Etichetta: rte-source
Etichetta: Modifica visuale
 
(12 versioni intermedie di 6 utenti non mostrate)
Riga 1: Riga 1:
{{Scheda storia lunga}}{{Originale}}{{Template:StoriaPK
+
{{Scheda storia lunga}}{{StoriaPK
 
|image = [[File:PKNA_36.jpg|250px]]
 
|image = [[File:PKNA_36.jpg|250px]]
 
|codice inducks = I PKNA 36-1
 
|codice inducks = I PKNA 36-1
Riga 13: Riga 13:
 
|persprincipali = <br/>
 
|persprincipali = <br/>
 
*[[Angus Fangus]]
 
*[[Angus Fangus]]
  +
*[[Coolflame]]s
 
*[[Evron XI5]]
 
*[[Evron XI5]]
 
*[[Evroniani]]
 
*[[Evroniani]]
Riga 21: Riga 22:
 
*[[Xerbiani]]
 
*[[Xerbiani]]
 
|persnuovi = <br/>
 
|persnuovi = <br/>
  +
*[[Evron XI5]]
 
*[[Xalya]]
 
*[[Xalya]]
  +
*[[Xarmin]]
 
*[[Xergal]]
 
*[[Xergal]]
 
|storia breve = si
 
|storia breve = si
Riga 32: Riga 35:
 
}}
 
}}
   
{{Citazione|''Perché gli xerbiani cantano? Sperano.  Invece di agire, sperano. Puah.''|Due evroniani}}
+
{{Citazione|''Quadrante 1060, terza estroflessione, particella nona o terza. A seconda dei punti di vista. Lontano, insomma. Lontano. Lontano.''|Xari a Paperinik}}
   
 
'''Lontano lontano''' è un episodio della serie [[PKNA]], scritto da [[Augusto Macchetto]], disegnato da [[Lorenzo Pastrovicchio]] e apparso per la prima volta nel dicembre 1999 sul numero 36 della rivista omonima. È il secondo capitolo della cosiddetta “trilogia di Xadhoom”.
 
'''Lontano lontano''' è un episodio della serie [[PKNA]], scritto da [[Augusto Macchetto]], disegnato da [[Lorenzo Pastrovicchio]] e apparso per la prima volta nel dicembre 1999 sul numero 36 della rivista omonima. È il secondo capitolo della cosiddetta “trilogia di Xadhoom”.
Riga 39: Riga 42:
 
Xenia, l’ultima nave [[xerbiana]] <ref>La storia delle altre due astronavi xerbiane cariche di profughi è stata narrata in [[Zero assoluto]] e in [[Speciale 99: La fine del mondo|Speciale 99 - La fine del mondo]]</ref> ha trovato rifugio nell’orbita di un mondo sperduto, ed è stata ribattezzata Nuova Xerba. Sebbene si trovi in un sistema gelido e inospitale, per le ridotte dimensioni del suo sole, i profughi, sotto la guida di [[Xergal]], vi si sono adattati a vivere alla meno peggio, procurandosi il cibo grazie alle piante coltivate nelle serre e sperimentando una cura per i [[coolflame]].
 
Xenia, l’ultima nave [[xerbiana]] <ref>La storia delle altre due astronavi xerbiane cariche di profughi è stata narrata in [[Zero assoluto]] e in [[Speciale 99: La fine del mondo|Speciale 99 - La fine del mondo]]</ref> ha trovato rifugio nell’orbita di un mondo sperduto, ed è stata ribattezzata Nuova Xerba. Sebbene si trovi in un sistema gelido e inospitale, per le ridotte dimensioni del suo sole, i profughi, sotto la guida di [[Xergal]], vi si sono adattati a vivere alla meno peggio, procurandosi il cibo grazie alle piante coltivate nelle serre e sperimentando una cura per i [[coolflame]].
   
I diversi personaggi apparsi nell’episodio precedente vagano nello spazio, tutti, senza saperlo, diretti verso Nuova Xerba. L’esasperante navicella bambinaia, su cui si trova [[PK]], punta verso il più vicino pianeta abitabile; Xadhoom è diretta al luogo dove pensa di ritrovare altri Xerbiani; gli [[evroniani]], sotto la guida personale del malvagio [[Evron XI5|imperatore]], fanno navigare il pianeta sulla scia di Xhadoom, nonostante un tentativo da parte di [[Xari]] di depistarli.
+
I diversi personaggi apparsi nell’episodio precedente vagano nello spazio, tutti, senza saperlo, diretti verso Nuova Xerba. L’esasperante navicella bambinaia, su cui si trova [[Pikappa|PK]], punta verso il più vicino pianeta abitabile; Xadhoom è diretta al luogo dove pensa di ritrovare altri Xerbiani; gli [[evroniani]], sotto la guida personale del malvagio [[Evron XI5|imperatore Evron XI5]], fanno navigare il pianeta sulla scia di Xhadoom, nonostante un tentativo da parte di [[Xari]] di depistarli.
   
