FANDOM




Milano
Milano
Informazioni generali
Stato:Italia
AbitantiMilanesi
Nome originale:Milano
Fumetti
Creato da:


Prima comparsa:1949-50, L'Inferno di Topolino (citazione); 1964, Mago Merlino presenta: Paperino e la 850 (disegni)
Lingua:

italiano, milanese


"Noi andavam per lo solingo piano, / quando ad un bosco fummo appropinquati / che somigliava al Parco di Milano: / alberi secchi e tronchi scortecciati, / bucce d'arancia e pelli di salame, / fra l'erbe e i fior di polverosi prati..."
―'L'Inferno di Topolino, canto XIII

Milano è una grande città d'Italia, in età contemporanea la più importante e popolosa del Paese dopo Roma; ricorre con una certa frequenza nell'universo dei paperi e in quello dei topi, a quanto pare solo in storie di creazione italiana.

StoriaModifica

Milano fu fondata nell'antichità da tribù celtiche, ha molti secoli di storia e ha rivestito una notevole importanza in tutte le epoche. Anche se la città contemporanea appare quasi completamente moderna, conserva importanti monumenti del passato come il Duomo, il Castello Sforzesco e il Teatro alla Scala.

Nel Quattrocento Milano fu capitale della signoria di Ludovico il Moro, che diede impulso alla costruzione del Duomo e contribuì a rendere noto il panettone, celebre dolce inventato appunto in quell'epoca[1]. In seguito la città fu conquistata dagli spagnoli, che soprattutto nel Seicento si distinsero per un governo esoso e autoritario: la popolazione reagiva con frequenti scioperi dei servizi postali, tanto che in certi casi la città era letteralmente "in preda alle poste"[2], inoltre era costretta a subire i capricci della viziata ma potentissima marchesina Esmeralda de Gomez[3]. I disordini non mancavano di impressionare occasionali visitatori provenienti dalla campagna, come Paperenzo Strafalcino e Renzo Topoglino.

In età contemporanea la metropoli lombarda, politicamente unita all'Italia fin dal 1861 (stando alla data valida per il mondo reale), è di grande importanza come mercato finanziario e come città d'arte e di cultura, ma è anche nota per i suoi problemi come l'inquinamento atmosferico[4] e la scarsa manutenzione del verde pubblico[5]. Rimane comunque una città visitata abbastanza spesso da Paperi e Topi. In un'occasione Zio Paperone, avvalendosi capziosamente di un documento quattrocentesco originale firmato da Ludovico il Moro, si attribuì temporaneamente il titolo di Duca di Milano e il possesso del Castello Sforzesco[6]. Milano ha anche visto agire DoubleDuck in ben due missioni segrete all'estero[7].

ApparizioniModifica

Il nome di Milano è citato probabilmente per la prima volta nel canto XIII della prima parodia Disney, L'Inferno di Topolino (1949). La città è rappresentata per la prima volta in Paperino e la scoperta dell'Italia, dove Paperone ha un diverbio in Piazza del Duomo con un vigile che lo ha multato; in una puntata successiva, i paperi mostrano di apprezzare molto alcuni panettoni milanesi trovati nella stiva di una nave. Poi, a parte una fugace raffigurazione in Mago Merlino presenta: Paperino e la "850", di Rodolfo Cimino e Giovan Battista Carpi (1964), una vera e propria ambientazione milanese non sembra precedere il 1976, anno in cui fu pubblicata un'altra celebre parodia, I promessi paperi, direttamente ispirata al romanzo I promessi sposi, di ambientazione lombarda e milanese[8]. In seguito la città è comparsa varie altre volte, sempre per opera di autori italiani.

Va ricordato anche l'originale esperimento della storia Paperino Pendolare, formalmente ambientata a Paperopoli e dintorni, ma in cui la città del Calisota presenta moltissimi tratti in comune con Milano: in particolare, la stazione è disegnata dal milanese Marco Rota come una copia quasi perfetta della Stazione Centrale del capoluogo lombardo.

Essendo Milano anche la sede della casa editrice di Topolino, è facile che appaia nelle storie autocelebrative del periodico.

StorieModifica

Segue una lista di storie in cui Milano è raffigurata o almeno citata:

NoteModifica

  1. Cfr. le storie Topolino e la leggenda del panettone e Pico e il panettone da favola.
  2. Cfr. I promessi paperi.
  3. Cfr. I promessi topi.
  4. Tanto che Archimede si procura lo smog direttamente da Milano per rifornire i fumogeni di Paperinik: cfr. Paperinik e la marcialonga "furtiva".
  5. Non a caso Topolino, visitando i gironi infernali in stato di ipnosi, sembra riconoscere il parco centrale della città:cfr. L'Inferno di Topolino.
  6. Cfr. Zio Paperone Duca di Milano.
  7. Cfr. DoubleDuck - Prima della Prima e DoubleDuck - Il convitato di gesso.
  8. Lo stesso romanzo è stato lo spunto per una parodia creata tredici anni più tardi, I promessi topi.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.