FANDOM


Disambiguazione – Se stai cercando l'orientalista amico di Topolino, Pippo e Indiana Pipps, vedi Oscar Boom.



Oscar Paperone
Oscar
Informazioni generali
Nome originale:Oscar Paperone
Codice Inducks:Oscar Paperone
Data di nascita:imprecisata
Specie:Airone antropomorfo
Genere:Maschio
Residenza:sconosciuta (non risiede a Paperopoli)
Creato da:Carlo Chendi (sceneggiatura), Romano Scarpa (matite), Rodolfo Cimino (inchiostri)
Fumetti
Debutto in:Zio Paperone e l'amuleto su misura, Topolino, 11 novembre 1962
Parenti più stretti:


"Ogni volta che lo incontro, i miei pozzi di petrolio si inaridiscono, le mie miniere si esauriscono con un danno che si può calcolare intorno ai VENTI miliardi per ogni minuto secondo che trascorro in sua compagnia!"
Paperon de' Paperoni su Oscar Paperone

Oscar Paperone[1] è un personaggio del mondo dei paperi Disney ideato da Carlo Chendi e disegnato da Romano Scarpa, nipote di Paperon de' Paperoni e cugino di Paperino.

Storia e apparizioniModifica

Oscar compare in due storie italiane degli anni '60: Zio Paperone e l'amuleto su misura (1962) e Zio Paperone e il nipote portasfortuna (1966). Viene presentato come nipote di Paperone e cugino di Paperino, senza che i legami di parentela vengano approfonditi, come in genere nelle storie italiane.

Paperone lo teme moltissimo perché crede alla sua fama di iettatore: e in effetti, ogni qual volta compare Oscar, il ricco papero va incontro a un'incredibile serie di danni e di rovesci economici. Di fatto, l'unico colpito dalla iettatura sembra lo stesso Paperone, che in Zio Paperone e l'amuleto su misura fa in modo di farsi confezionare un amuleto per neutralizzare il nefasto influsso, e alla fine sembra riconciliarsi con il temuto nipote.

In Zio Paperone e il nipote portasfortuna non si parla più dell'amuleto e il tema della iettatura è riproposto. Paperone fa in modo che il nipote frequenti Rockerduck, sperando che il suo influsso negativo incida sul rivale: invece, per colmo della beffa, a Rockerduck Oscar sembra portare fortuna.

Oscar Paperone, come detto, non è più comparso in altre storie: probabilmente un personaggio dichiaratamente iettatore non doveva apparire particolarmente gradevole per l'universo Disney, quantomeno se trattato con una certa ricorrenza. Inoltre la rappresentazione di Paperone superstizioso non è molto conciliabile con la caratterizzazione prevalente del ricco papero, che generalmente si distingue per furbizia e razionalità.

Aspetto fisicoModifica

Oscar è probabilmente un airone antropomorfo (o meno probabilmente una gru), di mezza età, di alta statura, piuttosto grasso, con occhi piccoli, becco lungo e appuntito e folte basette. Veste elegantemente con camicia, gilet, cravatta e un'ampia giacca nera. Secondo l'immagine stereotipata dello iettatore, ha una serie di accessori, tutti rigorosamente neri: occhiali, bombetta, ombrello (solo nella seconda storia), ghette.

CarattereModifica

Oscar appare di indole buona e tranquilla (lo stesso Paperone ammette che è "la persona più onesta di questo mondo"), eppure a quanto pare trasmette una serie di influssi negativi incontrollabili e a cui lui stesso non crede. Con tutto ciò, appare sinceramente affezionato allo zio, che invece lo detesta.

Secondo Gilles MauriceModifica

Oscar Paperone, come tutti i personaggi di creazione italiana, è stato totalmente ignorato da Don Rosa nel suo albero genealogico; è invece stato ripreso da Gilles Maurice nella sua versione personale dell'albero, che amplia quello del maestro del Kentucky.

Secondo Don Rosa Paperon de' Paperoni ha solo due nipoti, Paperino e Della Duck, figli di sua sorella Ortensia: la loro storia familiare è stata ampiamente spiegata nella Saga di Paperon de' Paperoni, quindi inserire un altro nipote senza entrare in contraddizione con la genealogia donrosiana comportava delle difficoltà notevoli. Maurice ha ipotizzato che Oscar sia il figlio dell'altra sorella del ricco papero, Matilda, e - dato che il cognome di Oscar è Paperone - di Gustavo Paperone, padre anche di Gastone.

Dato che Oscar appare più grande di età di Gastone, l'unica possibilità di giustificare questa parentela sarebbe supporre che Matilda e Gustavo si siano sposati molto giovani, poco dopo l'arrivo di lei nel Calisota. Però la sorella di Paperone è poi arrivata a un'età avanzata, e Gustavo deve essere sopravvissuto abbastanza da poter sposare Daphne Duck e divenire padre di Gastone: si può pensare che Matilda e Gustavo abbiano avuto un breve matrimonio seguito dal divorzio, o un'unione non matrimoniale (anche se quest'ultima ipotesi appare poco probabile considerata l'epoca).

Quanto al fatto che Paperone (scomparsa in circostanze poco chiare Della Duck) consideri solo Paperino suo nipote ed erede, si può spiegare facilmente immaginando che il multimiliardario detesti talmente il nipote iettatore da ignorare totalmente la sua esistenza e da ritenere Paperino, a cui in fondo vuol bene, il suo unico parente prossimo.

NoteModifica

  1. Nella prima storia in cui compare il personaggio è citato solo come Oscar; nella seconda si evince dal testo di un telegramma che il suo cognome è Paperone.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.