FANDOM



Hobey Robson
Hobey
Informazioni generali
Codice Inducks:Hobey
Albo di debutto:PK² 2 Solo un po' di paura

(marzo 2001)

Localizzazione:le fogne e i parchi pubblici di Paperopoli
Aspetto fisico
Aspetto :Trasandato
Corporatura:Alta e slanciata
Motivo mutazione:Poteri di lettura del pensiero
Attività cerebrali
Facoltà intellettive:Elevata, prima che le sue vicende personali lo segnassero nel profondo
Carattere:In apparenza instupidito, nell'intimo vendicativo
Emotività:Forte, nonostante le apparenze
Attività lavorative
Incarico:Ex informatico alla ditta Defta
Attività:Vagabondo
Missione:Aiutare Korinna Ducklair a vendicarsi del padre
Aspirazioni:Recuperare la sua posizione sociale, e possibilmente salire ancora più in alto


Hobey Robson è un personaggio della serie PK² che appare in tre episodi (Solo un po’ di paura, La voce del buio e Ancora un giorno); è un barbone che, in seguito all'incontro con la misteriosa Profunda, sviluppa degli straordinari poteri mentali.

Carattere e aspetto fisico Modifica

Nei due primi episodi, Hobey appare come un emarginato rassegnato alla sua condizione e quasi instupidito, vittima innocente delle manipolazioni di Profunda; solo nella sua ultima apparizione, si scoprono il suo drammatico passato e il suo desiderio di vendicarsi ad ogni costo della società.  Sempre nel terzo episodio, Hobey acquista la capacità di leggere nelle menti dell’intera città di Paperopoli, ma la perde definitivamente alla fine dell’albo.

Pur nella sua disperata condizione, Hobey ha ancora un fisico alto e prestante. Come barbone, indossa abiti raffazzonati (una palandrana rossa su un maglione azzurro, oppure un impermeabile verde stazzonato); porta i capelli biondi stretti da una fascia elastica e legati ai lati in due treccine e ha la barba mal rasata. In seguito, torna a un abbigliamento più elegante e formale.

Storia Modifica

Brillante informatico, Hobey Robson è stato licenziato dalla ditta Defco durante una ristrutturazione aziendale, perché troppo bravo e quindi costoso. Ha fatto causa all’azienda, senza successo, e le spese legali hanno finito di rovinarlo.

Ridottosi a vivere nelle fogne assieme ad altri barboni, Hobey accoglie nel suo rifugio Korinna Ducklair in fuga dal padre. La malvagia papera usa i suoi poteri mentali per sottoporre lui e i suoi compagni alla propria volontà e usarli come pedine.

Credendo di dover combattere contro il potente Annullatore, deciso a cancellare i ricordi, Hobey prima penetra nel Duckmall Center, per rubare il materiale tecnico di cui Korinna ha bisogno, ed ha un primo scontro con PK. Successivamente, fa irruzione armato nel centro commerciale, prendendo alcuni ostaggi, fra cui Stella Nice, ma col vero scopo di parlare con PK e proporgli un alleanza con Korinna contro Everett. Quando però il legame psichico con la sua padrona cade Hobey sviene ed è catturato senza colpo ferire da Tempest Gale.

Dopo due mesi di prigione, Hobey è rilasciato e torna alla sua vita di vagabondo. La sua esperienza, però, ha lasciato in lui dei poteri psichici latenti, che si risvegliano quando Everett installa su tutta Paperopoli delle antenne per la lettura del pensiero. Subito anche Hobey è in grado di leggere nelle menti dei paperopolesi. Dapprima sconvolto e timoroso di impazzire, presto impara a padroneggiare i suoi nuovi poteri e a servirsene per vendicarsi della società e diventare ricco e potente. Comincia impadronendosi di duecentomila dollari appartenenti alla malavita e di documenti riservati con cui ricatta il governatore. Quando però l’opinione pubblica si rivolta contro l'impianto di Everett, e il magnate lo fa disattivare, Hobey, perde improvvisamente i suoi poteri e forse anche la ragione, mentre sta difendendo l’antenna principale dalla folla e da PK, Nella sua ultima apparizione, viene fermato dalla polizia mentre vaga in stato confusionale.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.