FANDOM


  • Le avventure di Paperin Cannoniere
  • Commenti


Le avventure di Paperin Cannoniere
Le avventure di Paperin Cannoniere
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2027-2
Sceneggiatura:Giorgio Figus
Disegni:Valerio Held
Prima uscita:4 ottobre 1994

Topolino 2072

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:31
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Le avventure di Paperin Cannoniere è il primo paralipomene della saga Disney Storia e gloria della dinastia dei paperi. La storia, frutto della collaborazione tra Giorgio Figus alla sceneggiatura e Valerio Held ai disegni, è stata pubblicata per la prima volta il 4 ottobre 1994.

StoriaModifica

Qui, Quo, Qua e Paperino sono andati al Deposito per aiutare Paperone a pulire la terrazza. Mentre stanno lavorando i nipotini domandano al vecchio zio perché si ostini a conservare il vecchio cannone che utilizza contro Bassotti e Amelia.

Paperone inizia così a raccontare la storia del loro antico avo: Paperin Cannoniere famoso per non essere mai riuscito a sparare un solo colpo di cannone contro il nemico.
Fin da piccolo Paperin aveva scoperto che la sua più grande passione erano le percussioni e sognava di diventare un giorno tamburino dell'esercito di sua maestà. Raggiunta la maggiore età fece domanda per essere arruolato come tamburino nel regio esercito e poco dopo ottenne quanto richiesto. Tuttavia nell'ufficio di arruolamento, per un errore del sergente esaminatore, venne assegnato alla compagnia degli aspiranti cannonieri. Paperin tentò di fare ricorso, ma non ottenne risposta e quindi dovette iniziare il corso di addestramento, ma era veramente negato e la sua passione rimaneva la musica, nella quale si esercitava in ogni momento.

Durante un turno di notte fu costretto a nascondere la sue bacchette da percussionista all'interno della bocca di un cannone, per non subire l'ennesimo rimprovero da parte del sergente di compagnia. Tuttavia quel cannone fu utilizzato il giorno dopo per sparare le salve di benvenuto al sovrano, che venive in visita alla guarnigione. Durante la cerimonia le bacchette di Paperin rischiarono di colpire il sovrano, che infuriato costrinse il povero cannoniere a imbarcarsi come mozzo in una nave da guerra.

Persino a bordo del veliero Paperin causò danno con i suoi cannone non riconoscendo una nave alleata a ingaggiando una furiosa battaglia. Venne quindi confinato in un lontano avamposto di frontiera, dove riuscì a distinguersi per il suo valore. Il nemico infatti, approfittando della fioca luce del crepuscolo stava tentando un assalto alla fortezza, ma Paperin riuscì a provocare una frana con il suo cannone e a bloccare la strada al nemico salvando così l'avamposto. Paperin riuscì finalmente a distinguersi come valente cannoniere, ma non aveva fatto i conti con la burocrazia militare che proprio in quei giorni accolse il suo antico ricorso e lo assegnò alla banda dell'esercito come tamburino di sua maestà


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.