FANDOM




Kevin Guthrie
Kevin Gutri
Informazioni generali
Specie:Umana
Genere:Maschio
Residenza:Fort Sunrise (un sobborgo di Anderville)
Creato da:
Fumetti
Debutto in:Calypso, maggio 2000
Alter ego:Jefferson Cage
Parenti più stretti:
  • Liz Jorda (moglie)
  • Toby (figlio)
  • Jenny (figlio)


Kevin Guthrie (vero nome Jefferson Cage) è un personaggio della serie Mickey Mouse Mystery Magazine, creato da Francesco Artibani e Claudio Sciarrone, che appare solo nell'episodio Calypso; è un ex pugile perseguitato dal suo passato che si rivolge a Topolino per aiuto.

StoriaModifica

Giovane pugile promettente, Jefferson Cage commise l'errore di affidarsi a un potente e corrotto manager, Tony Pretoria, che prima lo costrinse a vendere i suoi incontri, e poi lo fece entrare nel giro della boxe clandestina. Stanco di essere sfruttato, Jefferson denunciò Pretoria all'FBI ed entrò nel programma protezione testimoni, assumendo il nuovo nome di Kevin Guthrie.

Da allora si è rifatto una vita: lavora come impiegato, ha messo su famiglia ed ha condotto un'esistenza onestissima, tanto da essere scelto fra i giurati del processo a Lasswell. E' proprio in occasione del processo, che Kevin deve fare di nuovo i conti col suo passato. Sharky, l'ex braccio destro di Pretoria, si presenta a casa sua per ricattarlo: o voterà a favore dell'assoluzione di Lasswell oppure il suo passato, che anche la moglie e i figli ignorano, verrà reso pubblico.

Non potendo rivolgersi alla polizia, Kevin chiede aiuto a Topolino, in modo informale. L'investigatore, dopo una rischiosa indagine che lo vede entrare come detenuto nel carcere di Older, scopre che in realtà Sharky ha bluffato. Non esiste nessun dossier su Guthrie e l'unica prova del suo passato di pugile corrotto è una foto, inserita in un orologio da tasca, che lo ritrae asieme a Pretoria e che Topolino si affretta a distruggere.

Libero dall'incubo del ricatto, Guthrie può votare secondo coscienza (come avrebbe probabilmente fatto comunque); nell'ultima scena della storia, comunica a Topolino la sua intenzione di lasciare Anderville.

Carattere e aspetto fisicoModifica

Kevin Guthrie appare come un uomo mite e gentile, attaccatissimo alla moglie e ai figli; è soprattutto per paura di perdere la stima della famiglia che è sul punto di cedere al ricatto di Sharky. Nonostante non salga sul ring da sei anni, non ha perduto il suo pugno proibito; lo stesso Topolino ne fa le spese, venendo atterrato al primo colpo quando si scontra con lui per un malinteso.

E' robusto e di statura media; ha il tipico naso schiacciato dei pugili e un vistoso ciuffo di capelli dritti sulla testa. Nella storia, indossa generalmente giacca verde scuro, camicia rossa, cravatta azzurra e pantaloni blu.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.