FANDOM



I corni di Oggoth
I corni di oggoth 002
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2680-1P
Sceneggiatura:Stefano Ambrosio
Disegni:Alessandro Pastrovicchio
Prima uscita:5 giugno 2007

Topolino 2688

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:28
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



I corni di Oggoth è una storia scritta da Stefano Ambrosio e disegnata da Alessandro Pastrovicchio, pubblicata per la prima volta il 5 giugno 2007 su Topolino 2688. Si tratta del nono episodio della seconda saga chiamata Wizards of Mickey II - L'età oscura della serie fantasy Disney Wizards of Mickey.

TramaModifica

Dredking sta schiavizzando gli Orchetti Faina per ricostruire Dragavar la capitale dei Draghi mentre viene osservato di nascosto da Zefren e i Wizard of Mickey. Zefren propone di attaccarli subito prima che la costruzione della capitale sia completata e prima che Dredking si rifugi la dentro ma Topolino non sa come raggiungerli poiche Falcor con la sua supervista potrebbe avvistarli subito.

Giunge quindi sul campo di battaglia anche il Generale Garth con gli alleati Draghi e i maghi schierati con loro che dice a Topolino che li raggiungeranno trasportati da loro in volo attraverso le gabbie giungendo cosi dall'alto e sfruttando l'effetto sorpresa. Pippo propone delle divise per la squadra ma i draghi si rifiutano e Zaius spiega che loro non portano piu vestiti e armatura proprio per distinguersi dai Draghi Antichi che hanno portato la guerra e distrutto il loro regno.

Appena in volo Topolino sente uno strano suono e dei nuvoloni neri iniziano a oscurare il cielo, Garth spiega che e una trappola di Dredking che sta usando i corni di Oggoth un'antica arma dei draghi che genera una coltre di fumo magica che nessun drago e in grado di penetrare. Il generale Krankus fa subito notare a Dredking che secondo il trattato di Draconfeast e vietato usare l'uso di sfere chiodate volanti nelle guerre tra draghi ma Dredking non vuole sentire ragioni non considerando quei draghi suoi pari.

Intanto le truppe dei Draghi hanno parecchie difficoltà e Garth propone ai tre draghi del Magma Fire e gli altri maghi di fare da esca per le trappole in modo che lui possa portare i Wizard of Mickey alla fortezza in maniera sicura ma Topolino non ci sta e ordina a tutti di tornare indietro avendo in mente un piano. Grazie all'aiuto dell'elmo Topolino si teletrasporta nel regno oscuro per chiedere udienza a Re Raskan , il re dei Pipistrellorchi. Topolino vuole l'aiuto dei Pipistrellorchi per sconfiggere i Draghi Antichi ma Re Raskan non vede il motivo per cui dovrebbe aiutare una razza che è da sempre loro nemica. Topolino gli spiega che Dredking non si accontenterà solamente di dominare il mondo in superficie ma vorrà anche il regno oscuro in cui vivono e comandano i Pipistrellorchi mentre ai draghi il loro regno non interessa.

Re Raskan per accertarsi che quello che dice Topolino non è una bugia chiede alla pozza della stalattite, in grado di rivelere il futuro, cosa succederà se Dredking dovesse vincere la guerra ed essa conferma quanto appena detto da Topolino e decide quindi di aiutarli. Grazie alla loro abitudine nel vedere al buio e ai loro sensi radar i Pipistrellorchi, guidati in battaglia dal loro Re, si fanno strada tra le coltri di fumo magiche e distruggono i corni di Oggoth permettendo al Generale Garth di avvicinarsi al campo di battaglia e fare atterrare Topolino.

Topolino in groppa al Mekabot è pronto per sconfiggere i draghi ma prima Dredking svela di aver trovato negli scavi per la ricostruzione di Dragavar un antica pergamena contente l'incantesimo dell'unidrago in grado di far unire i poteri dei draghi in unico possente Drago a tre teste. Lady Saurya, Hypnor, Krankus si uniscono grazie all'incantesimo ma i tre draghi domandano al loro capo come mai anche lui non si e unito a loro con l'incantesimo e lui risponde di preferire controllare le mosse di Topolino mentre loro attaccano.

Mentre Topolino combatte coi tre Draghi uniti, Maestro Nereus attraverso l'amuletofonino svela che l'incantesimo dell'unidrago ha una durata limitata e invita Topolino di resistere finché i tre draghi non tornano alle loro forme originali attaccandoli quando sono senza difesa poiché una volta sciolto l'incantesimo i draghi non possono più riunirsi perchè perdono il loro potere. Lady Saurya, Hypnor e Krankus infuriati con Dredking dopo essersi resi conto che in questa maniera sarebbero stati solamente inferiori a lui o che sarebbero stati annientati si congedano da Dredking dicendogli di conquistarselo da solo il mondo.

Topolino sul Mekabot colpisce Dredking con il Diamagic delle rocce facendo aprire una crepa nel terreno che fa sprofondare giu Dredking che prova però ad aggrapparsi prima di cadere. Preso da un atto di compassione Topolino prova a dare una mano a Dredking che però lo tira giu con lui ma fortunatamente Garth lo affera al volo salvandolo ma lasciando cadere però Dredking che viene finalmente sconfitto. Portato sulla terra ferma Topolino viene acclamato da tutti e la guerra e finalmente giunta al termine. I tre Draghi Antichi rimasti: Lady Saurya, Hypnor e Krankus decidono di spogliarsi delle loro vesti e andare a vivere pacificamente con gli altri Draghi. Non resta che tornare al castello e liberare Minni dal suo sonno catatonico.

All'insaputa di tutti, intanto la pozza della stalattite fa una brutta previsione su quello che sta per succedere: si vede il malvagio stregone Macchia Nera che ha intenzione di dominare il castello di Topolino.

RistampeModifica

Storia precedente I corni di Oggoth Storia successiva
Il bastione del drago

Il Bastione del Drago (WOM)

5 giugno 2007 Ritorno a casa

Ritorno a Casa (WOM)


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.