FANDOM




Incubo Natalizio
Incubo Natalizio
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2755-3
Sceneggiatura:Giorgio Salati
Disegni:Marco Gervasio
Prima uscita:16 Settembre 2008

Topolino 2755

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:30
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Incubo Natalizio è una storia extra della saga Ultraheroes che si colloca dopo il finale della saga, scritta da Giorgio Salati e disegnato da Marco Gervasio. È stata pubblicato per la prima volta il 16 Settembre 2008 su Topolino 2755 tutto dedicato alla saga.

TramaModifica

E' Natale e Paperino e i nipotini si stanno recando alla fattoria da Nonna Papera per festeggiare la festività insieme a tutto il parentame, anche se lo spirito natalizio non è al massimo. Durante il pranzo Paperino, Paperina, Ciccio, Paperoga e Gastone ricevono un messaggino da parte di Eta Beta che sta chiamando i loro alter ego a raccolta e devono cosi interrompere il pranzo dalla nonna inventandosi ognuno di loro un'assurda scusa per andare via. Al covo degli Ultraheroes Eta Beta spiega che oggi non siamo a Natale ma a Settembre e che andando a spasso con la macchina del tempo ha notato che quando impostava settembre 2008 si ritrovava a Natale e facendo un ulteriore collaudo in altre epoche ha scoperto che qui è natale da una settimana. Gli ultraheroes nonostante la spiegazione non hanno nessuna intenzione di fermare il Natale poichè a loro conviene cosi, ma l'indomani dopo aver rivissuto la stessa identica giornata del giorno prima Paperinik decide di andare ad aiutare Eta Beta per fermare questo natale perenne.

Eta Beta e Paperinik si recano quindi a Topolinia dove trovano un Babbo Natale incattivito che li attacca e li fa precipitare dentro la casa di Gambadilegno e Trudy con tutta la vettura. Dopo le dovute spiegazioni Gambadilegno rivela che dietro tutta questa faccenda ce Spennacchiotto che ha fatto ciò perchè odia il natale e dopo essersi cambiato, stanco della orribile cucina di sua moglie Trudy, Gambadilegno decide di aiutarli recandosi con loro sull'isolotto dove si trova Spennacchiotto. Sull'isola trovano però il loro nemico intento a combattere con Zafire che riesce a immobilizzarlo, la papera spiega che a causa sua le luci natalizie sono sempre accese e lei non ha più energia da rubare alle centrali elettriche e che Spennacchiotto con l'aiuto di Spectrus ha ipnotizzato Babbo Natale in modo da prolungare la ricorrenza. Durante la discussione però Spennacchiotto riesce a fuggire grazie all'aiuto di una renna di Babbo Natale e Zafire decide di allearsi con Paperinik, Eta Beta e Gambadilegno per porre fine alle loro malefatte, anche se ognuno per ragioni diverse.

Arrivati nel laboratorio di Babbo Natale numerosi ostacoli messi a guardia li attendono e Eta Beta e Gambadilegno decideranno di far proseguire Zafire e Paperinik fino a dove si nascondono Spennacchiotto, Babbo Natale e Spectrus occupandosi loro degli altri ostacoli che si pongono nel cammino fino all'ultima stanza. Giunti finalmente, con un abile stratagemma, al cospetto dei loro rivali Zafire si accorge che sono gli occhiali di Babbo Natale a tenerlo sotto ipnosi e ingaggia un combattimento contro Spectrus mentre Paperinik si occupa del Babbo Natale che nel frattempo ha indossato una grossa armatura. Paperinik grazie a un'intuizione avuta si infila nel sacco di Babbo Natale che nel modo di scuoterlo per cercare il Papero stordisce Spectrus e dopo avergli spuzzato un pò di pepe sul naso riesce a farlo starnutire e far volare via gli occhiali ipnotici e farlo tornare alla normalità.

Non avendo più altra scelta Spennacchiotto svela il suo rancore verso Babbo Natale perchè non gli portava mai nulla visto che era una peste ma quando decise di fare il buono e ricevette il suo trenino tanto sognato mancava la chiavetta per azionarlo pensando che Babbo Natale si fosse preso gioco di lui iniziò a odiarlo e mettendo in pratica questo ingegnoso piano avrebbe fatto stancare anche la gente rendendo il giorno di natale un giorno come un altro. Babbo Natale confessa che la chiave gliel'ha portata assieme al trenino ma Eta Beta interviene dicendo che quella chiave l'ha presa lui viaggiando nel tempo pensando che l'avesse persa essendo molto simile a quella della sua macchina del tempo.

Tutto e risolto e Paperinik decide di tornare a casa lasciando tutti li a discutere su di chi è realmente la colpa di tutto quello che è accaduto. L'indomani Paperino è contento che il Natale sia passato ma dello stesso parere non sono Qui, Quo, Qua che devono tornare a scuola.

Storia precedente Incubo Natalizio Storia successiva
Paper Bat, Topolino e il misterioso taccuino

Ultraheroes - Paperbat, Topolino e il misterioso taccuino

16 Settembre 2008 Casa Bad 7 - Seratina al covo

Seratina al covo

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.