FANDOM



Il giorno senza sole
Il giorno senza sole 002
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2680-1P
Sceneggiatura:Stefano Ambrosio
Disegni:Roberto Vian
Prima uscita:24 aprile 2007

Topolino 2682

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:32
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Il giorno senza sole è una storia scritta da Stefano Ambrosio e disegnata da Roberto Vian, pubblicata per la prima volta il 24 aprile 2007 su Topolino 2682. Si tratta del terzo episodio della seconda saga chiamata Wizards of Mickey II - L'età oscura della serie fantasy Disney Wizards of Mickey.

Trama

Paperina, Fafnir e Kiki sono a bordo del Drago di Ferro e stanno sorvolando la Piana di Magma in cerca dei draghi del Team magma Fire ma scambia i Pipistrellorchi per i draghi. Clarabella insieme a Pegaso è invece alla ricerca di Paperino e Pippo esiliati nelle terre del Gayser delle Nebbie e prevede, grazie alla sua magica sfera, che quell'isola verrà distrutta da un eruzione vulcanica e quindi rimane poco tempo per salvare i suoi amici prima che finiscano arrosto.

Arrivata al fiume si fa scortare da un misterioso individuo che la mette in guardia di non sostare troppo vicino al canneto poichè li vive una terribile creatura di paglia vivente animata dalla magia che fu creata per spaventare corvi ma Pegaso sembra non fidarsi. Minni vince l'ultima battaglia del torneo, prima della finale contro i Black Phantom, usando due statue di argilla senza farsene accorgere poichè i team partecipanti al torneo devono essere composti esclusivamente da tre maghi.

Secondo Macchia Nera tutto procede come da lui prestabilito e se il team dei Black Phantom vinceranno il torneo lui potrà diventare dominatore del mondo e far razziare e saccheggiare in libertà i suoi alleati inoltre rassicura ancora una volta Topolino di star facendo la scelta giusta che e preoccupato nel caso in cui Minni perdesse l'incontro.

Intanto i Pipistrelli-Orchi stanno attaccando Paperina strappando un ala del drago di ferro ma Zaius, Zoron e Zefren intervengono in sua difesa e li scacciano via e dopo aver sentito la spiegazione di Paperina che invoca il loro aiuto per fermare il regno tirannico di Topolino decidono di seguirla. Sulla barca che sta per condurre Clarabella da Paperino e Pippo il barcaiolo, infastidito da Pegaso, si rivela nella sua vera forma: lo Spaventapasseri Vivente ma Clarabella senza troppe difficoltà lo sconfigge grazie alla sua magia e una volta arrivata sull'altra sponda del fiume porta in salvo i suoi amici.

Cosi mentre la ribellione sta per avere inizio, le ombre della sera calano sul castello. Topolino tenta di spiegare a Minni che ha responsabilità piu grosse che soddisfare ogni singola richiesta e che la sua magia e meglio conservarla per proteggere la gente dai pericoli ma secondo Minni l'unico pericolo e che la gente si faccia male partecipando a quello stupido torneo da lui indotto e seguendo la sua esperienza della dolce principessa se anche il più umile dei sudditi e contento tutto il regno è felice.

Un ora piu tardi ha inizio la finale del torneo che viene subito interrotta dall'arrivo di Paperino, Pippo, Clarabella, Paperina e i draghi del Team Magma Fire pronti a porre fine al regno tirannico di Topolino. Topolino capisce che tutto ciò e stato organizzato da Minni e non ha altra soluzione che rispondere agli attacchi dei tre Draghi che si preparano a usare l'attacco della picchiata stratosferica.

Zefren usa delle raffiche di fiamme per distrarre Topolino mentre Zoron lo afferra alle spalle per farlo schiantare a terra da un altezza molto elevata ma Topolino preoccupato dallo schianto che potrebbe fare gli rivolta l'attacco contro pietrificandoli consumando però tutta la sua magia. Interviene quindi Zaius rimasto nelle retroguardia che tenta di finirlo con la fiamma catatonica ma Minni, che voleva solo distruggere la corona e non togliere la vita a Topolino, gli si para contro subendo l'attacco al posto di Topolino e finisce a terra addormentata.

Topolino accortosi di aver commesso già troppi errori pone fine al suo regno ma Gambadilegno ricorda che siccome il suo avversario non e in grado di combattere ha vinto lui l'incontro e la possibilità di esaudire il desiderio che farà esaudire però al suo capo Macchia Nera, rivelando quindi l'identità dell'uomo ombra. Topolino non si spiega come possa essersi trasformato in ombra visto che un tempo aveva un corpo solido ma come spiega Macchia Nera quando Topolino esaudi il desiderio di svanire tra le ombre la grande corona lo prese proprio alla lettera.

Macchia Nera esprime quindi il suo desiderio, ma non quello di dominare il mondo come aveva fatto capire, ma quello di avere un corpo solido allo spuntare dalla luce del sole di quello stesso giorno e Topolino lo accontenta ma il desiderio non ha effetto poiché il sole oggi non spunterà a causa dell'eclissi. Topolino rompe quindi la grande corona che fa disperdere di nuovo tutti i Diamagic, Zaius spiega che ce solo un modo per salvare la povera Minni che è caduta in un lungo sonno che solo l'acqua della Fonte di Oberon può spezzare. Sull'isola del Gayser la predizione di Clarabella sta per avverarsi e un Drago minaccioso viene fuori dall'isola dopo l'esplosione.

Ristampe

Storia precedente Il giorno senza sole Storia successiva
Il grande tradimento

Il Grande Tradimento

24 aprile 2007 La furia dei draghi

La furia dei draghi


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.