperina ricevono la benedizione di Reginella che confessa il motivo per cui Anna l'aveva contattata e che ora approva anche lei il matrimonio del conte Astori con Paperina.

Alla solita locanda, Gastone non è per niente contento dell'intervento di Paperino dicendogli che è dalla parte sbagliata e gli chiede inutilmente la lista. Giunge Paperina (insieme a Nonna Papera) poichè in passato lavorava lì e vuole rivedere i piccoli Martino, Pasquino e Pinguino. Nota che i tra paperotti sono molto simili a Paperino e costringe il conte a portarli al castello, sicura che siano suoi nipoti segreti. Nonostante le proteste di Anna, una lista dei nipoti del conte trovata per caso conferma la teoria della papera. Paperino a questo punto le espone la sua decisione di sposarla in una cerimonia ufficiale ed inviterà anche i nobili della zona.

Ottavo EpisodioModifica

Si celebrano le nozze tra il conte Paperino Astori e Paperina Scalzi. Ma i nobili invitati cominciano ad andarsene perchè Anna (sotto suggerimento di Amelia) aveva fatto loro credere che fosse solo una commedia di un nobile che voleva sposare una serva. In mancanza del numero legale il matrimonio viene annullato e Paperino, infuriato, caccia via da Rivondosa la cugina Anna ed il fidanzato Filo.

Paperina di Rivondosa - 08 - 06

Mentre (al palazzo reale) Paperoga racconta al consigliere Ciccio Beauville di aver visto il conte Astori sulla scena dell'attentato al re, sua cugina la marchesa Amelia passa a trovare Paperino fingendo di volerlo consolare essendo la sua "unica amica". Amelia cerca di convincerlo a darle la lista con la scusante di consegnarla lei al re, ma senza successo. Passa quindi al piano B ed invita Paperino e Paperina a pranzo da lei. Con Rivondosa indifesa, Rockerduck manda i suoi briganti a perquisire il castello per trovare la lista. Ma i tre finiscono per dare fuoco alla biblioteca. Tornati a Rivondosa, Paperino ed i servi si prodigano per spegnere l'incendio. Paperina invece cade in uno stato di depressione, convinta di essere lei a portare sfortuna.

Nono EpisodioModifica

La marchesia Amelia si presenta a casa Astori fingendo di consolare i suoi "amici" e chiedendo di nuovo senza successo la lista. Poco dopo giunge Paperoga a cui il consigliere Ciccio ha assegnato la missione di trovare la lista dei congiurati e capire da che parte sta il conte Paperino; accolto calorosamente, l'ex-stalliere si sente in colpa. Anche Anna si ripresenta chiedendo al cugino di perdonarla e riprenderla a Rivondosa ora che si è resa conto che Filo non la ama e gli interessava solo mettere le mani sulle loro proprietà per pagare i suoi debiti.

Intanto Paperina, convinta di portare sfortuna e depressa, si allontana dal castello. Viene raggiunta da Anna che le dice di aver cambiato idea su di lei avendo appurato che il titolo nobiliare non è importante e la convince a tornare per Paperino e tutti gli altri. Il suo ritorno viene accolto con calore, ma Amelia decide di rovinare la festa. Finge così di riconoscere in Martino, Pasquino e Pinguino i suoi nipotini scomparsi e li porta a casa sua facendo disperare Paperina che torna a deprimersi. Depressione che colpisce anche Anna nonostante Pico cerchi di farle reagire. Ma Paperina, osservando Paperino andare i trovare i paperotti da Amelia, decide di andarsene sul serio stavolta.

Decimo EpisodioModifica

Paperina di Rivondosa - 10 - 05

Paperoga riferisce a Ciccio di non aver ancora trovato nulla; inoltre il consigliere rimane confuso dalla vicenda riguardante la cugina Amelia e dei fantomatici nipotini. Intanto Anna raggiunge Paperina e la convince a tornare spiegandole che fu Amelia a suggerirle come boicottare il matrimonio. Quest'ultima e Rockerduck obbligano il conte Gastone, in nome dei Cugini della Luce, a recuperare la lista con la forza. Gastone sfida così a duello Paperino, ma alla fine prevale il sentimento di amicizia e si colpisce in testa con la sua stessa spada finendo in stato confusionario e di amnesia.

