FANDOM




Milone Paperone
Milone Paperone
Informazioni generali
Residenza:risiedeva in Albania, poi dopo varie vicende si trasferì in America
Data di nascita:imprecisata (da supporre a metà del Trecento)
Prima apparizione:Paperin Meschino (1958)
Creato da:


Famiglia
Coniuge:sconosciuta, probabilmente nessuna
Parenti:




"Bisogna essere SCALTRI, se si vuol raggranellare faticosamente qualche QUADRILLIONE di FANTASTILIONI!"
Milone Paperone al suo ciambellano

Milone Paperone è un personaggio della banda Disney ideato da Guido Martina e disegnato da Pier Lorenzo de Vita, comparso in un'unica storia, la parodia Disney Paperin Meschino. È un lontano antenato di Paperino, anche se non viene preso in considerazione da nessun albero genealogico ufficiale, e si ispira direttamente al personaggio di Paperon de' Paperoni.

Storia Modifica

Milone Paperone era il ricchissimo re d'Albania e di Puglia intorno al 1400. Impaurito dalle minacce di pirati simili ai Bassotti, decise, dietro suggerimento del suo ciambellano, di trasferire il suo oro nella sua fortezza di Taranto, portandolo oltre l'Adriatico con una nave in cui il prezioso carico era coperto da una partita di uova (che aveva comprato di dubbia freschezza per risparmiare).

I banditi, che avevano provato ad assaltare la nave, furono resi inoffensivi tramite il lancio di parte delle stesse uova: Milone riuscì così a trasferire l'oro a Taranto e decise anche di vendere le uova rimaste al mercato locale (nella circostanza un uovo si perse, e schiudendosi diede la luce a Paperin Meschino). Tuttavia fu imprigionato da una galea di pirati e costretto alla schiavitù per lunghi anni, fin quando non incontrò lo stesso Paperin Meschino, ormai cresciuto e a sua volta condannato al remo nella galea.

Il giovane papero riuscì a liberare sé stesso e il re e promise a quest'ultimo, da tempo dato per disperso e il cui trono era rimasto vacante, di restituirgli la corona e lo scettro in cambio di un'adeguata ricompensa. Dopo varie peripezie Milone Paperone, ritrovato il trono e costretto a riconoscere Paperin Meschino come nipote (in quanto nato da un uovo dei suoi allevamenti), stabilì di trasferirsi in un lontano continente (che poi sarebbe stato chiamato America) concedendo a Paperin Meschino tutto il terreno che avesse potuto arare in un giorno durante la luce del sole. Un'eclissi impedì al papero di arare un ampio terreno, ma il modesto appezzamento che ricevette fu sufficiente a lui e ad Antinisca per mettere su casa e dare origine alla stirpe da cui discende Paperino.

Aspetto fisico e carattereModifica

Milone Paperone è in tutto simile a Paperon de' Paperoni tranne che per l'abbigliamento, adeguato al periodo medievale e alla sua condizione di sovrano (porta un lussuoso manto d'ermellino e una corona contraddistinta dal segno del dollaro); durante la navigazione in incognito e la prigionia nella galea, porta una semplice maglietta e una barba lunga, forse finta. Ha occhiali a stringinaso e ghette senza scarpe come il multimiliardario moderno. Caratterialmente non è molto approfondito, anche se mostra tratti molto tipici del Paperone del presente (avarizia, irascibilità, tendenza a sfruttare l'operato altrui per i suoi interessi).

CuriositàModifica

  • All'epoca della prima pubblicazione di Paperin Meschino un discendente dei reali albanesi protestò ufficialmente perché riteneva il personaggio, "re d'Albania", irrispettoso nei confronti dei suoi avi[1].

NoteModifica

  1. Cfr. Luca Boschi - Leonardo Gori - Andrea Sani, I Disney italiani, Bologna, Granata Press, 1990, p. 195.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.