FANDOM



Malice Sturling
Malice Sturling
Informazioni generali
Codice Inducks:Malice Sturling
Albo di debutto:PK² 5 La fine della storia

(giugno 2001)

Localizzazione:Quartier generale del PBI
Aspetto fisico
Aspetto :Attraente
Corporatura:Magra
Timbro vocale:Decisa e sarcastica
Attività cerebrali
Facoltà intellettive:Buona
Carattere:Grintoso e un po' arrogante
Emotività:Scarsa
Attività lavorative
Incarico:Agente del PBI
Missione:Mantenere l'ordine a Paperopoli
Aspirazioni:Non subire più interferenze da sedicenti supereroi


Malice Sturling è un personaggio ricorrente della serie PK2; è un’agente della PBI, che prende il posto di Mary Ann Flagstarr, partita per una lunga missione all’estero.

Carattere e aspetto fisico. Modifica

Simile a Mary Ann per il carattere grintoso e le doti professionali, Malice Sturling si differenzia dalla sua collega per l’atteggiamento ostile nei confronti di PK. Non solo fa il possibile per tenere il supereroe fuori dalle sue indagini, ma gli rivolge costantemente battute sarcastiche e sprezzanti.

Fisicamente, Malice è una ragazza attraente, nonostante la sua antipatia. Magra e di media statura, ha occhi verdi e capelli rossi. Indossa sempre la divisa del PBI (giubbotto verde, maglia e pantaloni neri, cappello con visiera azzurro) anche qui a differenza di Mary Ann, che in genere opera in borghese.

Storia Modifica

Malice Sturling esordisce nell’episodio La fine della storia, di Gianfranco Cordara e Stefano Turconi, dove è a capo della squadra che dà la caccia a Tyrrel Duckard; in quest’occasione, ha il primo incontro-scontro con PK. In Blackout, Malice collabora con Everett Ducklair per identificare l’autore dei misteriosi sabotaggi alla rete informatica della Ducklair Entreprises  (Cormack Trevor) e spinge il magnate a prendere misure drastiche, che rischiano di avere gravi conseguenze anche per PK. In L'ultima caccia, è lei, allertata da Lyonard D'aq, ad arrestare i due spietati Elias Fog ed Ed Morando. Infine, nella sua ultima apparizione, in Affari di famiglia, Malice indaga sul falso incidente in cui lo stesso Everett apparentemente ha perso la vita.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.