FANDOM


  • Minni "cercasi Lucy Ann disperatamente"
  • Commenti



Minni "cercasi Lucy Ann disperatamente"
Minni cercasi Lucy Ann disperatamente
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 1857-D
Sceneggiatura:Carlo Panaro
Disegni:Comicup Studio
Prima uscita:30 giugno 1991
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:27
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Minni "cercasi Lucy Ann disperatamente" è una storia di Carlo Panaro e del Comicup Studio, pubblicata per la prima volta nel numero 1857 di Topolino.

Trama

Topo 1857 - 171

Minni sta passeggiando per negozi quando vede un cappellino in una vetrina. Poco dopo una ragazza (una topina dai capelli biondi) si scontra con lei e scappa via senza scusarsi. Seppur indispettita Minni lascia perdere ed entra nel negozio accorgendosi solo dopo che le due si sono scambiate le borsette (identiche). Minni torna a casa per identificare la proprietaria, ma dentro c'è solo un agenda intestata ad una certa Lucy Ann e un pacchetto contenente un bracciale di valore. Minni fa mettere quindi un annuncio sul giornale per Lucy Ann col suo numero per contattarla. Il giorno dopo riceve una telefonata da Lucy che le dà appuntamento tra un ora per riscambiarsi le borse.

Minni parte subito con la sua 114, ma arrivata alla via stabilita perde per un attimo il controllo del mezzo e sbatte contro un palo. Minni ne esce incolume e viene soccorsa da un meccanico di nome Tom (che si offre di occuparsi dell'auto) ed una donna di nome Molly che la invita a riposarsi nel suo bar. L'impatto ha causato a Minni una leggera amnesia e non ricorda più il suo nome. Vedendo il contenuto della borsetta si convince di chiamarsi Lucy Ann. Molly la invita allora a stare con lei nel suo appartmento (sopra il locale) finchè non le tornerà la memoria e nel frattempo darle una mano col lavoro.

Nei giorni successivi, Minni lavora nel locale come cameriera e la memoria non è ancora tornata. Nel frattempo, Topolino è preoccupato di non vederla più ed entra in casa della fidanzata con Pluto per scoprire cosa sia successo. Lì trova Lucy Ann armata di pistola. Da un altra parte, alla periferia della città, un ricettatore di gioielli parla con i suoi due scagnozzi. Questi aspettavano proprio Lucy Ann la quale sembra essere un ladra che ha rubato dei gioielli ad una mostra orafa e li aveva contattati per venderli sul mercato illegale. Lucy aveva dato loro appuntamento per mostrare un campione (il bracciale) ma non si è presentata ed ora Monyl, il ricettatore, è convinto che abbia trovato un altro aquirente. Ma l'uomo ha già un compratore per i gioielli e non vuole perdere l'affare.

Topo 1857 - 187

I tre cominciano a cercare Lucy Ann e finiscono davanti al locale di Molly. Sentendo come gli avventori chiamano Minni, credono così di averla trovata. Dopo averle preso il bracciale, le intimano così di dirgli dove sono i gioelli. Ma a salvare lei e Molly arriva la polizia guidata da Topolino e Pluto. Lo spavento fa ritornare la memoria a Minni e Topolino le presenta Lucy Ann che in realtà è un tenente di polizia ed aveva finto di essere una ladra per catturare la banda di Monyl. Lo scambio di borse ha però complicato la situazione e quando Minni non si è presentata all'appuntamento ha temuto che volesse tenersi il bracciale. Così Lucy Ann è andata di persona a casa sua dove ha incontrato Topolino ed insieme hanno cominciato a cercarla fin quando hanno incontrato Tom ed hanno saputo dell'incidente e dove si trovasse. Minni si scusa con la tenente la quale dice che proprio grazie a questo imprevisto Monyl è uscito allo scoperto ed è stato più facile catturarlo. Dopo aver riscambiato le borse con Lucy Ann, Minni ringrazia Molly e torna a casa con Topolino commentando che d'ora in poi non si farà tentare dai cappellini.

Curiosità

  • La storia è una parodia del film U.S.A. Cercasi Susan disperatamente, tentativo non del tutto riuscito di lanciare la popstar Madonna come attrice cinematografica; si noti che il film è del 1985 e la parodia, di sei anni successiva, appare curiosamente "fuori tempo massimo".

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.