FANDOM



Il peso dei ricordi
PK 2 11
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I PK2 11-1
Sceneggiatura:
Disegni:Claudio Sciarrone
Prima uscita:1 novembre 2001
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:62
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:


"Una notte può cambiare la vita di un uomo. Per alcuni, però, il buio di quella notte è più fitto che per chiunque altro. È questo il caso di Evrett Ducklair"
Angus Fangus

Il peso dei ricordi è un episodio della serie PK2, scritto da Davide Catenacci e Gianfranco Cordara, disegnato da Claudio Sciarrone e apparso per la prima volta nel novembre 2001 sul numero 11 della rivista omonima.

Trama Modifica

Angus Fangus, proseguendo la sua campagna contro Everett Ducklair, si reca a Goose Beach, il paese dove iniziò la carriera del miliardario inventore; lo accompagna, come guardia del corpo, Paperino, prestato dalla Starcorp a 00 Channel. Fra gli abitanti di Goose Beach, però, gli unici disposti a parlare con il giornalista sono i genitori adottivi di Everett. Con una serie di flashback, si comincia a svelare il misterioso passato dello strano personaggio.

Il giovane Everett, svenuto e privo di memoria, era stato raccolto in mare da un pescatore, Earidan McElon, e poi accolto in casa da Nicaor e Evinta McGregor, una coppia di hippy, proprietari di un negozio di elettrodomestici e ferramenta. Il naufrago senza memoria aveva dimostrato subito una straordinaria attitudine per la meccanica e si era guadagnato l’affetto dell’intero paese. Una notte di tempesta, però, nel tentativo di salvare Aridan, Everett cadde in mare; portato da un robot su un’astronave aliena posata sul fondo dell’oceano, recuperò la memoria. Scoprì così di essere un extraterrestre, proveniente dal pianeta Corona, di nome Zardoz; soprattutto, scoprì che, in tutti quegli anni in cui lui aveva vissuto felicemente a Goose Beach, le figlie Korinna e Juniper erano rimaste ibernate sull’astronave. La rivelazione lo sconvolse e lo rese cinico e amaro; lasciò Goose Beach e la famiglia adottiva per intraprendere una nuova carriera come scienziato e uomo d’affari.

Intanto, Paperino ha riconosciuto Korinna Ducklair in una cameriera della locanda dov’è alloggiato. L'inquietante papera, temendo che Paperino e Angus la cerchino per conto del padre, riassume l'dentità e i poteri di Profunda: prima terrorizza Pk, che aveva cercato di parlarle; poi ipnotizza gli abitanti di Goose Beach perché rapiscano Angus e PK. L'eroe, sfuggito all'agguato, affronta la malvagia Korinna e la insegue nel mare fino all’astronave. Lì, Korinna rivela gli rivela l'origine extraterrestre della sua famiglia e i motivi del suo rancore verso il padre, che ha strappato lei e Juniper dalla madre e dal loro pianeta natale. La ragazza tenta poi di far ripartire l’astronave, ma così ne causa l’inabissamento completo. Riesce, però, a mettere in salvo a nuoto sé stessa e PK, esamine; abbandona poi per sempre Goose Beach.

Ora che gli abitanti del villaggio non sono più sotto l’influsso di Profunda, PK può riportare Angus in albergo. Il giornalista, che nulla ricorda del suo rapimento, manda in onda la sua inchiesta, suscitando grande scalpore.

AnalisiModifica

Il peso dei ricordi rappresenta un punto di svolta per l’intera serie, con la sorprendente rivelazione delle vere origini dei Ducklair. Pure, la domanda fondamentale rimane ancora senza risposta: Everett Ducklair è buono o cattivo?

Suggestiva la narrazione a incastro: la storia principale (le vicende di PK a Goose Beach) è un lungo flashback che contiene, a sua volta,  numerosi altri flashback, evidenziati dalle tavole con i bordi sfumati.[1] Fra i diversi piani temporali, si creano effetti ora di contrasto ora di parallelismo (come le visite all’astronave da parte prima di Everett e poi di Pk, raccontate in montaggio alternato anche se si svolgono a parecchi anni di distanza).

Da segnalare, alle pagine 61-63, la soluzione adottata per la sequenza della fuga di Korinna e PK. Le vignette, dapprima di forma irregolare e con bordi simili a onde, si fanno sempre più squadrate via via che i due naufraghi si avvicinano alla sicurezza della spiaggia.

Note Modifica

  1. Probabile citazione da Quarto potere; anche lì, la tecnica dell’inchiesta giornalistica e del flashback era usata per raccontare la vita di un magnate.



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.