FANDOM



Giovanimarmotte Questa voce è stata eletta voce del mese nel settembre 2017!
Naturalmente gli interventi per completarla e migliorarla sono sempre i benvenuti!


Ducks on the Road
Topo3211
Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 3211-1
Sceneggiatura:Teresa Radice
Disegni:Stefano Turconi
Prima uscita:7 giugno - 5 luglio 2017

Topolino 3211-3215

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:159
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Panini Comics


"Sono il tuo primo fan"
Archimede riferito a Paperetta
"Ti conosco Pap e so che da qui in avanti potrai cavartela alla grande con le tue forze! Metticela tutta Pap, sarà un successo lo sento"
Paperina incoraggia Paperetta a proseguire la sua strada verso le audizioni da sola
"Voglio dire, pensavo davvero di essere all'inseguimento di un sogno, ma poi ho scoperto: amicizia, affetto, dedizione, supporto. Paroloni? forse! ma dico, ve li immaginereste, questi due qui accanto, senza di me?"
Paperetta alla fine del su viaggio

Ducks on the Road è una storia, divisa in cinque puntate, ambientata negli anni 70 che vede per protagonisti l'insolito trio formato da Archimede Pitagorico, Paperina e Paperetta Yè-Yè, qui nei loro anni giovanili. La storia è sceneggiata da Teresa Radice e disegnata da suo marito Stefano Turconi ed è la parodia del romanzo autobiografico Sulla strada, scritto da Jack Kerouac nel 1951. La storia è stata pubblicata per la prima volta nel 2017 su Topolino durante tutto il mese di giugno e la prima settimana di luglio.

AmbientazioneModifica

La serie è ambientata negli anni '70 e inizia in quel di Portsmouth, in Virginia, luogo in cui i protagonisti vivono, per poi spostarci man mano verso ovest facendo tappa in alcune località americane fino ad arrivare alla meta conclusiva: Los Angeles. La città in cui inizia la storia viene disegnata in maniera molto accurata dagli autori con le tipiche atmosfere dei tempi accompagnati da colori fluo e disegni optical in ambienti e vestiti. Elemento forte della storia è anche la musica che ricalca proprio quella degli anni '70 cosi come le acconciature dei personaggi.

I PersonaggiModifica

Ducks on the road 01

I tre protagonisti della storia

  • Paperetta Yè-Yè: La protagonista vera e propria della storia, qui con il sogno di diventare un'affermata cantante e chitarrista. Paperetta viene raffigurata sempre molto dolce, timida, ottimista, esuberante e scanzonata ma anche piuttosto sbadata e distratta;
  • Paperina: co-inquilina di casa e migliore amica di Paperetta dal carattere completamente opposto. Paperina è infatti molto metodica, raffinata, seria e pacata;
  • Archimede: un tipo molto acculturato e cervellone ma anche un po' svaporato poiché ha sempre la testa tra i libri. Il suo obiettivo è quello di laurearsi in astronomia.

TramaModifica

Verso OvestModifica

Ducks on the road 021

La giornata di Paperetta ha inizio con molto ritardo

La storia ha inizio con Paperetta che sta suonando davanti a un grande pubblico ma questo non è altro che un sogno. La sveglia suona è Paperetta si accorge presto di essere in gran ritardo anche se non si ricorda per cosa. Esce di corsa di casa afferrando la colazione al volo per poi rientrare poco dopo per prendere la sua amata chitarra che aveva dimenticato. Paperetta arriva all'università ma ancora non ricorda i suoi impegni cosi decide di controllare la sua agenda ma purtroppo ha dimenticato a casa anche la borsa dove l'agenda era riposta. La giornata sembra proprio non essere cominciata nel migliore dei modi per Paperetta ma le cose iniziano a cambiare quando nella bacheca degli annunci Paperetta legge su un volantino di alcune audizioni per un chitarrista che avranno luogo a Los Angeles con l'opportunità di suonare nella famosa band dei Rocking Ducks.

Nel frattempo, a lavoro, Paperina, coinquilina di Paperetta, si sta domandando come stia andando l'esame che Paperetta avrebbe dovuto sostenere per l'ennesima volta. All'università Archimede sta sostenendo invece il suo ultimo esame, in vista della laurea, stupendo molto gli esaminatori per la sua bravura quando l'arrivo di Paperetta lo fa andare in crisi costringendolo a interrompere il suo esame. Archimede viene rassicurato però dall'amica, molto ottimista, che è convinta che lui ce la farà a diventare un genio e che lei un giorno sarà una grande star. Quella sera Paperina chiede all'amica dell'esame la quale confessa però di essersene completamente dimenticata e molto entusiasta racconta a Paperina del volantino letto. Paperetta, che non ha intenzione di lasciarsi sfuggire l'occasione di suonare coi Rocking Duck, è determinata a raggiungere la California per le audizioni del primo luglio utilizzando alcuni soldi messi da parte grazie ad alcuni lavoretti svolti e conservati all'interno di un vecchio LP. La sbadataggine e la sfortuna di Paperetta però non ha limiti poiché facendo uscire i soldi dal LP essi volano via dalla finestra aperta. Paperetta non si scoraggia e decide di racimolare di nuovo il gruzzoletto mettendosi a lavorare.

