FANDOM


 
(Una revisione intermedia di un utente non mostrate)
Riga 10: Riga 10:
 
*[[Marie Lamont]]
 
*[[Marie Lamont]]
 
*[[Paperon de' Paperoni]]
 
*[[Paperon de' Paperoni]]
|primauscita = 10 febbraio [[2016]]
+
|primauscita = 10 febbraio 2016
 
[[Topolino (libretto)|Topolino]] 3142
 
[[Topolino (libretto)|Topolino]] 3142
 
|lingua = Italiano
 
|lingua = Italiano
Riga 21: Riga 21:
   
 
==Trama==
 
==Trama==
Nel [[1916]] il ricco [[Henry Quackett]] scomparve nel nulla durante un viaggio di studio per il mondo. [[Andrew Quackett]] e [[Marie Lamont]] non si diedero per vinti e organizzarono delle ricerche per ritrovare il figlio, ma senza ottenere risultati.
+
Nel 1916 il ricco [[Henry Quackett]] scomparve nel nulla durante un viaggio di studio per il mondo. [[Andrew Quackett]] e [[Marie Lamont]] non si diedero per vinti e organizzarono delle ricerche per ritrovare il figlio, ma senza ottenere risultati.
   
Nel [[1922]] [[John Quackett]] e [[Dolly Papera]] hanno finalmente l'occasione di andare in [[Egitto]]. Essi stanno seguendo le indicazioni di una mappa, rubata in una delle loro predenti avventure<ref>Vedi [[La maledizione del faraone]], Marco Gervasio 2014</ref>, che dovrebbe condurli a una miniera d'argento.<br />
+
Nel 1922 [[John Quackett]] e [[Dolly Papera]] hanno finalmente l'occasione di andare in [[Egitto]]. Essi stanno seguendo le indicazioni di una mappa, rubata in una delle loro predenti avventure<ref>Vedi [[La maledizione del faraone]], Marco Gervasio 2014</ref>, che dovrebbe condurli a una miniera d'argento.<br />
 
Giunti a [[Il Cairo]], cercano una guida, ma nessuno sembra disposto ad accompagnarli nella regione da loro desiderata, perché si vocifera che si tratta di una zona misteriosa dove le persone spariscono nel nulla. Solo una guida di nome ''El Duck'', dietro lauto compenso, si decide ad aiutarli.
 
Giunti a [[Il Cairo]], cercano una guida, ma nessuno sembra disposto ad accompagnarli nella regione da loro desiderata, perché si vocifera che si tratta di una zona misteriosa dove le persone spariscono nel nulla. Solo una guida di nome ''El Duck'', dietro lauto compenso, si decide ad aiutarli.
   
Riga 32: Riga 32:
 
Dopo quest'avventura Fantomius e Dolly sono pronti per tornare a casa. Intanto a [[Paperopoli]] [[Paperon de' Paperoni]] è finalmente tornato dai suoi lunghi viaggi d'affari<ref>Vedi [[Il cuore dell'impero]], Don Rosa 1994</ref> e vuole proteggere il [[Deposito]] dai ladri mascherati che imperversano in città, sfruttando l'aiuto di [[Cartesio Pitagorico]].
 
Dopo quest'avventura Fantomius e Dolly sono pronti per tornare a casa. Intanto a [[Paperopoli]] [[Paperon de' Paperoni]] è finalmente tornato dai suoi lunghi viaggi d'affari<ref>Vedi [[Il cuore dell'impero]], Don Rosa 1994</ref> e vuole proteggere il [[Deposito]] dai ladri mascherati che imperversano in città, sfruttando l'aiuto di [[Cartesio Pitagorico]].
 
