FANDOM



La sfida di Fantomius
La sfida di Fantomius
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3237-1
Sceneggiatura:Marco Gervasio
Disegni:Marco Gervasio
Prima uscita:6 dicembre 2017,

Topolino 3237

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:30
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Panini Comics



La sfida di Fantomius è la ventesima storia della saga Le straordinarie imprese di Fantomius, scritta e realizzata da Marco Gervasio e pubblicata su Topolino 3237.

TramaModifica

1924. I migliori detective del mondo e la più famosa scrittrice di gialli si ritrovano tutti al Museo delle cere di Paperopoli dopo aver ricevuto un misterioso invito da Fantomius. Ad accoglierli al museo c'è il professor Accakappa, il curatore del museo, che spiega loro che per la serata il museo sarà riservato a tutti loro. Sulla scena irrompe poco dopo anche Fantomius sostituendosi alla perfetta replica della sua statua in cera che annuncia una sfida in serbo per tutti i presenti che ha radunato. La sfida prevede che entro mezza notte il ladro gentiluomo ruberà qualcosa a ognuno di loro senza farsi scoprire o catturare e se ciò non dovesse avvenire chi riuscirà nell'impresa di sventare il crimine sarà riconosciuto come colui che ha incastrato Fantomius.

Finito l'annuncio la luce salta e la statua di cera riprende il suo posto originale mentre Fantomius scompare nell'ombra. Subito dopo un urlo proveniente da un altra stanza allerta i presenti. Paper Holmes conoscendo le ottime abilità di trasformismo di Fantomius propone a tutti di muoversi a piccoli gruppi in modo da eliminare le possibilità che il ladro gentiluomo possa assumere le sembianze di qualcuno di loro. Il detective Chick Paper e i suoi due assistenti decidono di andare a controllare la sala da dove proveniva l'urlo. Nei corridoi s'imbattono in Fantomius che gli sfugge poco dopo. Raggiunta la Sala Cinema scoprono però che l'urlo proveniva da un vecchio grammofono intuendo cosi che il ladro gli ha giocato un abile trucco per separare i presenti. Nella sala del crimine i detective preoccupati per le sorti degli altri che si sono allontanati, dopo aver udito un tonfo, decidono di andare a indagare anche loro. Paper Holmes e Alcmeone Pinko si dirigono verso la sala dei mostri dove al suo interno trovano numerose statue per terra.

La sfida di Fantomius 002

Intanto il Professor Accakappa e Hercule Paperot, all'interno della sala comandi, scoprono dal custode del museo che il professor Accakappa stesso, in realtà Fantomius travestito da lui, ha chiesto al custode di staccare le luci alle 22 in punto. Tornati tutti alla sala principale del museo la mezza notte scocca e come fa notare il Commissario Pinko nessun furto sembra essere stato commesso. E Miss Purple però a far luce sul furto di cui nessuno sembra essersi accorto di fatti a ognuno dei Detective manca qualcosa di prezioso per loro. Con grande stupore di tutti Miss Purple si toglie la maschera è dietro al suo volto si cea quello di Dolly Paprika che svela che chi ha rubato gli oggetti non e altri che il Dottor Duckson, l'unico che si è potuto avvicinare a ognuno dei detective. Il Dottor Duckson è però Fantomius sostituitosi all'originale quando il Dottore è rimasto da solo nella sala del crimine con Miss Purple, cioè Dolly.

Per spostarsi Fantomius spiega che utilizzava dei tunnel posti sotto le statue di cera. Spiega inoltre che la vera Miss Purple non è mai arrivata poiché nel suo invito era indicato un giorno diverso da quello degli altri detective. Fantomius però aveva in realtà un altro obiettivo quello di far scoprire ai detective la botola dove il professor Accakappa tiene un attività clandestina in cui copia le maschere del ladro gentiluomo per rivenderle ai criminali che poi scompaiono nel nulla. I detective perdono dunque la sfida lanciata da Fantomius ma riescono ad arrestare il curatore del museo. Qualche sera dopo, mentre sono a tavola, Dolly Papera riceve una chiamata dalla sua cara amica Lucrezia che vuole presentargli il suo nuovo fidanzato.

CuriositàModifica

  • Jane Purple è la versione papera di Miss Marple, famosa investigatrice dilettante inventata da Agatha Christie;; Duckstings, l'assistente di Paperot, è la versione papera del colonnello Hastings, che nei primi romanzi della Christie con Poirot svolge una funzione analoga a quella di Watson. Chick Paper e i suoi assistenti Rob e Bob rimandano al trio Nick Carter, Patsy e Ten, protagonisti di popolari romanzi d'appendice nel primo Novecento (ma Gervasio fa riferimento alla loro versione parodistica realizzata da Bonvi per la trasmissione televisiva Supergulp).
  • Il proprietario del museo è un'unione di due personaggi, Professor Kappa e Professor Acca, dalle sembianze scimmiesche creati da Floyd Gottfredson nella storia Topolino e Orazio nel castello incantato
  • Fra le statue in cera dei criminali.esposte nel museo, si riconoscono Capitan Bassotto e alcuni nemici storici di Topolino (Pirata Orango, Eli Squick, Pipistrello).

RistampeModifica


Storia precedente La sfida di Fantomius Storia successiva
Senza maschera

Senza maschera

6 Dicembre 2017 La notte delle gemme

La notte delle gemme

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.