FANDOM




Crystal Clear app kpaint Pagina senza immagine!
Va aggiunta un immagine che rappresenti il personaggio! Clicca qui!


Marco Bosco
Informazioni generali
Nazionalità:Italiana
Codice Inducks:MBo
Data di nascita:Chieri
Campi:Sceneggiatore
Prima storia:Paperino e l'indicatore traditore,

20 maggio 1996

Lavori
Personaggi creati:
Lavori maggiori:
Vita privata


Marco Bosco (Chieri), è un autore di fumetti Disney noto soprattutto per aver creato, assieme ad altri autori, la Saga di DoubleDuck e i suoi personaggi principali, e per la sua collaborazione con Silvia Ziche, con la quale ha scritto storie molte apprezzate con protagoniste le Papere Disneyane.

Carriera alla DisneyModifica

Inizia a lavorare per Disney nel 1996 dopo aver frequentato l'Accademia Disney. La sua prima storia pubblicata è Paperino e l'indicatore traditore, scritta a due mani assieme ad Alessandro Sisti, e pubblicata su L'economia di Zio Paperone. Qualche mese dopo, a Novembre, arriva invece il suo esordio sulle pagine di Topolino con Topolino e l'incredibile Kronon, disegnata da Sergio Asteriti. Bosco contribuisce anche a numerose saghe Disney come Le storie della Baia, Andiamo al cinema? e X-Mickey ma anche a mini serie, spesso da lui create come Vignette golose; Quando Pippo..., Pillole di Pico, Sorrisi anticrisi e molte altre.

Nel 2004 intraprende una collaborazione con Silvia Ziche che porterà la coppia a scrivere storie di successo come Paperi nella torre e una serie di storie con protagoniste Paperina, Brigitta, Nonna Papera e Miss Paperett tra cui Dove osano le papere, Papere alla deriva e Papere alla riscossa

Nel 2008 crea, assieme a Fausto Vitaliano, la Saga di DoubleDuck, nonché i suoi personaggi principali, sceneggiandone parecchie storie. Numerosi anche i Gulp creati dall'autore di cui ricordiamo tra le tante Tre cuori e un deposito e Mondo Paperino, primi e unici Gulp in cui compare Doubleduck.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

​ ​

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.