FANDOM



Meerver
Merver
Informazioni generali
Stato:Mondo dell'impossibile
Fumetti
Creato da:
Prima comparsa:Arrivano di notte


Meerver è una piccola cittadina disabitata del Mondo dell'impossibile che fa la sua prima comparsa nella storia Arrivano di notte di Marco Bosco e Paolo Mottura.

Caratteristiche

Meerver si trova nella regione del Lostvaall ed è una delle principali città della regione. Come tante altre città importanti dell'impossibile le sue abitazioni sono in stile gotico e abbastanze cupe. La città, essendo disabitata, versa in condizioni piuttosto decadenti con case distrutte e abbandonate. In città non manca il classico cimitero e un'imponente Municipio, costruito quando ancora la città godeva del suo massimo splendore, considerato da tutti un vera e propria opera d'arte. Per costruirlo furono chiamati i migliori architetti dell'impossibile. Le sue sale furono affrescate da un celebre pittore e alla sommità dell'edifico vi si trova un grandissimo orologio, costruito a sua volta da un rinomato orologiaio impossibilese, in grado di inviare telepaticamente il segnale orario all'intero villaggio.

Storia

Un tempo un luogo rinomato nell'impossibile Meerver fu presto abbandonata dai suoi cittadini quando all'inaugurazione del nuovissimo municipio della città sorsero alcuni problemi con l'orologio posto sulla sommità dell'edificio. Secondo il suo creatore infatti tale orologio sarebbe stato in grado in grado di inviare telepaticamente il segnale orario all'intero villaggio. Tuttavia l'eccesso di energia prodotto dal meccanismo risvegliò, ai rintocchi della campana, i Wandal (esseri molto simili a degli Zombie). Da quel giorno in poi, ogni notte, al rintocco della campana i Wandal si ridestano dal loro sonno terrorizzando chi gli capita a tiro. Non avendo altra scelta i cittadini lasciarono Meerver lasciando la città al suo triste destino e creando col tempo alcune leggende sulla città. Qualche anno più tardi Pipwolf e Topolino, assieme al creatore orologiaio (tornato dal passato per porre rimedi ai suoi errori), risolvono la questione Wandar e annullando la maledizione che aveva colpito la città. Nelle storie successive non vi è però nessuna informazione se la città è poi tornata ad essere ri abitata.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.