FANDOM



Il cuore di Albion
Il cuore di albion
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2909-1P
Sceneggiatura:Stefano Ambrosio
Disegni:Lorenzo Pastrovicchio
Prima uscita:13 settembre 2011

Topolino 2911

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:32
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Il cuore di Albion è una storia scritta da Stefano Ambrosio e disegnata da Lorenzo Pastrovicchio, pubblicata per la prima volta il 13 settembre 2011 su Topolino 2911. Si tratta del terzo e ultimo episodio che conclude la quinta saga chiamata Wizards of Mickey V - Lemuria della serie fantasy Disney Wizards of Mickey.

Trama

La battaglia tra i Draghi e i Guerrieri di ferro è in corso ma Topolino ha un piano per porre fine alla guerra. Vedendoli volare via a bordo del Drago di ferro Krotalus deluso nel vederli andar via pensa che I Wizards of Mickey se la siano filando via per paura ma Zefren gli spiega che stanno solo andando in cerca di un rimedio e che quella che stanno combattendo e soltanto la loro guerra e devono combattere cercando di rimediare ai loro errori fatti in passato.

Sul Drago di ferro Topolino spiega ai suoi amici che la loro direzione è il Deserto dei Passi Perduti alla ricerca di Albion, un mago appartenente alla confraternita degli stregoni erranti : dei maghi che costruiscono la loro dimora sopra giganteschi animali. Cosi con l'aiuto di alcuni fischietti, ideati da Pippo, che riproducono versi animali riescono, dopo alcuni tentativi non riusciti, con l'aiuto di una foglia di lattuga, ingrandita con la magia, ad attirare la Tartaruga Gigante sul cui dorso e situato il Castello di Albion.

Intanto a Dragavar, su richiesta di Topolino, Fafnir è alla ricerca di qualcosa nella stanza dei Draghi Guerrieri. Saliti finalmente a bordo del Castello Topolino decide di raccontare ai suoi amici la storia del Mago Albion. Anni fa Albion costrui un maggiordomo robotico per aiutarlo negli esperimenti ma ben presto il maggiordomo divenne di più che un piccolo aiutante: si trasformò in un amico fidato. Il robot era però molto triste non potendo ricambiare i sentimenti dell'amico fidato poichè non possedeva un cuore e cosi Albion decise di fabbricargliene uno in metallo. Una terribile notte, purtroppo, tre predoni assalirono il castello per depredarlo ma furono fermati dal robot anche se un dei predoni fece in tempo a sparare un colpo di fiamma acida contro Albion. Il robot, ora con dei sentimenti grazie al cuore donatogli, fece scudo all'amico con il suo corpo finendo distrutto. Albion triste e affranto decise di non costruire un altro robot e conservare il cuore dell'amico in uno scrigno.

Subito dopo la fine del racconto il mago Albion fa la sua comparsa e credendo che i Wizards of Mickey siano delle minacce richiama in sua difesa i guerrieri dell'arazzo per fermarli non appena sente dalle parole di Topolino di essere l'allievo di Nereus, un tempo suo compagno di scuola. Topolino spiega la situazione ad Albion dicendogli che gli serve il cuore in metallo che lui possiede e il mago accetta ma solo alla condizione che Topolino resti li a fargli da servitore. Paperino e Pippo, che sanno quanto Topolino sia necessario per la riuscita del piano, si offrono al suo posto ma con loro stupore il mago li lascia andare tutti e tre poiché hanno dimostrato di essere legati alla vera amicizia, un po come lo erano lui e il suo servitore robotico.

Prima di tornare a Dragavar I Wizards of Mickey recuperano la turbina che alimenta i Guerrieri di Ferro sperando di riuscirla a collegare con il cuore in metallo grazie all'aiuto del Drago ingegnere Draco Ala-ferrata. Arrivati alla capitale i Wizards of Mickey e il Drago Ingegnere si mettono subito all'opera ma gli attacchi dei guardiani di ferro continuano a essere incessanti. In aiuto dei Draghi arrivano però appena in tempo i Pipistrellorchi guidati dal valoroso Re Raskan intenzionato a mantenere fede all'alleanza fatta coi Draghi in segno di pace. Cosi Topolino riesce a installare il cuore di metallo all'interno della turbina donando un cuore ai guardiani di ferro che cessano finalmente tutte le ostilità.

Ora che i Guardiani si sono fermati il Drago Krotalus è intenzionato a dargli il colpo di grazia ma viene fermato da Zefren che tenta di spiegargli invano che i Guardiani di Ferro sono ora loro amici e che li aiuteranno nella ricostruzione della città. Topolino ha però capito il piano di Krotalus e decide di smascherare l'astuto e subdolo piano del drago. Fafnir ha trovato ciò che gli aveva chiesto di cercare Topolino: un travestimento da Pipistrellorco ribelle. Krotalus voleva scatenare la furia dei loro antichi rivali per potere poi guidare l'esercito di Draghi contro di loro diventando comandante supremo a fine battaglia, dopo aver vinto, spodestando il saggio Zefren. Con il ritrovamento dei guardiani di ferro avrebbe potuto accelerare lo scoppio della rivolta e proprio questo il Drago si affrettato ad avvisare i Pipistrellorchi del risveglio dei Guardiani di Ferro per fargli credere che i Draghi volessero usarli ancora una volta contro Re Raskan. Topolino rivela inoltre al Drago di aver sospettato di lui quando i Pipistrellorchi li hanno attaccati a Lemuria quando solo loro possedevano la mappa della città. Zefren condanna Krotalus togliendogli i poteri per aver disonorato la loro razza e Paperino gli propone di affidarlo a suo cugino Paperoga per il suo circo. I Wizards of Mickey sono pronti a ripartire, ognuno per la sua strada, promettendosi di ritrovarsi alla prossima volta che ce ne sarà bisogno.

Ristampe

Storia precedente Il cuore di Abion Storia successiva
La città delle macchine

La citta delle macchine

13 settembre 2011 L'armata della notte

Armata della notte


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.