FANDOM




Paper Celsius 154
Paper Celsius 154
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2156-3
Sceneggiatura:Giorgio Figus
Disegni:Claudio Panarese
Prima uscita:25 marzo 1997
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:58
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Paper Celsius 154 è una storia in due parti di Giorgio Figus e Claudio Panarese, pubblicata la prima volta sul numero 2156 di Topolino.

La storia è una parodia del libro Fahrenheit 451 di Ray Bradbury.

TramaModifica

Prima parteModifica

Siamo a Paperopoli IV in un non precisato futuro. Un gruppo di "pompieri" è chiamato per un ermegenza, tra di loro ci sono Paperag e Gaston-fire che non perde occasione di deridere il collega sui suoi magri risultati ottenuti. In realtà Paperag spiega che non gli piace quel lavoro, ma è costretto a farlo per ripagare i debiti verso suo l'Eccleso Zio. Arrivano alla casa incriminata, ma il loro compito non è spegnere degli incendi bensì trovare ogni traccia di oggetti musicali (dagli strumenti ai cd) e dargli fuoco. Paperag come al solito è l'unico a non trovare nulla mentre al proprietario degli oggetti viene consegnata una multa salata.

Dopo essersi preso un severo rimprovero dal comandante, Paperag torna a casa. Il papero vuole riscattarsi e spera un giorno di trovare il covo degli indietristi e far cessare le loro attività. Poco dopo riceve la visita del suo amico Paperoga che vuole convincerlo a seguire il suo progetto di partire con lui per una spedizione spaziale, ma Paperag rifiuta ritenendolo troppo pericoloso. IL mattino dopo Paperag viene convocato dallo zio che vuole che ci metta più impegna nel suo lavoro di pompiere pur non spiegando perchè sia così importante. Paperag deve ripetere di nuovo il corso per pompieri dove viene spiegato che molti anni prima la musica è stata bandita dal Presidente Unico (l'Eccelso) poichè accusata di rendere infelice le persone ed il loro compito è scovare i cittadini che in maniera clandestina ascoltano musica da antichi lettori o la suonano con strumenti e spartiti. Sui cappelli dei pompieri vi è il numero 154 che indica la temperatura della scala papercelsius alla quale brucia qualsiasi cosa musicale. I loro maggiori nemici sono la società degli "indietristi" che vogliano riportare la musica.

Qualche giorno dopo, il gruppo di pompieri esamina la casa di Arkye Pitagoricus che è in compagnia della sua amica Talia di cui Paperag si innamora a prima vista. Accidentalmente stavolta Paperag trova dei cd che vengono bruciati insieme a tutto il resto tra le proteste vivaci di Talia che ama la musica. La sera stessa Paperag comincia a ripensare alle parola della ragazza e, camminando, si ritrova davanti casa sua.

Seconda parteModifica

Paperag incontra Talia la quale però è ancora molto arrabbiata per quello che è successo, ma il papero le spiega che non è un volontario come gli altri pompieri. Trovandolo diverso, Talia lo invita in casa mentre ad osservare la scena c'è Gaston-fire, arrabbiato per essere stato preceduto dato che anche lui voleva rivedere la papera. Talia mostra a Paperag un lettore e delle cuffie invitandolo ad ascoltare la musica. Paperag rimane incantato ed un paio di giorni riprende per sè alcuni cd trovati durante un intervento dell'unità dei pompieri. Viene però scoperto Gaston-fire che sfrutta l'occasione e fà una chiamata anonima per far andare la pattuglia a casa di Paperag. Il papero viene così scoperto, ma in suo soccorso giunge un velivolo volante che lo trae in salvo. Il pilota è Arkye Pitagoricus che si presenta come il laeder degli indietristi e spiega di essere venuto per chiedere a Paperag di diventare uno dei loro dopo che Talia gli aveva parlato di lui.

Porta così il papero al rifugio degli indietristi nelle grotte tra le montagne dove i sensori dei pompieri vengono disturbati da degli apparati creati da Arkye. Ognuno degli indietristi è esperto in un genere di musica ed hanno anche un laboratorio per creare gli strumenti musicali. Paperag viene accolto da una felice Talia e fa la conoscenza, tra gli altri, di Cugina Papera che un tempo conosceva l'Eccelso e racconta che prima amava la musica. Se si scoprisse cosa lo ha fatto cambiare si potrebbe guarirlo dal suo odio e rendere la msuica legale di nuovo. Arkye e Paperag escogitano quindi un piano per arrivare a lui.

Così, giorni dopo, Paperag sfrutta la sua conoscenza del palazzo per infiltrarsi con Arkye fino a raggiungere le stanze dell'Eccelso. Arkye lo ipnotizza con una delle sue invenzioni e comincia a interrogarlo. Si scopre che, molti anni prima, quando aquistò la sua prima cassaforte questa funzionava con una combinazione musicale. Purtroppo ogni tanto gli capitava di fischiettare il motivetto della combinazione e dei ladri ne approfittarono per derubarlo. Il trauma fu tale che da allora cominciò ad odiare la musica. L'Eccelso viene risvegliato dall'ipnosi e gli viene spiegato il motivo del suo astio. paperag crca però di convincerlo che la musica non rende le persone infelici ed anche le sue monete quando tintinnano hanno una loromusicalità. Irrompe improvviamente Gaston-fire per arrestare Paperag che, senza saperlo, aveva addosso un rilevatore nella sua uniforme. Ma prima che Gaston-fire possa finire di gongolare, l'Eccelso dichiara che ha deciso di sciogliere il corpo dei pompieri; il tintinnio delle monete l'ha infatti convinto.

Tempo dopo, Paperag e Talia sono insieme e commentano come la musica sia tornata e gli indietristi possono stare tranquilli. Vengono però a sapere che l'Eccelso però si è fissato per far effettuare i pagamenti tramite il tintinnio delle monete in una giusta sequenza ed anche a far imparare a memoria opere che parlano di monete. A questo punto Paperag prende Talia e Arkye e li porta da Paperoga dicendogli che sono disposti a partire per lo spazio perchè a questo punto è meglio esplorare galassie lontane che restare in città dietro ai desideri dello zio.

CuriositàModifica

  • Josè Carioca fa un cameo quando Pitagoricus presenta a Paperag il complesso di musica folkloristica.

Pubblicazioni italianeModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.