FANDOM




Lucio Leoni
Lucio Leoni
Informazioni generali
Nazionalità:Italiana
Codice Inducks:LLe
Data di nascita:24 settembre 1968, Como
Campi:Sceneggiatore e disegnatore
Prima storia:Topolino e il "Progetto D",

Topolino 1944 (28 febbraio 1993)

Lavori
Lavori maggiori:
Lavori extra-Disney:
  • Sergio Bonelli
  • Tiramolla
  • Prezzemolo
  • Topo Gigio
  • Soleil
  • INK
  • Mosaik

Vita privata
Parenti:Emanuela Negrin (moglie)


Lucio Leoni (Como, 24 settembre 1968) è uno sceneggiatore e disegnatore italiano di fumetti Disney. Artista dallo stile riconoscibilissimo, è noto per il suo grande contributo alle testate Paperinik e altri supereroiPaperino.

BiografiaModifica

Nato a Como il 24 settembre 1968, Lucio Leoni frequenta la Scuola Del Fumetto di Milano e lo Studio Grafico Telloli di Monza. Nel 1992 Leoni conosce Emanuela Negrin, che diventa la sua inchiostratrice e fidanzata, collaborando da allora insieme in qualsiasi progetto.

Carriera alla DisneyModifica

Lucio Leoni inizia a collaborare per la Disney nel 1993 con lo Staff di If e nel 1992 per la Mondadori realizza le illustrazioni de Il Manuale di Ecologia di Qui, Quo, Qua. Leoni debutta su Paperino con la sua prima storia coi Paperi, ossia Paperino e l'avventura ai confini della realtà n.152 dell'1 febbraio 1993 coi testi di Sergio Tulipano. La sua storia successiva segna l'inizio della sua collaborazione con la testata Topolino n.1944 del 28 febbraio 1993 con Topolino e il "Progetto D" coi testi di Carlo Panaro. Sotto i testi di Luca Boschi, Lucio partecipa insieme ai disegnatori Alberto Lavoradori, Alessandro Perina, Andrea Ferraris, Andrea Freccero, Claudio Panarese, Fabio Celoni, Paolo Mottura, Silvio Camboni e Stefano Mirone alla storia celebrativa 60 anni insieme con Topolino.

Il Paperinik n.21 dell'1 giugno 1995 segna l'inizio della collaborazione di Lucio con Paperinik e altri supereroi, nella storia Paperinik e i rischi della miniaturizzazione coi testi di Sergio Tulipano. Il debutto di Lucio Leoni come sceneggiatore avviene però nella testata Disney MEGAzine sul quarantacinquesimo numero, con la one-page Un papero... super. In seguito l'autore concentra essenzialmente i suoi sforzi sulle riviste mensili PaperinoPaperinik e altri supereroi e Paperfantasy lavorando anche come autore completo. 

Con la fine delle storie inedite su Paperinik e altri supereroi e Paperino, rispettivamente nel 2004 e nel 2002, Lucio Leoni riversa le sue attenzioni su altre testate Disney come Kylion (2004-2005), Power Rangers Magazine (2006-2009), Pirati dei Caraibi Magazine (2006-2009), W.i.t.c.h. (2007-2012) High School Musical. Per la Disney americana Leoni contribuisce alla mini-serie Toy Story (2012) e a qualche pagina della graphic novel Planes. Malgrado qualche sporadica precedente partecipazione, l'autore torna su Topolino con Zio Paperone e l'attacco con smacco, pubblicata il 13 giugno 2011 su Topolino n.2898.

Carriera extra DisneyModifica

Lucio Leoni debutta nel 1991 su Tiramolla, disegnandone qualche numero. Dopo la sua entrata alla Disney l'autore continua a partecipare a progetti non Disney, come la testata prozine (un fanzine creato da professionisti) INK, fondata nel 1994. Negli anni seguenti Lucio collabora a diverse testate, come quelle di pubblico infantile Prezzemolo, Topo Gigio e Barbie e quelle più adulte come la fantascientifica Arthur King o L'isola che non c'è. Nel 2000 Leoni inizia a collaborare per l'editore tedesco Mosaik, disegnando le serie Die Abrafaxe Setz Disegel, Robin. Nello stesso periodo l'autore, per la Sergio Bonelli Editore, disegna due numeri di Martin Mystère e uno di Julia.

Verso il 2010 Lucio Leoni collabora con gli editori francesi Soleil e Le Lombard, disegnando per il primo le serie Zombies, Templier e Les Brumes d'Asceltis, mentre per il secondo il fumetto umoristico L'instit Latouche. Nel 2015 l'autore pubblica il suo primo romanzo sotto forma d'E-book, Tutte le morti di Monica.

Collegamenti esterniModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.