FANDOM



La contesa
X Mickey 02
Informazioni generali
Codice Inducks:I XM 2-1
Sceneggiatura:Stefano Ambrosio
Disegni:Stefano Turconi
Prima uscita:1 Giugno 2002

X-Mickey 999

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:45
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



La contesa è la storia che apre l'albo 999/2 del mensile disney X-Mickey scritta da Stefano Ambrosio e disegnata da Stefano Turconi uscita per la prima volta nel Giugno 2002.

Trama

Topolino si trova presso la Biblioteca di Topolinia alla ricerca di qualche libro del brivido quando da un mobiletto li vicino esce da un varco dell'impossibile Pipwolf che racconta all'amico di essere in viaggio da un paio d'ore senza mai decidersi se consegnare il pacchetto affidatogli da Toppersby per Manny. Nella sua villa, nel frattempo, Manny e alle prese con alcuni ectoplasmi dispettosi e nel modo di inseguirli urta un baule dal contenuto pericoloso che aspetta di essere sigillato con un lucchetto in possesso di Toppersby. Verso la strada per il Topo Bianco Topolino cerca di convincere l'amico a recapitare il pacco dicendogli che prima o poi dovrà affrontare quell'esame d'accompagnatore a cui Manny tiene tanto e che se vuole ulteriori consigli di chiedere anche a Sentinel.

Poco lontano una macchina con due scrittori, probabilmente marito e moglie, si ferma nei pressi del locale in cerca d'ispirazione per un nuovo libro e notando altri due famosi scrittori dirigersi verso il Topo Bianco il signor Bill decide di andare a vedere di persona perché quegli altri scrittori sono giunti fin li lasciando la moglie in macchina ad aspettare. Pipwolf intanto ha deciso che consegnerà il pacco all'autista di Manny, che giungerà la tra poco. Dopo essere entrato Topolino riconosce subito il signor Bill Raymond, che ritrova al locale molti suoi colleghi, e entusiasta di tutte queste celebrità chiede agli autori se possono autografargli il libro. Ognuno di loro racconta a Topolino di essere finito al Topo Bianco attraverso strane circostanze finché Duepiedi porta al loro tavolo un menù per accompagnatori facendo intuire a Topolino che tutti loro non sono li proprio per caso.

Nel frattempo l'autista inviato da Manny arriva al Topo Bianco per prelevare tutti gli scrittori mentre alla villa Flat, il maggiordomo, sta ultimando i preparativi per l'arrivo degli ospiti. Tra una barzelletta e l'altra Pipwolf si perde l'arrivo dell'autista a cui avrebbe voluto consegnare il pacchetto per Manny ma Topolino si offre di portarglielo al posto suo. Alla villa nel modo di consegnare il pacchetto il lucchetto contenuto al suo interno si perde ma viene ritrovato da Pipwolf. Manny un po arrabbiata con Pipwolf invita lui e Topolino ad entrare e chiede a Frau Zucker, la sua governante, di chiudere il baule dei Libri predatori con il lucchetto appena recapitatogli. Tornata dai suoi ospiti Manny elegge Topolino come arbitro per la contesa tra scrittori con il ruolo di eleggere il Re del Brivido a chi riuscirà a inventare entro un'ora di tempo il miglior racconto.

Cosi Flat scorta ogni ospite in una stanza dove potrà concentrarsi sul racconto. Mezz'ora dopo un urlo del signor Stonecraft viene sentito dalle stanze dei vari scrittori facendo correre tutti nella sua stanza. Stonecraft viene trovato intrappolato da una ragnatela magica e uno strano mostro sta per divorarlo ma l'intervento istantaneo di Topolino permette allo scrittore di salvarsi. Nemmeno il tempo di aver salvato Stonecraft che anche il signor Creeper, un'altro degli scrittori, si trova nei guai avvolto da bende e inseguito da una mummia facendo iniziare a dubitare Manny che pensa che una forza sconosciuta stia agendo alle loro spalle. Topolino decide, dopo aver notato qualcosa nella scrivania del signor King, di leggere gli appunti che gli scrittori stavano scrivendo scoprendo che le storie che ognuno di loro stava scrivendo stanno prendendo vita. Manny intuisce allora di cosa si tratta e decide di andare a verificare di persona nella stanza dove ha custodito il baule dei libri predatori. Una volta nella stanza scopre che all'interno del baule manca uno dei libri predatori, sfuggitogli sicuramente dopo che ha rovesciato il baule nella mattinata, mentre gli scrittori iniziano a perdere la pazienza su ciò che sta succedendo.

Il signor Raymond inizia però a trasformarsi in mostro proprio come scritto nel racconto di un'altro scrittore presente alla villa per partecipare alla contesa e Manny capisce essere tutta opera del libro materializzante, un libro capace di rendere reali le opere degli scrittori. Fortunatamente lo scrittore che ha avuto quell'idea non ha realizzato il finale e Topolino con grande intuizione decide di sfruttare la cosa a loro vantaggio facendogliene scrivere uno per rimettere a posto le cose. Dopo aver riportato Raymond alla normalità inizia la caccia al libro per rimetterlo nel baule ed evitare che faccia ulteriori danni. Il libro arriva nella stanza di Raymond pronto a trasformare in realtà ciò che ha scritto ma Topolino recupera i fogli per provare a strapparli non riuscendoci. Un vortice trasporta via tutti facendoli ritrovare al Topo Bianco lasciando alla villa solo Manny, Flat e Frau Zucker. Topolino spiega a tutti che il merito della loro salvezza è di Raymond e del suo piccolo segreto, infatti la vera autrice dei suoi libri è la sua segretaria Cindy. Topolino aveva iniziato a fare questa ipotesi quando ha visto Duepiedi consegnargli un semplice menù a differenza degli altri autori, dalla faccia dubbiosa dell'autista e dalla faccia imbarazzata fatta da Raymond alla domanda di Topolino su chi fosse Cindy. Cosi leggendo gli appunti di Raymond in cui aveva scritto di voler Cindy alla villa in quel momento a causa delle scarse idee per il libro Topolino capisce che tutto ciò li avrebbe salvati. Raymond promette che d'adesso in poi lascerà firmare i libri alla sua Cindy mentre alla villa Manny e ancora alle prese con il libro predatore sfuggente.

Ristampe

Storia precedente La contesa Storia successiva
Cartoline da Mostropoli

Cartoline da mostropoli

1 Giugno 2002 In una gelida notte

In una gelida notte


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.