Ducks on the road 022

Paperetta sogna il suo viaggio ideale per arrivare alle audizioni

Il giorno dopo inizia di buon'ora la ricerca di un lavoro presso i negozi nella quale aveva già lavorato ma ognuno di essi, ricordandosi i pasticci combinati da Paperetta quando lavorava per loro, non la rivuole. Da un'altra parte Paperina decide di utilizzare la sua pausa pranzo per recarsi in un auto noleggio presso il quale affitta un vecchio pulmino verde. Durante il rientro verso casa Paperetta nota un pullmino parcheggiato e inizia a immaginare come potrebbe essere il suo viaggio ideale verso la Calfiornia. La ragazza domanda poi ad Archimede se sarebbe disponibile ad accompagnarla nel suo viaggio ma lui rivela che il giorno della data delle audizioni di Paperetta lui si laurerà ma che nonostante ciò gli sarebbe piaciuto molto fare questa esperienza assieme a lei. Paperetta dice all'amico che tanto il problema non si pone lo stesso non essendo suo il pullmino ma dalla finestra Paperina comunica all'amica di aver noleggiato quel pullmino per il loro viaggio verso la California e di averlo dotato di ogni tipo di assicurazione.

Il mattino seguente iniziano i preparativi per il viaggio di Paperina e Paperetta e mentre Paperina sta comprando cibarie e il necessario per il viaggio Paperetta, non avendo soldi, recupera alcune bombolette colorate per un'idea che gli è venuta in mente. Al suo rientro a casa Paperina scopre cosi il nuovo look che Paperetta ha donato al pullmino e dopo aver caricato tutto inizia il loro viaggio. Per strada recuperano anche Archimede promettendogli di dargli un passaggio fino all'università dove lo scienziato si stava recando a piedi. Il viaggio verso ovest ha cosi inizio sulle note di una canzone che Paperetta ha appena composto.

Sultani dello swingModifica

Il viaggio è ormai iniziato e Paperina, Archimede e Paperetta sono giunti in Oklahoma con prossima destinazione il Kansas. Archimede è sempre fisso sui libri ed è entrato a far parte del viaggio di Paperina e Paperetta a tutti gli effetti poiché le due si sono scordati di farlo scendere alla fermata dell'università. Lungo il tragitto, tra il polverone del deserto dell'Oklahoma, i tre paperi scorgono due persone con un pianoforte in mezzo al nulla. La curiosità di Paperetta nel sapere chi sono quelle due persone e cosa ci fanno lì è troppa tanto da costringere Paperina a fermare il furgone. Dopo aver scambiato due parole con i due signori, che si presentano come Harry e George musicisti di professione, Paperetta decide di farli salire a bordo e dargli un passaggio verso la loro prossima meta. Paperina rimane piuttosto incredula poiché il loro pullmino è piuttosto piccolo per tutte queste persone ma Paperetta sorprende ancora una volta l'amica piazzando i due musicisti e il pianoforte, legato al pullmino, sul tetto. Sul tetto è subito festa con Paperetta che si unisce ai due musicisti per suonare qualcosa mentre Paperina guida, piuttosto malamente a causa di Paperetta che la disturba, verso un posticino dove rifocillarsi.

Sultani dello swing

I sultani dello swing

Non avendo i soldi per poter pagare il loro pranzo i tre paperi, assieme ai due ospiti, si offrono di ricambiare il lauto pasto con dei lavoretti. Cosi dopo aver svolto tutte le mansioni necessarie a poter ripagare il pranzo sono pronti a ripartire con tappa un locale lungo la strada del Kansas City dove Paperetta, Harry e George potranno esibirsi. Quella sera al locale i tre musicisti non sembrano riscontrare il favore del pubblico costringendoli a una ritirata veloce, prima di andar via George ricorda al pubblico di ricordarsi il loro nome: i sultani dello swing. Poco dopo aver lasciato il locale il proprietario si accorge di essere stato derubato e proprio nello stesso istante arriva sul luogo anche lo sceriffo accompagnato dalla signora della fattoria in cui i cinque hanno pranzato a cui invece è sparita la sua preziosa capra.

Al supermercato nel quale Paperina e Paperetta si fermano per fare rifornimento si scopre tramite una avviso di taglia che Harry e George non sono altro che due criminali. Per non farsi scoprire da Paperina e Paperetta i due camuffano la foto segnaletica dopodiché uno dei due, per poter uscire dal supermarket con la roba rubata senza farsi scoprire dal segnalatore elettronico, infila un rossetto nella borsa di Paperina la quale viene scambiata per ladra dal commesso. Il riscatto per poter far uscire Paperina dal negozio senza dover chiamare la polizia viene pagato da uno dei furfanti. Mentre il viaggio riparte al negozio giunge lo sceriffo con tutte le persone rapinate al suo seguito al quale si aggiunge anche il commesso. Il viaggio viene nuovamente interrotto ma stavolta da un gruppo di Hippie che protestano a favore del rapanello costringendo i nostri protagonisti a soffermarsi fino a sera tarda a causa di Paperetta che decide di mettersi a suonare con tutta questa gente. Mente gli Hippie son distratti i due furfanti ne approfittano per derubarli di tutto il loro mega incasso che hanno raccolto a favore del rapanello.

