FANDOM




Il principe Duckleto
Il principe Duckleto
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3184-1P
Sceneggiatura:Giorgio Salati
Disegni:Paolo De Lorenzi
Prima uscita:6 Dicembre 2016,

Topolino 3184

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:64
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Panini Comics


"Atto primo, scena prima... una sala nel Castello di Ducksinor... Entrano il Re, la Regina, Duckleto, Piconio e Gastonerte"
Inizio del libro di Qui,Quo,Qua

Il principe Duckleto, parodia Disney del classico Amleto di William Shakespeare, è una storia scritta da Giorgio Salati, e disegnata da Paolo De Lorenzi, pubblicata per la prima volta su Topolino 3184 del 2016. La storia viene divisa in due atti, entrambi pubblicati sullo stesso numero del settimanale.

I personaggiModifica

  • Paperino: è il Principe Duckleto (Amleto), principe di Danimarca e protagonista della storia;
  • Paperone: è Re Paperone (Re Amleto), zio di Duckleto e sovrano legittimo di Danimarca;
  • Rockerduck: è Re Rockclaudio (Re Claudio), usurpatore del trono di Danimarca;
  • Brigitta: è la regina Brigertrude (Gertrude), regina di Danimarca;
  • Pico de Paperis: è Piconio (Polonio), consigliere di corte;
  • Paperina: è Paperofelia (Ofelia), nipote di Piconio e innamorata del Principe Duckleto;
  • Gastone: è Gastonerte (Laerte), nipote di Piconio e rivale di Duckleto;
  • Archimede: è Archimazio (Orazio), amico fidato di Duckleto;
  • Paperoga e Ciccio: sono Guildestoga (Guildenstern) e Rosenciccio (Rosencratz), due cortigiani;

TramaModifica

I episodioModifica

Duckleto 00014

Il Castello di Duckinsor

Paperone si reca in Danimarca per un controllo di qualità di alcune sue aziende produttrici di aringhe affumicate portandosi dietro Paperino e Qui, Quo, Qua. Mentre lo zione è impegnato Paperino e i nipotini decidono di far visita alla scogliera dove secondo la leggenda si trova il Castello Fantasma di Ducksinor, castello che compare anche nel famoso romanzo Il principe Duckleto di William Duckspear. Avendo come compito di scuola proprio quello di leggere il romanzo del famoso drammaturgo inglese i Nipotini decidono che quella scogliera è il luogo ideale per iniziare la lettura del libro.

In una sala del trono reale Re Rockclaudio, la Regina Brigertrude, Duckleto, Piconio e Gastonerte discutono su come la minaccia dei Bassotti della Norvegia si stia facendo sempre più insidiosa da quando Re Paperone non è più al potere. Cosi Re Rockclaudio propende di donare ai tre insidiosi furfanti del denaro per frenare ulteriori insidie. Mentre Gastonerte si offre volontario per portare il denaro ai Bassotti di Norvegia il Principe Duckleto è piuttosto adirato dalla scelta fatta da Re Rockclaudio poiché a suo dire suo zio Re Paperone non si sarebbe mai abbassato al livello di quei tre furfanti donandogli dell'oro nonostante fosse un gran taccagno. Duckleto non vede di buon occhio Re Rockclaudio che secondo lui sperpera le finanze del regno ma neanche la Regina che ha accettato di sposare quello che lui vede come un usurpatore del trono dopo l'abbandono dello zione.

Duckleto 00012

Il Fantasma di Re Paperone si palesa a Duckleto pronto a raccontargli la verità dietro la sua morte

Quella sera Duckleto ancora in collera si reca sulla torre più alta del castello per continuare a pensare in pace. Qui mentre pensa alla sua innamorata, Paperofelia, gli appare il fantasma di suo zio in cerca di giustizia. Paperone racconta al nipote di essere stato sorpreso durante un suo sonnellino da Re Rockclaudio che gli versò in testa una boccetta di una pozione che in un attimo lo rese incorporeo come un fantasma e che in quanto unico parente stretto lui è l'unico che può vederlo. Paperone fa promettere a Paperino di fargli giustizia aiutandolo a trovare un'antidoto che possa farlo tornare normale per poi poter arrestare Re Rockclaudio per alto tradimento.

