FANDOM




Madamigella (nome originale sconosciuto)
Madamigella
Informazioni generali
Residenza:Campagna nei dintorni di Paperopoli
Data di nascita:Imprecisata (da supporre fra il 1820 e il 1830)
Prima apparizione:29 dicembre 1968
Creato da:


Famiglia


"Girate alla larga, marrani! Non voglio che si giochi alla guerra sulle mie aiuole!"
La papera all'avvicinarsi dei sudisti alla sua proprietà

Questa papera, dal nome sconosciuto, è un personaggio della banda Disney creato da Osvaldo Pavese e da Romano Scarpa e comparso nella storia Paperino eroe di Duckburg (1968).

Storia Modifica

Nell'unica storia in cui compare, questo personaggio offre ospitalità per una notte al bisnonno di Paperino e al tenente Gastone, nemici durante la Guerra di Secessione, peraltro obbligandoli a guadagnarsi il favore spaccando la legna e lavando i piatti. I due paperi la chiamano rispettosamente "madamigella", ma il suo nome rimane sconosciuto.

Secondo Gilles Maurice Modifica

Questo personaggio è stato inserito da Gilles Maurice nel suo albero genealogico, che al contrario di quello di Don Rosa prende in considerazione anche vari personaggi creati da autori non statunitensi. Secondo Maurice si tratterebbe della moglie del bisnonno di Paperino, che evidentemente l'avrebbe sposata dopo avere contribuito alla vittoria nella battaglia di Duckburg; di conseguenza, la papera sarebbe anche la madre di Dabney Duck, la bisnonna di Paperino e la trisnonna di Qui, Quo, Qua. Tutto ciò non è in contraddizione con l'albero genealogico "ufficiale" stabilito da Don Rosa. Si tratta, in ogni caso, di pura congettura: nella storia di Pavese e Scarpa non appare nessun segno di innamoramento fra lei e i due paperi che ospita.

Aspetto fisicoModifica

Si tratta di una papera giovane e di bell'aspetto, con capelli biondi raccolti in numerose trecce. Indossa un vestito lungo secondo la moda dell'Ottocento, con corpetto blu e maniche e gonna rosse; porta un fiocco nero nei capelli e calza stivaletti abbottonati.

CarattereModifica

"Madamigella" è contraddistinta da un pessimo carattere (da questo punto di vista, ricorda vagamente Paperina, ma anche - benché si tratti ovviamente di una coincidenza - Ortensia de' Paperoni): pur essendo generosa con i soldati che ospita, esige che loro si guadagnino l'ospitalità lavorando duramente nella fattoria. Si arrabbia spesso e non esita a ricorrere a vie di fatto, menando colpi di scopa e accogliendo gli invasori della sua proprietà a fucilate.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.