Con l'ennesimo tentativo fallito ed i sospetti che cominciano a sorgere nel cugino Ciccio, Amelia progetta allora di ricattare Paperino usando i tre marmocchi come merce di scambio. Di fronte alle proteste di Arabella, la trasforma allora in una pianta grassa. Martino, Pasquino e Pinguino assistono alla scena scoprendo che è davvero una strega e fuggono via rifugiandosi da Paperino che, resosi finalmente conto di essere stato ingannato, caccia via la marchesa. Scopre poi Paperoga intento a frugare e questi gli confessa perchè è venuto lì. Paperino sostiene di essere dalla parte del re, ma i nobili gli hanno impedito di consegnare la lista e non ha contattato il consigliere Ciccio perchè tra i nomi dei congiurati c'è un Beauville.

Undicesimo EpisodioModifica

Poichè il consigliere Ciccio è fedele al re, diventa evidente che il Beauville nella lista è la marchesa Amelia. Il conte Paperino Astori e Paperina si recano così dal consigliere per denunciare sua cugina anche se non hanno materialmente la lista come prova. Ma, quando Paperino si presenta a palazzo, nella stanza non trova nessuno tranne una pianta grassa. La responsabile è Amelia che accusa il conte di aver eliminato Ciccio. Nonostante non ci siano prove, il capitano Bogarto è costretto ad arrestare il conte. Il duca Rockerduck gli intima di dargli la lista se vuole salvarsi.

Paperino chiede di poter parlare col re Paperone costringendo, col suo canto stridulo, Bogarto ad andare di persona a chiedere il permesso. Ma Rockerduck si oppone e cerca di convincere il re (che fatica a credere che il conte Astori non gli sia fedele) della colpevolezza di Paperino e dell'inesistenza della lista di cui blatera. Si tiene il processo dove Amelia e Rockerduck accusano Paperino il quale non può dimostrare l'esistenza della lista e fa sospendere il processo dopo aver offeso il giudice.

Nel frattempo Paperina è tornata a Rivondosa e cerca la lista con l'aiuto di Anna e Paperoga. Ma Filo approfitta dell'assenza di Paperino per prendere il controllo della casa. Mette così a lavorare i servi (Paperina inclusa) e rinchiude nella sua stanza Anna e le nipotine. Più tardi Paperina viene convocata al processo come testimone.

Dodicesimo episodioModifica

Essendo Paperina una serva, il giudice (con disprezzo) non crede ad una sola parola della sua tesimonianza e la rimanda al castello degli Astori. Paperina comprende che darebbero ascolto alla contessa Anna, ma è ancora rinchiusa nella sua stanza. Intanto Rockerduck ed Amelia, di fronte al rifiuto di Paperino di consegnare la lista, progettano di rapire Paperina per ricattarlo.

Giunta la notte Paperina risce a prendere le chiavi e, il mattino dopo, libera Anna ed i nipotini mentre Filo viene rinchiuso. Tuttavia non fanno in tempo per il processo che si è ormai concluso con la sentenza di condanna del conte Astori. Sentendo le intenzioni di Amelia, Paperoga prende con sè Paperina e i due scappano rifuagiandosi dalla duchessa Reginella Bussani. Reginella nasconde i due e si rifiuta di consegnarli ad Amelia che in tutta risposta la trasforma in un cactus. Paperina e Paperoga scoprono così dei suoi poteri da strega e scappano portando con sè la pianta. A Rivondosa nel frattempo, nel tentativo di scappare, Filo trova una lista di parole da pronunciare per farsi trasportare in un altro luogo e si ritrova sulla Luna. Con Paperina sfuggita, Rockerduck ha un idea: lasciare che la papera faccia evadere Paperino per poi pedinarli arrivando all'agognata lista.