==Analisi==
 
==Analisi==
La storia è una citazione del film ''Totò Sceicco'' del [[1950]]<ref>[http://www.salimbeti.com/paperinik/storia46.htm] Fantomius d'Egitto - Salimbeti.com</ref> in cui l'attore italiano impersona un finto sceicco, di cui El Duck della storia è la trasposizione, che trova il mondo scomparso di [[Atlantide]], governato dalla sovrana Antinea<ref>[https://it.wikipedia.org/wiki/Tot%C3%B2_sceicco] Totò Sceicco - Wikipedia.it</ref>. La pellicola si basa sul romanzo L'Atlantide scritto dall'autore francese ''Pierre Benoît''. Nella storia di Gervasio compare lo stesso scrittore, che aveva accompagnato [[Henry Quackett]] nei suoi viaggi e da questi aveva preso ispirazione per il suo romanzo.
+
La storia è una citazione del film ''Totò Sceicco'' del 1950<ref>[http://www.salimbeti.com/paperinik/storia46.htm] Fantomius d'Egitto - Salimbeti.com</ref> in cui l'attore italiano impersona un finto sceicco, di cui El Duck della storia è la trasposizione, che trova il mondo scomparso di [[Atlantide]], governato dalla sovrana Antinea<ref>[https://it.wikipedia.org/wiki/Tot%C3%B2_sceicco] Totò Sceicco - Wikipedia.it</ref>. La pellicola si basa sul romanzo L'Atlantide scritto dall'autore francese ''Pierre Benoît''. Nella storia di Gervasio compare lo stesso scrittore, che aveva accompagnato [[Henry Quackett]] nei suoi viaggi e da questi aveva preso ispirazione per il suo romanzo.
 
===Riferimenti disneyani===
 
===Riferimenti disneyani===
 
[[File:Fantomius_d'Egitto2.jpg|thumb|250px|[[Paperone]] assieme a [[Cartesio Pitagorico]] e [[Miss Paperett]]]]
 
[[File:Fantomius_d'Egitto2.jpg|thumb|250px|[[Paperone]] assieme a [[Cartesio Pitagorico]] e [[Miss Paperett]]]]
Questo capitolo si ricollega fortemente alla [[Saga di Paperon de' Paperoni]] di [[Don Rosa]]. Come viene raccontato nell'episodio XI [[Il cuore dell'impero]], tra il [[1909]] e il [[1930]], [[Paperone]] girò il mondo per affari mentre le sue sorelle [[Ortensia]] e [[Matilda]] amministravano il suo patrimonio. Secondo Gervasio nel [[1922]] il ricco industriale tornò temporaneamente a [[Paperopoli]], preoccupato dagli efferati furti messi a segno da [[Fantomius]] e [[Dolly Paprika]] e incaricò [[Cartesio Pitagorico]] di fornire un sistema d'allarme per il [[Deposito]].
+
Questo capitolo si ricollega fortemente alla [[Saga di Paperon de' Paperoni]] di [[Don Rosa]]. Come viene raccontato nell'episodio XI [[Il cuore dell'impero]], tra il [[1909]] e il [[1930]], [[Paperone]] girò il mondo per affari mentre le sue sorelle [[Ortensia]] e [[Matilda]] amministravano il suo patrimonio. Secondo Gervasio nel 1922 il ricco industriale tornò temporaneamente a [[Paperopoli]], preoccupato dagli efferati furti messi a segno da [[Fantomius]] e [[Dolly Paprika]] e incaricò [[Cartesio Pitagorico]] di fornire un sistema d'allarme per il [[Deposito]].
   
 
Il ritorno temporaneo raccontato da Gervasio non coincide con quello definito di [[Don Rosa]]. Questo si evince dalla massima segretezza con cui Paperone fa ritorno in città, al contrario qualche anno più tardi verrà accolto da tutta la cittadinanza.
 
Il ritorno temporaneo raccontato da Gervasio non coincide con quello definito di [[Don Rosa]]. Questo si evince dalla massima segretezza con cui Paperone fa ritorno in città, al contrario qualche anno più tardi verrà accolto da tutta la cittadinanza.
Riga 51: Riga 51:
 
{{Successione storie
 
{{Successione storie
 
|carica = Fantomius d'Egitto
 
|carica = Fantomius d'Egitto
|periodo = 10 febbraio 2016
+
|periodo = 10 febbraio [[2016]]
 
|precedente = [[Il tesoro di Francis Drake]]
 
|precedente = [[Il tesoro di Francis Drake]]
 
[[File:Il tesoro di Francis Drake.png|100px]]
 
[[File:Il tesoro di Francis Drake.png|100px]]

Revisione corrente delle 09:49, giu 29, 2019


Fantomius d'Egitto
Fantomius d&#039;Egitto
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3142-2
Sceneggiatura:Marco Gervasio
Disegni:Marco Gervasio
Prima uscita:10 febbraio 2016

Topolino 3142

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:24
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Panini Comics



Fantomius d'Egitto è la quindicesima storia della saga Le straordinarie imprese di Fantomius, scritta e realizzata da Marco Gervasio e pubblicata su Topolino 3142. La storia racconta la scomparsa e il successivo ritrovamento di Henry Quackett, fratello di John Quackett.

