FANDOM




Il papero senza passato
Topo 3210
Informazioni generali
Nome originale:Ankka vailla menneisyyttä
Codice Inducks:D/SAN 2016-003
Sceneggiatura:Kari Korhonen
Disegni:Giorgio Cavazzano
Prima uscita:30 settembre 2016
Prima uscita italiana:31 maggio 2017
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:36
Lingua originale:danese
Casa editrice:Senoma



Il papero senza passato (Ankka vailla menneisyyttä) è una storia finlandese scritta da Kari Korhonen e coi disegni di Giorgio Cavazzano. È stata pubblicata per la prima volta nel 2016 in Finlandia mentre in Italia è stata pubblicata nel 2017 sul numero 3210 di Topolino.

La storia è una parodia del film L'uomo senza passato del regista finlandese Aki Kaurismaki e vede Paperino come protagonista della vicenda con la partecipazione di personaggi sia.

I personaggi della storia

Trama

Paperino è giù di morale e dice ai nipotini che ha preso un impegno con Nonna Papera dimenticandosi che ne aveva già altri per lo stesso giorno con Zio Paperone e Paperina. I tre piccoli paperi cercano di rassicurarlo e gli consigliano di godersi il film che stanno per vedere al cinema, "Il papero senza passato". Ma Paperino si addormenta.

Una notte arriva un treno nella stazione da cui esce un papero che però viene aggredito dai Bassotti che lo tramortiscono e lo derubano. Ripresosi ma con un grosso bernaccolo, il papero vaga in stazione in stato confusionale e farneticando. Viene ricoverato in un ambulatorio da cui però scappa. La mattina dopo, lungo la costa, i piccoli Tip e Tap trovano il papero tra gli scogli e lo portano nella baracca dei loro amici Orazio e Clarabella che lo sfamano. Tornato in sè, seppur ancora con l'amnesia, il papero li ringrazia per l'ospitalità promettendo di trovare un lavoro per ripagarali. Orazio gli fà fare un giro del posto (un ritrovo improvvisato) dove pare viva tanta gente povera, ma che ama la musica. E lo porta dove l'Esercito della Salvezza sta servendo un piatto di zuppa calda per i meno fortunati; il papero si innamora a prima vista della papera che distribuisce la zuppa. Più tardi, il papero è peoccupato dato che non si può avere un futuro senza un nome e una storia ed Orazio gli promette che lo aiuteranno a trovare la memoria (guardando le sue mani ipotizza che fosse un contadino).

Topo 3210 - 031

Il mattino dopo il papero incontra Gambadilegno, un guardiano corrotto che gli trova una baracca diroccata dove potrà vivere in cambio di un affitto. I suoi amici gli fanno una festa di benvenuto ed il papero ha un lampo di memoria quando vede delle patate. Parlando con la papera delle zuppe, questa (capendo le sue difficoltà) gli dà l'indirizzo di un centro per l'impiego cosicchè possa trovare lavoro. Ma viene sbattuto fuori. Allora la papera gli procura un vestito nuovo in modo che non appaia come un disadattato e gli trova una giubba alla marinara in un negozio di abiti usati. Curiosa della sua storia, si presenta come Paperirma. Il papero trova un lavoro come scaricatore, ma giorni dopo si presenta Gambadilegno che chiede l'affitto. Dato che però il suo cane Bolivar sembra trovare simpatico il papero gli propone di tenergli il cane mentre è fuori. Il papero sembra ormai essersi adattato alla vita lì ed aiuta anche la banda dell'Esercito della Salvezza a migliorare la loro musica che riscuote successo tra i residenti con un concerto ufficiale. Anche Gambadilegno, pagato l'affitto, ha cambiato idea su di lui e gli presta persino la sua auto per l'appuntamento con Paperirma. Al papero il passato non sembra importare più.

Topo 3210 - 045

Il papero però sente di volere un lavoro nel ramo ortofrutticolo, ma per ottenerlo deve apirire un conto. Compaiono però dei ladri per una rapina. Anche se portano una maschera, gli ricordano qualcosa ma non può descriverli quando viene interrogato sia dal proprietario della banca Paperon de' Paperoni che dalla polizia quando Manetta lo arresta pensando sia un membro della banda. Basettoni lo fa metter in cella finchè non si saprà qualcosa su di lui e la notizia del suo arresto finisce sul giornale sconvolgendo le persone che lo conoscono. Ma il papero viene scarcerato appurata la sua conoscenza e viene portato in una fattoria dove un anziana papera lo chiama Paperino e lo mette al lavoro. Ritrovata la sua identità, Paperino vuole però rivedere Paperirma e ritorna al porto. Incontra di nuovo i Bassoti che vorrebbero di nuovo rapinralo, ma stavolta tutti i suoi amici si presentano in sua difesa e mettono i ladri in fuga. Dopodichè lo portano da Paperirma che lo sta aspettando.

Finito il film, Paperino racconta del suo sogno ai nipotini che commentano come smebra uguale al film che hanno visto. Arrivano anche Nonna Papera, Paperina e Zio Paperone a cui Paperino dice che rispetterà gli impegni presi e che in fondo gli piace stare insieme a loro ritenendosi fortunato ad avere un gran famiglia..

Confronto con l'originale

La storia è molto fedele al film originale sia nella trama che nello spirito con molta attenzione riservata all'importanza della musica. Le poche differenze riguardano il protagonista che nel film originale scopre essere un operaio e divorziato (mentre nella storia Paperino è un contadino e viene dalla fattoria di Nonna Papera) e nelle cirocstanze della rapina che nel film viene compiuta da un imprenditore falito che gli darà i soldi da distribuire ai suoi operai che avevano perso il lavoro (mentre nella storia sono Bassotti i responsabili).

Pubblicazioni italiane

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.