FANDOM




Il colosso di Paperodi
Il colosso di Paperodi
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 1800-AP
Sceneggiatura:Fabio Michelini
Disegni:Maurizio Amendola
Prima uscita:1 luglio 1990
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:28
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Il colosso di Paperodi è il sesto episodio della serie Le sette meraviglie dei paperi di Fabio Michelini e Maurizio Amendola, pubblicato nel numero 1805 di Topolino.

I personaggi della storia narrata da Paperone

Trama

Paperone vorrebbe raccontare della settima meraviglia, ma i nipoti subito lo fermano perchè sta saltando la sesta. Paperone vorrebbe evitare di parlarne per qualche motivo, ma alla fine deve cedere.

La storia si svolge due millenni fa nella ricca isola di Paperodi governata dal ricco Paperodlon che ama nuotare nel suo oro mentre non sopporta le lettere insistenti di una "certa spasimante". Ma gli arriva una brutta notizia: una nave carica di pedroni (i terribili Bassottos Perottos) è apochi giorni dall'arrivo. Per difendere le sue ricchezze, Paperodlon si rivolge al geniale inventore Arkimedion andando al suo laboratorio. Questi (che possiede anche conoscenze anacronistiche) alla fine proprone la costruzione di un colosso ovvero una statua enorme in grado di muoversi tramite dei meccanismi. Per costruirlo l'inventore si farà aiutare dai suoi aiutanti Paperinion ed i suoi nipotini Quis, Quod e Quam. Paperodlon accetta, ma concede all'inventore solo 10 tonnellate di rame invece dell 100 richieste. Mentre Paperodlon torna a casa incontra la sua spasimante Roditta che manda via in malo modo venendo ripreso da Quis, Quod e Quam per il suo comportamento.

Due giorno dopo, nonostante i pochi mezzi, il Colosso di Paperodi viene costruito ed innalzato sullo stretto di Corinto a guardia della città tra la gioia cittadina. Arkimedion però spiega a Paperodlon che, avendo dovuto risparmiare sui materiali, in realtà il colosso è molto più fragile di quanto sembri. Paperodlon è convinto che basterà la sua sola presenza. Infatti appena i Bassottos mettono piede a terra, vengono messi in fuga dall'attacco della torcia del colosso (manovrato al suo interno dai paperi). I Bassottos Perottos però si ricordano di quanto avaro sia Paperodlon. Giunta la notte, appofittano di un sonnellino di Paperinion per arrampicarsi sul colosso e cominciano a bucarlo constatando la sua fragilità. Il colosso finisce per crollare con i paperi al suo interno.

Nonostante tutto, Paperodlon non per la sua sicurezza avendo nascosto le sue ricchezze sotto il pavimento del suo palazzo. Ma i Bassottos, conoscendolo, arrivano presto a scoprire il rifugio a saccheggiarlo. Stavolta Paperodlon si dà per vinto non avendo più la forza di reagire. Questo finchè Quis, Quod e Quam attirano la sua attenzione su come i Bassottos stanno anche aggredendo Roditta. Questo scatena la rabbia del papero che assale i tre predoni mettendoli fuori combattimento a mani nude. Roditta esprime la sua gratitudine al sua amato baciandolo e Paperinion alla fine è costretto ad ammettere di provare dei sentimenti per lei scatendno la gioa della papera.

Paperone conclude così la vvergognosa storia del suo antenato che definisce troppo sdolcianata. Qui, Quo, Qua invece commentano che è una bella storia e sarebbe bello se finisse così anche tra lui e Brigitta. Paperone si allontana fingendo di ridere, ma i tre piccoli paperi hanno notato una lacrima di commozione perchè come il suo antenato anche lui nasconde un cuore d'oro.

Tratti storici

La sesta meraviglia del mondo è il Colosso di Rodi. Era un'enorme statua del dio Helios, situata nel porto di Rodi in Grecia nel III secolo a.C. La storia disneyana inventa una sua versione paperesca nella fittizia Paperodi.

Curiosità

  • Nel laboratorio di Arkimedion c'è un cavallo di Troia da consegnare ad Ulisse nel 1187 a. c. ed una statua con la testa di Topolino da consegnare nel XX secolo ad un certo Walt.
Storia precedente Il colosso di Paperodi Storia successiva
Il mausoleo di Papernasso

Il mausoleo di Papernasso

1 luglio 1990 Il faro di Paperandria

Il faro di Paperandria

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.