Tredicesimo episodioModifica

Paperina di Rivondosa - 13 - 03

Paperina entra nella prigione e riesce a liberare facilmente Paperino mentre le guardie fingono di non guardare. I due tornano a Rivondosa per cercare la lista, ma trovano Rockerduck e le sue guardie ad attenderli. Il conte Astori viene catturato e Paperina sembra ci abbia rimesso le piume nel tentativo di fuga. Anna ed i paperotti si rifugiano da Pico scoprendo che fortunatamente Paperina è sana e salva. Ma Paperino sarà giustiziato il giorno dopo e solo trovare la lista potrà salvarlo. Così, mentre Martino, Pasquino e Pinguino distraggono le guarie, Paperina riesce a entrare nel castello e raccoglie tutte le liste.

Il mattino seguente Paperino sta per essere giustiziato sulla pubblica piazza e ad assistere c'è anche il re Paperone, ancora incredulo che sia colpevole nonostante le rassicurazioni del governatore Rockerduck. Paperina e Paperoga arrivano però con la carrozza di Reginella e Paperina dichiara di avere la lista dei congiurati con sè. Spaventato, Rockerduck prende in ostaggio il re, ma viene fermato da Paperino ed arrestato. In realtà Paperina non ha trovato la lista, ma sa che è in mezzo a quelle raccolte. Cominciano così tutti a cercare. Gastone, che è ancora in stato confusionale, passa di lì e per un colpo di fortuna trova finalmente la lista scagionando il conte Astori mentre gli altri congiurati vengono arrestati. Come ringraziamento, Paperone conferisce a Paperina il titolo di contessa in modo che possa sposare Paperino. La stessa cosa fa poi con Lucia, appena tornata da Pico, e con gli altri servi così che alla fine siano tutti uguali ed il titolo nobiliare non abbia più valore rispetto a quello reale di una persona. Rimane ancora però da aiutare Reginella trsformata in pianta e Paperina capisce che quello è stato il fato degli altri scomparsi (la contessa Agnese, Don Tognino, Arabella ed il consigliere Ciccio). Mentre Amelia scappa via, Gastone trova un altra lista con parole da recitare per annullare gli effetti dell'incantesimo e tutte i trasformati riprendono le loro sembianze.

Paperina di Rivondosa - 13 - 23

Viene così finalmente celebrato il matrimonio tra il conte Paperino Astori e Paperina Scalzi. Ma Amelia, ancora in agguato, si vendica trasformando Paperino in un cactus. E purtroppo Gastone non ricorda dove ha messo la lista che annulla gli effetti dell'incantesimo. Paperina decide di prenderla con filosofia e, portandosi dietro il marito-cactus, rimanda il problema al giorno dopo perchè tanto domani è un altro giorno.

Differenze dalla serie originale Modifica

  • Nella versione a fumetti i rapporti di parentela sono tutti tra zii, cugini e nipoti (come avviene nella maggior parte delle storie), l'unica eccezione è costituita dai due protagonisti che cercano di sposarsi senza successo, e Anna e Filo che sono fidanzati (anche se in originale erano sposati).
  • La famiglia Maffei e la famiglia Scalzi (mamma e sorella di Elisa\Paperina) non compaiono nella versione a fumetti.
  • Il tono del fumetto è molto umoristico e sono presenti numerose gag comiche. Ad esempio la lista dei congiurati viene nascosta riscrivendo centinaia di liste cge poi vengonoi nascoste nei libri della biblioteca (senza ricordarsi il nascondiglio della vera lista) oppure Amelia\Lucrezia che è una strega e può trasformare le persone in piante grasse.
  • Tutte le persone morte nella serie originale, vengono invece trasformate in piante grasse nel fumetto (e poi ritrasformate), con l'eccezione di Filo\Alvise che muore di sifilide nella serie, mentre qui legge una formula magica che lo trasferisce sulla luna, e Giulio\Gastone che anzichè suicidarsi si colpisce alla testa con la spada, perdendo la memoria.

CuriositàModifica

  • L'ultima battuta di Paperina è una citazione all'ultima battuta pronunciata nel romanzo (e film del 1939) "Via col vento" dalla protagonista Rossella O'Hara.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Topolino 2583-2595 (2005)
  • Super Miti Mondadori 53 - Paperina di Rivondosa (2005)
  • Disney Comics 12 - Tv Papera (2009)
  • Disney d'autore 1 - Silvia Ziche (2011)

GalleriaModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.