TramaModifica

Nel 1916 il ricco Henry Quackett scomparve nel nulla durante un viaggio di studio per il mondo. Andrew Quackett e Marie Lamont non si diedero per vinti e organizzarono delle ricerche per ritrovare il figlio, ma senza ottenere risultati.

Nel 1922 John Quackett e Dolly Papera hanno finalmente l'occasione di andare in Egitto. Essi stanno seguendo le indicazioni di una mappa, rubata in una delle loro predenti avventure[1], che dovrebbe condurli a una miniera d'argento.
Giunti a Il Cairo, cercano una guida, ma nessuno sembra disposto ad accompagnarli nella regione da loro desiderata, perché si vocifera che si tratta di una zona misteriosa dove le persone spariscono nel nulla. Solo una guida di nome El Duck, dietro lauto compenso, si decide ad aiutarli.

Durante la traversata, Dolly e John vengono abbandonati dalla loro guida, che successivamente, con l'aiuto dei suoi uomini, cerca di catturarli. Tuttavia John aveva già previsto tutto e così El Duck si trova davanti a Fantomius e Dolly Paprika, di cui è un grande ammiratore. Nell'accampamento di El Duck i due paperi mascherati trovano il diario di viaggio di Henry Quackett e questo li convince maggiormente a cercare la miniera d'argento.

Il giorno successivo John e Dolly riescono a trovare il giacimento, ma vengono catturati dalle guardie della sovrana Antinea. Ella è la regina di Atlantide, che contrariamente a quanto si pensa non fu sommersa dall'acqua, ma dalla sabbia del Sahara. Il consigliere della regina è Henry Quackett, che dopo aver riconosciuto il fratello gli racconta di aver trovato questo regno segreto e aver deciso di fermarsi per amore di Antinea. Henry aiuta i due ladri a scappare, sapendo che la regina si arrabbierà con lui, ma al contempo lo perdonerà.

Dopo quest'avventura Fantomius e Dolly sono pronti per tornare a casa. Intanto a Paperopoli Paperon de' Paperoni è finalmente tornato dai suoi lunghi viaggi d'affari[2] e vuole proteggere il Deposito dai ladri mascherati che imperversano in città, sfruttando l'aiuto di Cartesio Pitagorico.

AnalisiModifica

La storia è una citazione del film Totò Sceicco del 1950[3] in cui l'attore italiano impersona un finto sceicco, di cui El Duck della storia è la trasposizione, che trova il mondo scomparso di Atlantide, governato dalla sovrana Antinea[4]. La pellicola si basa sul romanzo L'Atlantide scritto dall'autore francese Pierre Benoît. Nella storia di Gervasio compare lo stesso scrittore, che aveva accompagnato Henry Quackett nei suoi viaggi e da questi aveva preso ispirazione per il suo romanzo.

Riferimenti disneyaniModifica

Fantomius d&#039;Egitto2

Paperone assieme a Cartesio Pitagorico e Miss Paperett

Questo capitolo si ricollega fortemente alla Saga di Paperon de' Paperoni di Don Rosa. Come viene raccontato nell'episodio XI Il cuore dell'impero, tra il 1909 e il 1930, Paperone girò il mondo per affari mentre le sue sorelle Ortensia e Matilda amministravano il suo patrimonio. Secondo Gervasio nel 1922 il ricco industriale tornò temporaneamente a Paperopoli, preoccupato dagli efferati furti messi a segno da Fantomius e Dolly Paprika e incaricò Cartesio Pitagorico di fornire un sistema d'allarme per il Deposito.

Il ritorno temporaneo raccontato da Gervasio non coincide con quello definito di Don Rosa. Questo si evince dalla massima segretezza con cui Paperone fa ritorno in città, al contrario qualche anno più tardi verrà accolto da tutta la cittadinanza.

CuriositàModifica

  • La storia è stata pubblicata su Topolino 3142, su cui sono stati inseriti anche tre gulp dedicati a Fantomius e Dolly Paprika. Si tratta dei primi gulp realizzati con questi personaggi.

RistampeModifica

NoteModifica

  1. Vedi La maledizione del faraone, Marco Gervasio 2014
  2. Vedi Il cuore dell'impero, Don Rosa 1994
  3. [1] Fantomius d'Egitto - Salimbeti.com
  4. [2] Totò Sceicco - Wikipedia.it


Storia precedente Fantomius d'Egitto Storia successiva
Il tesoro di Francis Drake

Il tesoro di Francis Drake

10 febbraio 2016 Il ladro e il miliardario

Il ladro e il miliardario

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.