FANDOM




Paperin Fracassa
Paperin Fracassa
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 584-AP
Sceneggiatura:Guido Martina
Disegni:Romano Scarpa
Inchiostri:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:5-12 febbraio 1967

Topolino 584-585

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:60
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Arnoldo Mondadori Editore



" Ebbene io verrò con voi! Se ci saranno ostacoli li fracasserò!

Evviva Paperin Fracassa!"

Paperino

Paperin Fracassa è una storia del 1967, parodia del romanzo di Théophile Gautier Capitan Fracassa. Gli autori sono Guido Martina (sceneggiatura), Romano Scarpa (matite) e Giorgio Cavazzano (inchiostri).

La parodia si svolge nell'universo dei paperi, e mette in scena Paperino come protagonista: tuttavia, ha la particolarità di rappresentare anche personaggi disneyani di norma estranei al mondo dei paperi, come Biancaneve, i Sette Nani, lo Stregatto e il Gatto e la Volpe.

Nel 1999 viene pubblicata una seconda parodia del romanzo. Topolin Fracassa, più fedele come ambientazione all'opera originale.


TramaModifica

I episodioModifica

Paperino ha appena accompagnato i suoi nipotini al campeggio delle Giovani Marmotte ed è sulla strada del ritorno verso casa quando ha un guasto all'automobile.
Sperduto in mezzo al bosco, Paperino viene sorpreso dall'imbrunire ed è costretto a trovare rifugio a Ca' Babele un castello abbandonato, dove trova lo Stregatto intento a rimpinzarsi di gustosa erba-gatta. Paperino, affamato e deriso dallo Stregatto per il suo forzato digiuno, ha uno scatto d'ira e brucia tutta l'erba-gatta nel camino, secondo il detto mal comune mezzo gaudio.

Poco dopo Paperino sente delle voci al portone del castello: sono i Sette Nani in compagnia di Biancaneve. La poveretta è stata accecata dalla Strega Cattiva e l'unica cura a questo sortilegio è la prodigiosa erba-gatta, che purtroppo il papero ha appena distrutto. Disperato Paperino, si offre di aiutare i Nani e di cercare con loro la cura alla cecità della povera fanciulla.

Durante il periglioso viaggio, Paperino, chiamato Fracassa dai Nani, dà prova di grande coraggio e abilità, trovando alloggi gratis per i suoi compagni e difendendoli dall'attacco di un poliziotto cleptomane. Tuttavia si lascia ingannare dal Gatto e Volpe, che dopo averlo addormentato, rapiscono tutti i suoi compagni di viaggio.

II episodioModifica

Al risveglio Paperin Fracassa si mette subito alla ricerca dei suoi amici. Poco dopo s'imbatte in tre orribili mostri, che sconfigge senza problemi e scopre essere i suoi nipotini, intenti a provare i costumi per una recita teatrale. I nipotini, dopo aver appreso l'impresa che sta cercando di portare a termine il loro zio, decidono di seguirlo per impedire che combini i suoi soliti disastri.

Paperino riesce a trovare i Nani, ma mentre sta cercando di aiutarli ad evadere dalla torre dove sono rinchiusi, viene rapito da un uccello, che lo porta sulla cima di un picco solitario. Qui abita il saggio Magus Gufus, a cui il povero Paperino racconta tutte le sue disavventure. Il gufo è ammirato dal coraggio di Paperino, ma decide comunque di mettere alla prova la sua solidità morale, ma il povero marinaio non vacilla davanti al pericolo e si dimostra degno di cogliere l'erba-gatta.
Paperino riesce a compiere la sua missione, ridando la vista a Biancaneve e aiutando persino il Magus Gufus a tornare la cometa che un tempo era stato e ogni cosa si conclude nel migliore dei modi.

AnalisiModifica

La storia ha poco in comune con il romanzo Capitan Fracassa scritto da Théophile Gautier nel 1863. Paperino, così come il suo omologo personaggio letterario, è un po' millantatore e vanaglorioso, e si presta a difendere una fanciulla indifesa (Biancaneve). Tuttavia le avventure raccontate nella storia Disney sono nettamente distaccate da quelle descritte nel romanzo.

Martina decise di introdurre in questa storia personaggi non strettamente utilizzati nei fumetti Disney, ma tratti dai lungometraggi animati. Tuttavia il tratto morbido e quasi gommoso usato da Scarpa in questa storia non fa percepire alcun contrasto quando questi personaggi vengono accostati a Paperino.
Questo miscuglio di personaggi Disney viene utilizzato in un'altra storia sempre realizzata dal binomio Martina-Scarpa. Si tratta di Topolino allo Zecchino d'Oro, in cui a fianco di Pippo e Topolino, compaiono la Fata Smemorina di Cenerentola, Grimilde di Biancaneve, Peter Pan e molti altri personaggi tratti dai lungometraggi d'animazione.

Pubblicazioni in ItaliaModifica

  • Topolino 584-585 (1967)
  • I Classici di Walt Disney (prima serie) 41 - Paperin Fracassa (1971)
  • Le grandi parodie (Mondadori) 2 - Le grandi parodie della banda dei paperi (1988)
  • Le grandi parodie (Disney) 8 - Paperin Fracassa (1993)
  • Le grandi parodie (rilegate) 3 - Paperino e i tre moschettieri - Paperin Fracassa (1993)
  • Topolino Story (Corriere della Sera) 19 - Topolino Story 1967 (2005)
  • I Classici della Letteratura 5 - Paperino e i Tre Moschettieri (2006)
  • I Classici della Letteratura (2a edizione) 23 - Paperino e i tre moschettieri (2013)
  • I Grandi Classici Disney 315 (2013)
  • Raccolta Le Grandi Parodie (Disney) 4 (2013)