Poco dopo Duckleto racconta tutto al fedele amico Archimazio, che per puro caso a visto l'amico parlare da solo, il quale gli fa promettere di non rivelare quello che ha appena sentito a nessuno. Intanto a castello Re Rockclaudio, fingendosi in pensiero per Duckleto, ma in realtà preoccupato che il principe possa scoprire che lui ha rubato il trono a suo zio decide di andare a sondare l'animo del ragazzo, così come proposto da Piconio, utilizzando due dei migliori amici del principi: Guildestoga e Rosenciccio. Fuori dal castello Duckleto è assorto nei suoi pensieri cercando di capire se quello che lo zio gli ha detto possa corrispondere a realtà oppure no finché non viene raggiunto dai suoi due più cari amici. I due cortigiani non sono però tanto discreti, come Re Rockclaudio aveva chiesto di essere, e fanno capire subito a Duckleto perché sono li. Cosi Duckleto che sembra trovare conferma ai suoi sospetti decide di sfruttare una scolaresca di passaggio per tendere un tranello all'usurpatore del trono e capire una volta per tutte se quanto detto dallo zio corrisponde a verità. E mentre Duckleto inizia a cucire i vestiti e scrivere i testi per la recita della scolaresca che si terrà al castello Paperofelia si interroga se l'amore con Duckleto è corrisposto. Il giorno della recita arriva è tutto sembra andare secondo i piani del principe poiché grazie ai testi scritti da lui, che rappresentano proprio il momento in cui re Rockclaudio si sbarazza di Re Paperone, l'usurpatore del trono va in escandescenza.

II episodioModifica

Duckleto 00013

La recita messa in atto da Duckleto sembra smascherare i loschi piani di Re Rockclaudio

Il tirannico Re Rockclaudio, minacciato da quello che potrebbe aver scoperto Duckleto sul suo conto, decide di allontanare il principe dal regno spedendolo in Inghilterra. Per far ciò manda quindi Guildestoga e Rosenciccio a proporgli la vacanza. Intanto Piconio manda a chiamare il principe per conto della Regina piuttosto arrabbiata poiché la sua recita ha offeso il Re. Preoccupato per le sorti della Regina Piconio, che crede che il principe sia diventato pazzo, si nasconde dietro una tenda per ascoltare la conversazione tra Duckleto e Brigertrude. Al cospetto della Regina Duckleto approfitta della situazione per chiederle spiegazioni sul perché abbia tradito suo zio Re Paperone. La regina confessa che il primo Re non l'ha mai amata e che quindi per ripicca si è messa con il suo rivale. In realtà la Regina scoppia in lacrime poco dopo ammettendo di essere ancora innamorata di Re Paperone. Il principe nota qualcosa di sospetto tra le tende e, pensando possa essere Re Rockclaudio, decide di calpestargli il piede. Sfortunatamente è solo Piconio che dolorante inizia a saltellare per tutto il castello. E proprio in quel momento che entrando Re Rockclaudio trova un Piconio dolorante e la sua Regina in lacrime. Pensando che il reame nelle mani di Duckleto possa essere sempre più in pericolo il Re decide che è il momento giusto per far sparire il Principe. Poco dopo vicino alla sala del tesoro anche Paperofelia cade vittima di un'incidente inciampando su una sacco pieno di soldi e battendo la testa contro quella dello zio Piconio perde il lume della ragione.

Le cose sembrano però continuare a peggiorare poiché Gastonerte torna con brutte notizie: i Bassotti della Norvegia non hanno accettato la tregua e pretendono ancora denaro. Anche Guildestoga e Rosenciccio arrivano con brutte notizie poiché il Principe non è partito. Parlando con Archimazio Duckleto svela che il motivo per cui non è partito per l'Inghilterra è proprio suo zio che lo ha costretto con la forza a tornare indietro per onorare il patto che aveva fatto con lui. In attesa dell'arrivo a palazzo del principe per regolare i conti re Rockcluadio elebora con Gastonerte un piano scellerato. Il piano consiste nel far bere la pozione evanescente, facendogli credere di bere un energy drink, a Duckleto dopo il combattimento con Gastonerte. Il combattimento ha cosi inizio ma non tutto va come sperato dal Re poiché la foga nel combattere di Duckleto e Gastonerte distrugge tutto quello che capita a tiro. La Regina, che non è tanto d'accordo al combattimento tra i due, si agita e per calmarsi beve dal calice contenente la pozione evanescente preparata per Duckleto. La regina scompare raggiungendo cosi il suo amato Paperonuccio. Gastonerte rivela il piano a Duckleto che arrabbiato insegue per tutto il castello Re Rockclaudio distruggendo tutto compreso le riserve di pozione evanescente rimasta che inizia a riversarsi sul castello. In un attimo tutti i presenti all'interno del Castello diventano invisibili compreso il castello stesso che sfugge cosi anche ad un'attacco dei Bassotti di Norvegia.

Duckleto 001

Il rocambolesco inseguimento finale

Tornati al presente Qui,Quo,Qua e Paperino chiudono il libro pronti a far ritorno a casa dopo che Paperone ha concluso le sue faccende. Dopo essersi allontanati il Castello Fantasma appare con all'interno ancora i suoi abitanti in versione fantasma. Re Paperone parlando con il nipote si dice però piuttosto soddisfatto dal suo castello fantasma poiché molto difficile da assaltare e derubare mentre il Principe aspetta ancora i suoi 15 scellini per poter uscire con la sua amata ma prima di far ciò gli toccherà lucidare ancora qualche doblone.

RistampeModifica