FANDOM


  • Mago Merlino presenta: Paperino e la "850"
  • Commenti



Mago Merlino presenta: Paperino e la "850"
Paperino e la 850
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 455-BP
Sceneggiatura:Rodolfo Cimino
Disegni:Giovan Battista Carpi
Inchiostri:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:16 agosto - 18 ottobre 1964

Topolino, numeri dal 455 al 464

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:40
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Arnoldo Mondadori Editore



Mago Merlino presenta: Paperino e la "850" è una storia scritta da Rodolfo Cimino[1] e disegnata da Giovan Battista Carpi, pubblicata per la prima volta in Italia in ben dieci puntate, sui numeri di Topolino dal 455 (16 agosto 1964) al 464 (18 ottobre 1964).

TramaModifica

Zio Paperone, Paperino e Qui, Quo, Qua si trovano a Parigi: il ricco papero è disperato perché i suoi scienziati hanno messo a punto un gas propellente dalle prestazioni straordinarie, ma non si è ancora trovato nessuno disposto a collaudarlo in varie condizioni climatiche. Paperino e i nipotini si offrono di trasportare, con la 313, una bombola del prezioso gas in giro per il mondo, in modo da notare la sua resistenza ai diversi climi. Paperone accetta entusiasta, ma pochi metri dopo la partenza la 313 si schianta contro un lampione parigino.

La situazione sembra irrisolvibile, ma interviene a sorpresa il Mago Merlino, che aiuta i paperi materializzando per magia un modello di Fiat 850: con questa nuova vettura Paperino e nipoti potranno effettuare il lungo viaggio con la bombola di gas. Li accompagna Anacleto, il burbero ma simpatico gufo di Merlino.

Nel frattempo, Maga Magò si è accorta dell'esistenza del gas e intende appropriarsi della bombola per usare la sostanza come propellente per scope volanti. A tale scopo, la strega induce, con le buone e con le cattive, i Bassotti a seguire i paperi in giro per il mondo.

Il viaggio di Paperino sulla 850 copre tre continenti: da Parigi i nostri amici si spostano in Belgio, Olanda, Danimarca, Svezia, Germania, Svizzera, Italia (con brevi tappe a Milano, Firenze, Roma e Napoli), poi attraversano il Mediterraneo per giungere in Africa, e percorrono interamente il continente nero fino a Città del Capo. Da lì una nave li conduce a Tokio, dove, come Merlino aveva chiesto a Paperone in cambio dei suoi interventi magici, il gas contenuto nella bombola dovrà essere usato per alimentare la fiamma dei giochi olimpici del 1964.

Malgrado le continue ostilità di Magò e dei Bassotti, il lunghissimo viaggio va a buon fine e le Olimpiadi si aprono sotto i migliori auspici, per merito anche delle incredibili prestazioni offerte dalla Fiat 850.

AnalisiModifica

Si tratta di un caso rarissimo di storia a fumetti Disney concepita con fini apertamente pubblicitari, e chiaramente sponsorizzata dalla Fiat stessa, che intendeva, nell'epoca della motorizzazione di massa per gli italiani, promuovere anche tramite il popolarissimo canale costituito da Topolino il nuovo modello di utilitaria 850.

Si aggiunge e si intreccia col precedente un altro tema in senso lato pubblicitario, ossia la promozione del film Disney La spada nella roccia, destinato a uscire nelle sale italiane per il Natale 1964: al lettore vengono presentati i personaggi, per l'epoca sconosciuti, di Mago Merlino, Maga Magò e Anacleto, che singolarmente prendono parte alle vicende dell'Universo dei paperi[2].

La trama, piuttosto scialba e comunque lontana dalle migliori realizzazioni di Cimino, è in effetti poco più che un pretesto per presentare al lettore i temi succitati, a cui si aggiunge il riferimento di attualità alle Olimpiadi giapponesi. Forse proprio per cercare di coinvolgere il maggior numero di lettori di Topolino possibile, e quindi per fini pubblicitari, la storia fu pubblicata suddivisa in ben dieci puntate, malgrado le sole 40 pagine complessive.

Un motivo di interesse della storia, inoltre, è l'eccezionale numero di luoghi di ambientazione, alcuni dei quali (come ad esempio la Svezia o il Giappone) non troppo consueti per il mondo dei fumetti Disney.

PubblicazioniModifica

Mago Merlino presenta: Paperino e la "850", storia di stretta attualità da ben tre punti di vista (la promozione della Fiat 850, la promozione del film La spada nella roccia, il riferimento alle Olimpiadi di Tokio), è stata in seguito evidentemente ritenuta troppo datata per giustificare delle ristampe. In effetti, dopo la prima pubblicazione la storia è stata ripresa solo a circa mezzo secolo di distanza, nelle serie Disney anni d'oro 23 (2012) e I migliori anni Disney - 1964 (2015).

Fuori dall'Italia, si è avuta una pubblicazione parziale solo in Svezia.

NoteModifica

  1. Stando al sito INDUCKS, l'attribuzione della sceneggiatura a Cimino è congetturale e basata su una ricevuta di pagamento: http://coa.inducks.org/story.php?c=I+TL++455-BP.
  2. In seguito il personaggio di Maga Magò sarà ripreso da vari autori e in vari contesti, rendendosi sempre più autonomo dal film per cui era stato concepito, nonché dalla figura del suo acerrimo rivale Merlino.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.