FANDOM




I dodici nomi
Alla ricerca della pietra zodiacale
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 1780-AP
Sceneggiatura:Bruno Sarda
Disegni:Massimo De Vita
Prima uscita:7 gennaio 1990
La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:29
Lingua originale:italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



I dodici nomi è il primo capitolo della saga de Alla ricerca della Pietra Zodiacale, pubblicato per la prima volta sul numero 1780 di Topolino.

Trama

Topolino e Pippo si trovano nel passato (per conto di Zapotec e Marlin in una delle loro solite missioni in viaggio nel tempo) per studiare un villaggio di coloni americani. Casualmente i due assistono alla riunione di una società segreta guidata dal Professor Zodiacus, un astrologo leggendario. Zodiacus mostra ai suoi dodici discepoli il suo tesoro più prezioso, la Pietra Zodiacale, un disco d'oro che si dice permetta la conoscenza del futuro e lo divide in dodici parti, ognuna raffigurante un diverso segno dello zodiaco, affidandole ai suoi seguaci che le dovranno portare sempre al collo in forma di ciondoli. Topolino e Pippo vengono scoperti e fanno appena in tempo a tornare nel presente.

Pippo si accorge di aver involontariamente portato con sé la pergamena su cui Zodiacus aveva scritto i nomi dei suoi dodici apprendisti astrologi. Dopo alcune ricerche, Zapotec scopre che la società segreta si sciolse in seguito alla misteriosa sparizione di Zodiacus e che nessuno era mai più stato in grado di ricomporre la Pietra Zodiacale. Decide allora di rintracciare i discendenti dei dodici, per vedere se ancora posseggono i ciondoli d'oro. I 4 discutono della cosa a pranzo in un ristorante non accorgendosi cheil loro camariere è Pietro Gambadilegno (che si trovava lì per un furto) travestito. Gambadilegno viene così a conoscenza della Pietra e riesce a rubare la lista con i nomi dei discendenti. Marlin rassicura che ha una copia, ma ora i dodice saranno un possibile bersaglio.

Topolino e Pippo si recano subito dai primi due discendenti: i cugini Cabell e Calloway Cotton che si trovano entrambi a Miami. Sfortuntamente il maggiordomo di Cabell li avvisa che entrambi i due sono in Amazzonia a studiare la flora e la fauna locale e non ha mai visto alcun ciondolo. Li invita inoltre a buttare qualcosa nell'acquario del padrone come tradizione portafortuna simile a quella della Fontana di Trevi. Topolino e Pippo si preparano così ad andare in Brasile quando Topolino ha un intuizione e capisce che il ciondolo è stato buttato dentro l'acquario. Di nascosto lo prende dopo essersi intrufolato (spiegando che comunque chiederà al signor Cabell il permesso di tenerlo) scoprendo che, casualmente, la pietra has il simbolo dell'Acquario. Topolino e Pippo si preparano a raggiungere così i due cugini in Brasile.

Storia precedente I dodici nomi Storia successiva
- 7 gennaio 1990 La valle degli scorpioni

La valle degli scorpioni

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.