FANDOM



La notte delle gemme
La notte delle gemme
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3273-1
Sceneggiatura:Marco Gervasio
Disegni:Marco Gervasio
Prima uscita:15 agosto 2018,

Topolino 3273

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:30
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Panini Comics


"Te la farò pagare, Fantomius! Nessuno può prendersi gioco di Cuordipietra Famedoro!"
Cuordipietra Famedoro

La notte delle gemme è la ventunesima storia della saga Le straordinarie imprese di Fantomius, scritta e realizzata da Marco Gervasio e pubblicata su Topolino 3273.

TramaModifica

1925, Paperopoli. Fantomius viene sfidato, radiofonicamente, dal conte Contini a provare a rubare le cinque gemme, ben custodite in sofisticate casseforti, che lui e gli altri quattro conti possiedono prima di essere vendute a un'importante miliardario straniero. Lord John Lamont Quackett che si trova ad ascoltare la trasmissione radiofonica proprio in quel momento non se lo lascia ripetere due volte decidendo di andare a fare un sopralluogo nelle ville dei cinque miliardari il giorno stesso. Prima di lasciarlo andar via Dolly ricorda al marito di non far tardi per la cena poiché avranno ospite l'amica Lucrezia e il suo nuovo fidanzato. Tornato appena in tempo per la serata John scopre che il nuovo fidanzato di Lucrezia non è altri che il conte che ha sfidato Fantomius dimostrandosi molto gentile, ingenuo e imbranato. A fine serata, andati via gli ospiti, Dolly chiede al marito di rinunciare al furto delle gemme poiché lei non deruberebbe mai il fidanzato della sua migliore amica. Lui acconsente ma decide, senza dire niente a Dolly, durante la notte di uscire per andare a rubare le altre quattro gemme.

All'arrivo di Fantomius alle quattro ville però le casseforti sono già state svuotate da qualcun'altro. La mattina seguente il giornale riporta la notizia del furto delle cinque gemme attribuendone la colpa a Fantomius. La notizia sconvolge Dolly che inizia a pensare che il marito non abbia tenuto la parola data. John e Dolly vanno quindi a fare visita al conte Contini e Lucrezia per sostenerli e cercare di capire dal conte se quello che ha visto era proprio Fantomius. Lungo il tragitto del ritorno John spiega a Dolly come sono andati veramente i fatti. Quella sera Fantomius decide di intrufolarsi nella villa di Contini in cerca di indizi. Qui scopre alcuni documenti nascosti che contengono grossi investimenti in azioni petrolifere fatte dal conte dopodiché udendo dei rumori trova il conte intento ad allontanarsi dall'abitazione, in macchina, con fare sospetto.

Seguendolo arriva fino al Faro di Capo Quack dove scopre al suo interno il conte e gli altri nobili proprietari delle gemme intenti a ordire una truffa vera e propria. Infatti dopo essere rimasti quasi sul lastrico dopo il fallimento della compagnia petrolifera sul quale avevano investito in azioni i cinque nobili furfanti hanno finto il furto delle gemme, attribuendone la colpa a Fantomius, per intascarne i soldi dell'assicurazione e guadagnare ulteriori soldi dalla vendita delle gemme al miliardario straniero. Fuori da Faro Fantomius viene sorpreso dall'agente mandato dal miliardario straniero che viene steso poco dopo da Dolly Paprika giunta in soccorso del suo amato e complice. Subito dopo Fantomius prende il posto dell'agente inviato dal miliardario per tirare un colpo basso ai nobili e mandare a monte il loro piano. Lo scambio viene effettuato ma nella valigetta che doveva contenere i soldi i nobili trovano un biglietto da visita di Fantomius. I nobili decidono di seguire quanto indicato sul biglietto e confessano i loro crimini alla polizia pur di non subire la vendetta di Fantomius. Quella mattina seguente Lucrezia rompe il fidanzamento con il conte dopo aver visto che era un lestofante mentre in Sud Africa si scopre che lo straniero interessato alle gemme era Cuordipietra Famedoro che molto irritato giura vendetta su Fantomius.

RistampeModifica


Storia precedente La notte delle gemme Storia successiva
La sfida di Fantomius

La sfida di Fantomius

15 Agosto 2018 I due vendicatori

I due vendicatori

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.