FANDOM




Intrigo sul set
Intrigo sul set - parte 1
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3168-6P
Sceneggiatura:Marco Bosco
Disegni:Silvio Camboni
Prima uscita:16 agosto 2016
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:40
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Panini Comics



Intrigo sul set è la seconda storia (in due parti) della mini-serie Topolino in giallo. Scritta da Marco Bosco e coi disegni di Silvio Camboni, è stata pubblicata sul numero 3168 di Topolino.

Trama

Prima parte

Topolino e Pippo si sono uniti come volontari del corpo anticendi boschivi e sono di ritorno da un giro di pattuglia in un parco nazionale. Il comadante affida loro come ultimo compito della giornata una visita alla troupe cinematografica accampata nell'area picnic e che sta effettuando delle riprese per un film. Qui incontrano Lisa Jones, un amica di Minni che ora lavora come assistente alla regia. Lisa li fa assistere alla ripresa di una scena, ma si verifica un incidente col carrello del cameraman. La donna racconta che è il terzo in una settimana e teme sia un atto doloso. Sospetta che il colpevole sia l'attore Top Clifford che ha ricevuto proproste allettanti da altri produttori, ma è vincolato a finire il film; se la lavorazione s'interrompesse eviterebbe penali.

Topolino decide di usare il tempo libero per indgare. Topolino e Pippo pedinano Clifford al suo alloggio e lo sentono parlare col suo agente. I due effettivamente sono contenti della possibilità che le riprese si fermino, ma questo non è una prova sufficente. Topolino e Pippo si imbattono poi in un altro sospetto, lo sceneggiatore Matt Zucker che è arrabbiato col regista per aver stravolto la sua storia e spera che il film fallisca. Prima di rientrare al campo, Topolino e Pippo tornano da Lisa per comunicarle le novità quando i tre sentono gridare Cleia, la costumista. Qualcuno è entrato nel suo camper e l'ha messo a soqquadro in cerca di qualcosa. Col buio in arrivo cercare il ladro non è possibile e Cleia non l'ha visto in faccia.

Il giorno dopo, il comandante sta per assegnare gli incarichi della giornata quando giunge la notizia che un membro della troupe è scomparso e si tratta proprio di Cleia. Mentre vengono organizzate squadre per pattugliare la zona, Lisa commenta che non crede si sia persa nel bosco perchè è un esperta escursionista. Tutti i vari membri del corpo si mettono alla ricerca. Topolino e Pippo esplorano la zona intorno all'Eagle Pass e trovano qualcosa di insolito...una boa segnasub su un albero. Vicino un sacchetto vuoto ed impronte lasciate dagli scarponi di Cleia.

Seconda parte

Intrigo sul set - parte 2

Topolino avverte il comandante che ordina di radunarsi tutti per fare il punto della situazione. Tutti i sentieri sono stati battuti senza trovare ulteriori tracce, quindi non resta che allargare la zona di ricerca. Vedendo un ragno, Topolino ha però un intuizione. Lungo il tragitto aveva visto una grossa ragnantela coprire l'entrata del sentiero numero 6, segno che in realtà il sentiero non era stato controllato. Ed infatti, esplorando la zona, lui e Pippo trovano Cleia legata ed imbavagliata.

Con il suo rapitore assente, la ragazza racconta come è finita nei guai. Giorni prima stava facendo un escursione quando ha visto la boa a cui eranno appesi una scatola metallica ed il sacchetto vuoto. Nella scatola aveva trovato dei preziosi diamanti e non aveva saputo resistere dal prenderli. Li aveva poi nascosti nel bosco, ma il suo rapitore l'aveva scoperta. E, dopo averli cercati nel camper senza successo, l'aveva rapita per farsi confessare dove si trovavano. Quando Topolino, Pippo e Cleia arrivano sul posto i diamanti sono già stati trafugati, ma Topolino ha già un idea su come trovare il colpevole. Si fa così dire dal comandante a chi era stato assegnato il sentiero 6 scoprendo che uno dei volontari, Will Benton, si era offerto da solo. Topolino e Pippo lo trovano in attesa di partire per un emergenza e lo fermano quando prova a scappare.

Si scopre che il suo vero nome è Roscoe Kane, un ladro ricercato in più stati, e i diamanti sono stati rubati al bachiere Van Gould. Il ladro racconta che aveva realizzato un piano perfetto: il banchiere doveva tenere un ricevimento nella sua villa sulle rive del lago e lui si era fatto assumere come addetto al catering potendo così effettuare il furto. Tuttavia la sorveglianza era stretta anche all'uscita ed inventò il trucco della boa che gettò nel lago con la scatola ed un sacchetto pieno di sale; una volta sciolto il sale, sarebbe riemersa da sola. Ma si verificò un inconveniente. A causa di un incendio scoppiato nel parco, l'elicottero del corpo forestale aveva preso l'acqua del lago con la boa inclusa. Ed a causa di un avaria nel mezzò l'aveva riversata sull'Eagle Pass, la zona dove si stavano facendo le riprese. Con la collaborazione di un fonico suo complice, aveva così sabotato le riprese per farli sloggiare finchè Cleia non ha trovato i diamanti prima di lui.

Topolino e Pippo vanno a riferire tutto a Lisa che deve ricredersi sui suoi sospetti errati. Mentre il fonico viene arrestato, giunge lo sceneggiatore Matt Zucker che vorrebbe farci un film thriller sulla storia, ma Topolino e Pippo adesso vogliono solo godersi il parco in pace.

Pubblicazioni italiane

Storia precedente Intrigo sul set Storia successiva
L'enigma di Cape Rock

L'enigma di Cape Rock

16 agosto 2016 Mystery boat

Mystery boat

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.