FANDOM



L'ultima caccia
Pk2 14
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I PK2 14-1
Sceneggiatura:Bruno Enna
Disegni:Giovanni Rigano
Prima uscita:1 febbraio 2002
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:62
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:


"Non esiste una fine se vivono i ricordi, e alcuni fanno più male di altri."
Tempest Gale

L’ultima caccia è un episodio della serie PK2, scritto da Bruno Enna, disegnato da Giovanni Rigano e pubblicato per la prima volta nel febbraio 2002 sul numero 14 della rivista omonima.

TramaModifica

Il tema del felino predatore è introdotto da un prologo dedicato a Tubby, il gatto soriano di Lyonard D'Aq, innocuo e giocherellone.

Tempest Gale, proprio mentre sembra destinata a occupare il posto del comandante Mortimer Bloom, si comporta in modo sgarbato con i colleghi e finisce per barricarsi sul terrazzo del Duckmall Center  in solitudine.  Solo al suo amico Paperino, Tempest spiega le ragioni del suo comportamento, senza sapere che Fitzroy li sta registrando.

Anni prima, lei era entrata nei Seaducks, un’organizzazione paramilitare privata ma che lavorava anche per il governo; il suo partner era Stevros, detto il Gatto, un guerriero d’élite, temuto anche dai suoi colleghi, ma con cui lei aveva finito per instaurare un rapporto di reciproca stima. La loro prima missione insieme (penetrare nella sede della ditta Criospher per trovare le prove di un traffico d’armi) era finita in un disastro: Stevros era stato dato per disperso e Tempest si era dimessa dal corpo. Ora, dopo tanti anni, lei ha scoperto casualmente che il suo vecchio comandante, l'ignobile colonnello Elias Fog, è passato al servizio del folle e crudele Ed Morando, il proprietario della Criospher.

PK decide di indagare su ciò che ha sconvolto la sua amica. Penetrato nella villa di Morando, dove si svolge una misteriosa riunione, è costretto alla fuga dal Predatore, un inquietante essere, simile a una tigre con armi innestate sul suo corpo. Il giorno dopo, Paperino, dopo essersi impadronito della cassetta di Fitzroy, scopre che Tempest è stata rapita dalla barca in cui vive.

Il Predatore, in realtà, è Stevros, che Fog ha tradito e consegnato a Morando perché facesse da cavia agli esperimenti per creare un super soldato; ora dovrà dare una dimostrazione delle proprie capacità ai potenziali acquirenti dando la caccia a Tempest, che, in seguito al lavaggio del cervello cui è stato sottoposto, considera responsabile della propria sorte. Quando Stevros sta per uccidere la sua vecchia amica, PK, penetrato nel centro di comando di Morando, riesce a trasmettergli il contenuto della cassetta; Scoperta la verità ,il soldato bionico risparmia Tempest e rivolge la sua furia contro Fog e Morando. I due per salvarsi, si consegnato alla PBI, che PK aveva fatto allertare da Lyonard D’Aq.

Mentre Stevros ritorna nella sua Grecia, clandestino su un mercantile, il comandante Bloom, dopo che Fitzroy gli ha mostrato la famosa cassetta, dichiara di stimare Tempest ancora più di prima.

Analisi Modifica

In attesa della tetralogia conclusiva, gli autori ci danno un ultimo episodio incentrato sui colleghi di Paperino alla Starcorps: abbiamo ulteriori prove del carattere generoso e sentimentale di Tempest Gale, dietro la sua apparenza di impeccabile professionismo, e della perfidia di Fitzroy. Da notare il parallelismo fra Fitroy e Morando e Fog: tutti e tre sono personaggi moralmente sprgevoli che usano la tecnologia per i loro scopi, ma vengono alla fine sconfitti perché, come commenta Lyonard D’Aq, “certi cattivoni non sanno interpretare la natura umana”.

Il personaggio di Stevros è chiaramente una trasposizione del Wolverine della Marvel. A parte certi particolari come gli artigli retrattili, entrambi sono le vittime di disumani esperimenti da parte di poteri occulti ed entrambi sembrano essere più animali da preda che esseri razionali, ma si dimostrano alla fine di gran lunga più umani dei loro civilizzati antagonisti.

Curiosità Modifica

  • Stevros, pur essendo il vero protagonista dell'episodio, non pronuncia neanche una battuta; Tempest però afferma di aver dialogato con lui, perciò non è muto bensì taciturno. Ignoto se dopo essere diventato il Predatore possa ancora parlare.
  • Nel precedente albo Onde Alpha, Tempest accenna vagamente al proprio passato, fatto di troppi segreti, che viene svelato in questa avventura.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.