Il primo a raggiungere la meta è Pk: dopo che la sua navicella si è schiantata sul pianeta, è catturato dagli xerbiani e portato, stordito, a bordo di Nuova Xerba. Subito dopo, arrivano però gli evroniani. Nonostante la valorosa difesa dei profughi e di Pk, intanto rinvenuto, gli invasori hanno di nuovo la meglio: nuova Xerba viene saccheggiata e poi distrutta, gli ultimi xerbiani liberi sono fatti schiavi, ma proprio in quel momento, dallo spazio, arriva Xadhoom.
+
Il primo a raggiungere la meta è Pk: dopo che la sua navicella si è schiantata sul pianeta, è catturato dagli xerbiani e portato, stordito, a bordo di Nuova Xerba. Subito dopo, arrivano però gli evroniani. Nonostante la valorosa difesa dei profughi e di Pk, intanto rinvenuto, gli invasori hanno di nuovo la meglio: Nuova Xerba viene saccheggiata e poi distrutta, gli ultimi xerbiani liberi sono fatti schiavi, ma proprio in quel momento, dallo spazio, arriva Xadhoom.
   
 
==Storia Breve: Il trucco c’è ==
 
==Storia Breve: Il trucco c’è ==
 
Primo episodio della serie [[Fuori onda]], dedicata a Canale 00.
 
Primo episodio della serie [[Fuori onda]], dedicata a Canale 00.
   
I giornalisti di [[Canale 00]] passano un sacco di tempo a truccarsi, e più di tutti la giornalista di gossip Barbara Doyle, che, pur essendo bellissima al naturale, si è fatta dare lo stesso un turno di quattro ore in sala trucco per non sfigurare coi colleghi.
+
I giornalisti di [[Canale 00]] passano un sacco di tempo a truccarsi, e più di tutti la giornalista di gossip Barbara Doyle, che ogni giorno passa quattro ore in sala trucco pur di essere presentabile, infatti nessuno l'ha mai vista al naturale: questo ha causato una serie di pettegolezzi, i cui portabandiera sono Angus e Morrighan, sulla sua bruttezza. Un giorno i due convincono Eugene, giovane e ingenuo inserviente di redazione, ad intrufolarsi in sala trucco per scoprire com'è Barbara, ma qui fa una scoperta sorprendente: Barbara è bellissima al naturale, ma si è fatta dare lo stesso un turno di quattro ore in sala trucco per non sfigurare coi colleghi, tempo che passa rilassandosi con la truccatrice. Eugene viene scoperto, ma Barbara, per coprire il proprio segreto, lo assume nel proprio entourage, lasciando così Angus e Mike con un palmo di becco.
   
 
==Analisi ==
 
==Analisi ==
Riga 54: Riga 57:
   
 
==Curiosità ==
 
==Curiosità ==
In appendice, sono pubblicate le schede di Xergal e di Nuova Xerba (soprannominata il Polipo per i tentacoli che la collegano al pianeta).
+
* In appendice, sono pubblicate le schede di Xergal e di Nuova Xerba (soprannominata il Polipo per i tentacoli che la collegano al pianeta).
  +
  +
==Pubblicazioni italiane==
  +
===Storia principale===
  +
*[[Paperinik New Adventures]] 36 - Lontano lontano (1999)
  +
*Cartonatoni PK 2 - Pk Two - Xadhoom! The trilogy
  +
*Paperinik Ultimate Collection 17 - Cuore di stella (2007)
  +
*[[PK - Il mito]] 14 - La scienza del caso (2012)
  +
*[[PK Giant 3K Edition]] 39 - Lontano lontano (2018)
  +
  +
===Storia secondaria===
  +
*[[Paperinik New Adventures]] 36 - Lontano lontano (1999)
  +
*Paperinik Ultimate Collection 8 - Problemi di comunicazione (2007)
  +
*[[PK - Il mito]] 14 - La scienza del caso (2012)
   
 
== Note==
 
== Note==

Versione attuale delle 13:06, 20 apr 2019


Lontano lontano
PKNA 36.jpg
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks: I PKNA 36-1
Sceneggiatura: Augusto Macchetto
Disegni: Lorenzo Pastrovicchio
Prima uscita: 1 dicembre 1999
Casa editrice: Walt Disney Italia
Lingua: Italiano
Pagine: 62
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:
Storia breve
Titolo: Il trucco c'è
Codice Inducks: I PKNA 36-2
Miniserie: Fuori... onda
Sceneggiatura: Diego Fasano
Disegni: Paolo Mottura
Protagonista: Canale 00


"Quadrante 1060, terza estroflessione, particella nona o terza. A seconda dei punti di vista. Lontano, insomma. Lontano. Lontano."
Xari a Paperinik

Lontano lontano è un episodio della serie PKNA, scritto da Augusto Macchetto, disegnato da Lorenzo Pastrovicchio e apparso per la prima volta nel dicembre 1999 sul numero 36 della rivista omonima. È il secondo capitolo della cosiddetta “trilogia di Xadhoom”.

