FANDOM


  • Indiana Pipps e la pianta della sopravvivenza
  • Commenti



Indiana Pipps e la pianta della sopravvivenza
Indiana Pipps e la pianta della sopravvivenza
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2918-4
Sceneggiatura:Bruno Sarda,Giorgio Figus
Disegni:Sergio Asteriti
Prima uscita:1 novembre 2011
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:24
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Indiana Pipps e la pianta della sopravvivenza è una storia di Bruno Sarda e Giorgio Figus coi disegni di Sergio Asteriti. Pubblicata sul numero 2918 di Topolino, si tratta della seconda storia della serie A cena con Indiana.

Trama

A casa di Indiana Pipps, ospite di Indiana per il suo invito a cena è, incredibilmente, il suo acerrimo nemico..il Dottor Kranz. I due hanno infatti hanno una tradizione per cui, una volta l'anno, ognuno di loro cucina per l'altro anche se la cosa non li rende certo felici. Un flashback racconta come è nata questa tradizione partendo da due tovaglioli particolari.

Qualche anno prima, si stava tenendo una tenendo ina una località balneare messicana una caccia al tesoro organizzata dal club degli archeologi avventurosi. Ad essere premiato è l'archeologo Oklahoma Jim il quale è sorpreso della sua vittoria dato che partecipavano sia Indiana (che è sparito) che Kranz il quale aveva trovato l'ultimo indizio che portava alla cremeria a due passi dal mare. Ma Kranz ha finito per perdersi nel deserto poichè la soluzione dell'ultimo indizio gli sembrava troppo banale ed ha anagrammato il messaggio ottenendo come indicazione il Deserto di Silvan (dal nome del suo scopritore Silvan Giramondo). In quel deserto impervio Kranz però incontra anche Indiana finitò lì dopo aver sperimentato la bussola del popolo degli esploratori Orientnes scoprendo però che invece di indicare il nord indica solo il loro villaggio. I due sono troppo lontani dal villaggio più vicino ed una tempesta di sabbia fa scappare i loro asinelli con le provviste.

L'unica soluzione per salvarsi diventa quindi trovare la Pianta della Sopravvivenza, una pianta che ha permesso ad una tribù di antichi indiani di sopravvivere in quel deserto. Kranz non crede che esista, ma la poca acqua a disposizione lo convince a tentare. Ore dopo, i due vedono un cactus dalla strana forma che in realtà è una pianta spara-aghi. Successivamente vedono un altro cactus scambiando per frutti quelli che in realtà sono ragni velenosi. In fuga, Indiana e Kranz si rifugiano sotto un grosso albero dai frutti invitanti, ma che li attacca con le sue radici elastiche che si muovono sotto il terreno. Dopo aver camminato ancora e senza più acqua e cibo, i due cominciando ad essere vittima di miraggi. Ormai al limite delle forze, vedono un altra pianta dalla strana forma ma svengono prima di poterla avvicinare. Più tardi, Indiana e Kranz si rivegliano all'interno di quella che sembra una civiltà sotterranea dove i discendenti della tribù indiana servono solo delle cibarie tra cui i frutti della pianta. I due cominciano a sentire sonno e si rimettono a dormire. Più tardi Indiana e Kranz si risvegliano all'interno di un camper dove un viaggiatore racconta di averli soccorsi dopo averli trovati lungo il bordo della strada in stato confusionale e con addosso degli strani tovaglioli. Indiana e Kranz non capiscono se hanno sognato o no.

Tornando al presente, si scopre che la fame patita era stata tale che i due si erano fatti la promessa di cucinare l'uno per l'altro se l'avessero scampata e questo ha portato alla nascita della loro tradizione. Che però non li ferma dal continuare a litigare dato che anche i loro gusti culinari sono differenti.

Pubblicazioni italiane

Storia precedente Indiana Pipps e la pianta della sopravvivenza Storia successiva
Indiana Pipps e il mimetilonte

Indiana Pipps e il mimetilonte

1 novembre 2011 Indiana Pipps e la scatola del tempo

Indiana Pipps e la scatola del tempo

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.