FANDOM



Nella nebbia
PKNA 38
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I PKNA 38-1
Sceneggiatura:Alessandro Sisti
Disegni:Emilio Urbano
Prima uscita:1 febbraio 2000
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:62
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:
Storia breve
Titolo:Pat & Bob
Codice Inducks:I PKNA 38-2
Miniserie:Fuori... onda
Sceneggiatura:Diego Fasano
Disegni:Paolo Mottura
Protagonista:Canale 00
"La sicurezza! Il retaggio ancestrale, la consolidata saggezza che offrivo loro! In cambio di tutto questo ci avete dato solo scetticismo!"
Ahrimadz rivolto a Pikappa

Nella nebbia è un episodio della serie PKNA, scritto da Alessandro Sisti, disegnato da Emilio Urbano e pubblicato per la prima volta nel febbraio 2000 sul numero 38 della rivista omonima.

TramaModifica

Mentre un’impenetrabile cappa di nebbia è calata sopra Paperopoli, Paperone ordina a Paperino di pulire Raksaka e Thala, i due antiestetici gargoyle[1] che Everett Ducklair ha collocato sulla Ducklair Tower, dopo averli progettat personalmente. Paperino, dopo aver rischiato di cadere dalla cima del grattacielo, lascia che Uno esegua il lavoro, attraverso un impianto automatico di pulizia, ma le due statue sembrano improvvisamente suscitare l’avversione generale. Moe, uno dei guardiani della Tower, ne sfregia una e gli operai incaricati di ripararla aggrediscono anche l’altra; Ahrimadz,[2] un stregone orientale, che ha ottenuto una certa notorietà a Paperopoli come personaggio televisivo, durante un’intervista con Angus, ne suggerisce la rimozione e la proposta è subito accolta con entusiasmo dall’opinione pubblica e dal sindaco.

Uno scopre la vera funzione delle statue: impedire ai flussi di energia che alimentano la Ducklair Tower di aprire un portale verso la dimensione parallela della magia, popolata da pericolose entità primordiali PK, intervenendo contro gli operai del comune, riesce a impedire la rimozione di almeno uno dei gargoyle. Sul tetto del grattacielo appare allora Ahrimadz, che, con i suoi poteri ipnotici, ha aizzato i paperopolesi  contro le sentinelle di pietra.

Lo stregone spiega le ragioni del suo comportamento. Amareggiato nel vedere che anche nel suo paese la secolare fede nella magia era stata soppiantata da quella nella scienza, ha deciso di vendicarsi aprendo il portale e scatenando sul mondo occidentale le divinità primordiali. Né Pikappa né i robot comandati da Uno possono impedire a Ahrimadz di far scomparire anche il secondo gargoyle. Everett Ducklair, avvertito telepaticamente da PK[3], invia dal Tibet la sua forma astrale e ingaggia un grande duello mistico con il malvagio stregone sul tetto del grattacielo, ma sarà necessario l’intervento degli altri monaci di Dhasam-Bul perché Ahrimadz, sul punto di aprire definitivamente il portale, sia sconfitto e inviato in un limbo fra le due dimensioni.

Sventato il pericolo, il portale è definitivamente sigillato da due nuovi gargoyle, identici a quelli distrutti, che Paperone è riuscito a far costruire a spese del municipio.

Storie Breve: Pat & Bob Modifica

Bob Bolton e Pat Maverich, i due conduttori dell telegiornale a 00 Channel, sono divisi da un'accesa rivalità. Quando però a Bob viene assegnato un proprio programma, e Pat rimane da sola al telegiornale, i due capiscono di non poter fare a meno l’uno dell’altra, e non solo professionalmente.

AnalisiModifica

Seconda incursione della serie nel fantasy, (dopo Antico futuro): Il modello, questa volta, sono i racconti di Lovecraft sugli Antichi, le divinità malvagie che un tempo governavano la terra e che potrebbero tornarvi in qualsiasi momento. A un inizio leggero, come di consueto, con una schermaglia "alla Guido Martina" fra un Paperone esoso e un Paperino infingardo, segue uno svolgimento dall’atmosfera inquietante e quasi orrorifica.

L’antagonista Ahrimazd (la cui storia è raccontata da alcuni flash-back in bianco e nero) appare, nelle prime pagine, una caricatura dei ciarlataneschi maghi televisivi, ma è in realtà un antagonista temibile, contro di cui il coraggio di PK, l'intelligenza di Uno, perfino il genio scientifico e le conoscenze mistiche di Everett Ducklair appaiono impotenti, e che solo l’intervento della sua controparte benefica (i monaci di Dhasml-Bul) è in grado di sconfiggere.

CuriositàModifica

  • In appendice, è pubblicata una scheda su Ahrimazd e il primo dei fotoromanzi comici (non eccessivamente divertenti) sull’imbranato Bertoni.
  • L’idea del grattacielo come porta verso una dimensione oscura era già stata utilizzata (ma in chiave più francamente burlesca) nel film Ghostbusters.  
  • Pikappa afferma di sapere dove si trovi Everett, informazione ignota persino a Uno: questo fa riferimento allo speciale 97 Missing.  


Pubblicazioni italianeModifica

Storia principaleModifica

Storia secondariaModifica

NoteModifica

  1. Nell'episodio i due gargoyle sono semplici statue inanimate; assumeranno un nome e una personalità solo più tardi, nella serie PKNE.
  2. Il nome rimanda ad Ahuri Mazda, il principio del bene nella religione zoroastriana.
  3. Qui PK fa uso, per la prima volta, dei poteri paranormali sviluppati durante il suo soggiorno a Dhasam-Bul(Speciale 97: Missing), che gli consentono, oltre che di avvertire Ducklair, di resistere allo sguardo ipnotico di Ahrimazd.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.