Trama

Xenia, l’ultima nave xerbiana [1] ha trovato rifugio nell’orbita di un mondo sperduto, ed è stata ribattezzata Nuova Xerba. Sebbene si trovi in un sistema gelido e inospitale, per le ridotte dimensioni del suo sole, i profughi, sotto la guida di Xergal, vi si sono adattati a vivere alla meno peggio, procurandosi il cibo grazie alle piante coltivate nelle serre e sperimentando una cura per i coolflame.

I diversi personaggi apparsi nell’episodio precedente vagano nello spazio, tutti, senza saperlo, diretti verso Nuova Xerba. L’esasperante navicella bambinaia, su cui si trova PK, punta verso il più vicino pianeta abitabile; Xadhoom è diretta al luogo dove pensa di ritrovare altri Xerbiani; gli evroniani, sotto la guida personale del malvagio imperatore Evron XI5, fanno navigare il pianeta sulla scia di Xhadoom, nonostante un tentativo da parte di Xari di depistarli.

Il primo a raggiungere la meta è Pk: dopo che la sua navicella si è schiantata sul pianeta, è catturato dagli xerbiani e portato, stordito, a bordo di Nuova Xerba. Subito dopo, arrivano però gli evroniani. Nonostante la valorosa difesa dei profughi e di Pk, intanto rinvenuto, gli invasori hanno di nuovo la meglio: Nuova Xerba viene saccheggiata e poi distrutta, gli ultimi xerbiani liberi sono fatti schiavi, ma proprio in quel momento, dallo spazio, arriva Xadhoom.

Storia Breve: Il trucco c’è

Primo episodio della serie Fuori onda, dedicata a Canale 00.

I giornalisti di Canale 00 passano un sacco di tempo a truccarsi, e più di tutti la giornalista di gossip Barbara Doyle, che ogni giorno passa quattro ore in sala trucco pur di essere presentabile, infatti nessuno l'ha mai vista al naturale: questo ha causato una serie di pettegolezzi, i cui portabandiera sono Angus e Morrighan, sulla sua bruttezza. Un giorno i due convincono Eugene, giovane e ingenuo inserviente di redazione, ad intrufolarsi in sala trucco per scoprire com'è Barbara, ma qui fa una scoperta sorprendente: Barbara è bellissima al naturale, ma si è fatta dare lo stesso un turno di quattro ore in sala trucco per non sfigurare coi colleghi, tempo che passa rilassandosi con la truccatrice. Eugene viene scoperto, ma Barbara, per coprire il proprio segreto, lo assume nel proprio entourage, lasciando così Angus e Mike con un palmo di becco.

Analisi

Nel secondo capitolo della trilogia, il tono si fa più drammatico. Se i battibecchi fra PK e la navicella bambinaia proseguono la vena giocosa del primo episodio, le scene su Nuova Xerba, con i profughi che cercano disperatamente di condurre un’esistenza normale, nonostante le loro difficoltà morali e materiali, sono toccanti, e ancor più lo è il finale, dove i prigionieri intonano un canto di speranza, apparentemente assurdo. Si rivela anche la diffidenza reciproca fra Xari e gli evroniani, mentre nel primo episodio lo scienziato sembrava un fedele servitore degli invasori.

L’episodio ha un montaggio cinematografico, con quattro azioni parallele (le vicende di PK, di Xadhoom, degli evroniani e di nuova Xerba), narrate per sequenze alternate, e in cui spesso all’ultima battuta dell’una sembra rispondere la prima battuta di quella successiva, anche se in realtà i personaggi sono lontani milioni di chilometri.

Curiosità

  • In appendice, sono pubblicate le schede di Xergal e di Nuova Xerba (soprannominata il Polipo per i tentacoli che la collegano al pianeta).

Pubblicazioni italiane

Storia principale

Storia secondaria

Note

  1. La storia delle altre due astronavi xerbiane cariche di profughi è stata narrata in Zero assoluto e in Speciale 99 - La fine del mondo


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.