FANDOM


  • Il primo fumetto della storia
  • Commenti



Il primo fumetto della storia
Il primo fumetto della storia
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2922-1
Sceneggiatura:Roberto Gagnor
Disegni:Paolo De Lorenzi
Prima uscita:29 novembre 2011
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:20
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Il primo fumetto della storia è una storia pubblicata su Topolino n° 2922 di Novembre 2011, scritta da Roberto Gagnor e disegnata da Stefano Zanchi. Si tratta del primo capitolo della serie La storia dell'arte di Topolino.

Trama

Francia. Negli scavi archeologici della città di Lascaux, Zapotec e Marlin stanno ammirando le pitture rupestri lasciate dai cavernicoli e che considerano la prima forma di arte. I due scienziati hanno due idee diverse su come sia nata l'arte. Marlin sostiene che una civiltà aliena abbia causato il rapido salto evolutivo mentre Zapotec è convinto che si sia evoluta di pari passo col linguaggio.

In entrambi i casi si immaginano dei cavernicoli (impersonati dai personaggi dell'universo dei topi e che comunicano usando solo la parola grug) nelle due diverse situazioni. In una di esse vediamo Musculus Preistoricus (Topolino) svegliarsi nella sua caverna dove vive con la fidanzata (Minni) e l'amico Pippus Anticus (Pippo). Vedendo la sua ombra sul muro, prende un pezzo di legno bruciato e comincia a disegnare quando appare Pietrus Buzzurrus (Pietro Gambadilegno) che rapisce la sua fidanzata. Il resto delle scena è mostrato tramite pitture e vede Musculus e Pippus inseguire Pietrus che aizza degli animali contro di loro con la sua torcia, ma lui stesso fa infuriare un mammut ed è costretto a lasciar andare la ragazza che viene salvata da Musculus. Il topo affronta Pietrus il quale viene sconfitto quando Pippus spegne la fiamma della sua torcia ed i tre tornano a casa.

Nel presente Zapotec e Marlin litigano furiosamente come solito quando Topolino (che è lì insieme a Minni e Pippo) li ferma informandoli che è stata scoperta una nuova grotta con nuove pitture.

Tornando al passato si vede Musculus disegnare la scena descritta prima sulla parete. All'improvviso Pippus gli starnutisce addosso, a causa della "pittura" usata, creando accidentalmente una sagoma del topo sulla parete della grotta. Ai due sembra piacere ed hanno una visione delle opere d'arte che verranno create in futuro. Insieme a Minni, cominciano ad abbandonare il loro modo di comunicare e ad usare dei nomi ed un linguaggio più articolato. Nel presente, mentre stanno osservando proprio quelle pitture, Topolino commenta che potrebbe essere andata così e che, in ogni caso, l'arte continua a raccontare la vita anche dopo 15.000 anni.

Cenni storici

Topolino 2922

Copertina di Topolino, dedicata alla storia.

Il sito archeologico di Lascaux, in Francia, esiste anche nella realtà ed è uno dei posti dove si trovano le pitture rupestri. Scoperto nel 1940, ha attirato così tanti visistatori da dover essere chiuso al pubblico, nel 1983, per evitare danni ai dipinti ed è stato creata una Lascaux II, una copia fedele dell'originale per i turisti.


Pubblicazioni italiane

Storia precedente Il primo fumetto della storia Storia successiva
- 29 novembre 2011 Il romantico papiro di Paperinubi

Il romantico papiro di Paperinubi

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.