Ducks on the road 0009

Paperetta suona con una banda di Hippie

Dopo la suonata in compagnia il viaggio prosegue, piuttosto in ritardo nella tabella di marcia, ed essendo già notte Paperina è costretta a fermarsi poco più in là per riposare. Nel frattempo anche gli Hippie, dopo essersi accorti di essere stati derubati, si aggiungono alla folla che segue lo sceriffo a caccia dei due furfanti. Al loro risveglio Paperetta è sorpresa di non trovare più Harry e George che invece se la sono svignata con le ruote del loro furgoncino attaccate al pianoforte, la capra e tutta la refurtiva. La loro fuga ha però durata breve poiché vengono trovati dalla folla derubata. Con abile stratagemma però riescono a rivoltare la situazione a loro favore facendo scoppiare un litigio tra i derubati che intenti a litigare non si accorgono che i furfanti sono già andati via con tutto il malloppo. Il pullmino, senza ruote, è costretto a un fermo obbligato ma Paperetta prende la cosa, ancora una volta, con filosofia approfittando di mettere insieme due parole e un paio di note sull'accaduto per una canzone.

Albergo CalisotaModifica

Una strana e insolita tempesta di neve sulle Montagne Rocciose costringe i nostri protagonisti a una sosta d'emergenza in una inquietante struttura piuttosto decadente. I tre vengono accolti dal proprietario del locale il quale offre loro le ultime tre stanze libere rimaste poste nell'ala ovest dell'albergo. Durante il tragitto per arrivare nelle loro stanze, accompagnati da una dipendente dell'albergo, i tre iniziano a notare da subito bizzarrie varie ma ciò non turba per niente Paperetta sempre ottimista come al solito. La sensazione che quel luogo sia abbastanza bizzarro e insolito si fa sempre più insistente nei giorni a seguire che i tre amici sono costretti a passare lì a causa dell'imperversare della tempesta di neve. Paperetta è sempre più convinta che questo posto sembra essersi fermato nel passato anche per via dei vari ospiti dello strano albergo che sembrano ricalcare in tutto e per tutto alcune personalità storiche.

Ducks on the road 24

una strana e inquietante convocazione arriva ai protagonisti

Dopo aver visto passeggiando per l'hotel uno dei suoi idoli musicali Paperetta inizia a pensare che tutto ciò sia solo una suggestione ma anche Paperina sembra confermare di aver visto un volto abbastanza somigliante con una delle sue star della moda preferita. Tutto ciò insospettisce molto Paperina che non capisce come tale clientela molto altolocata possa preferire un hotel transandato come questo. Altre stranezze insospettiscono Paperina come il cibo confezionato a lunga conservazione che servono al ristorante e lo strano cameriere che non tocca mai i piatti. Le giornate sembrano trascorrere tutte uguali finché una sera i tre protagonisti trovano all'interno delle loro stanze una scritta inquietante che li invita nella Red Room. Paperetta, convinta che assisterà finalmente a qualcosa di sensazionale, si reca coi due amici nella stanza della convocazione. Arrivati alla sala i tre trovano una grandiosa festa dove trovano tutti gli ospiti dell'hotel. Vedendo molte personalità storiche i tre iniziano a pensare che possa trattarsi di un ballo in maschera ma scoprono ben presto che gli altri ospiti si comportano in modo abbastanza insolito. Archimede vedendo strani attraversamenti incorporei da parte di alcuni oggetti che portano con sé alcuni ospiti inizia a pensare che possa trattarsi di ectoplasmi ipotesi che sembra trovare conferma quando Paperina svenendo attraversa il corpo di Napoleone Bonaparte.

Il proprietario dell'albergo decide allora di entrare in azione svelando finalmente la verità ai tre protagonisti sul suo strano albergo. L'albergo nacque dallo zio dell'attuale proprietario, un'inventore, che lo fece costruire all'inizio del secolo. Tale albergo, un tempo frequentatissimo fu presto soppiantato da più moderni centri turistici finendo per essere ben presto abbandonato dalla clientela costringendolo cosi alla chiusura. Sperando in una ripresa dell'albergo l'attuale proprietario costruì personalmente molti ologrammi di personalità celebri al fine di ridare lustro all'hotel. Un'idea che funzionò ai primi tempi ma che ben presto passò di moda. L'Hotel che rischia ora di essere demolito non saprebbe inoltre dove trovare spazio per tutti gli ologrammi costruiti che rischierebbero di non poter funzionare cosi ben in altri luoghi. L'unica soluzione che resta per far sopravvivere questo luogo è quello di trovare nuova clientela che potrebbe portare pubblicità al luogo.

Ducks on the road 23

Un dolce bacio di Paperetta ad Archimede

I tre paperi promettono di far molto pubblicità all'hotel ma proprio quando stanno per andar via vengono convinti a restare ancora un giorno spronati dalle attività che i dipendenti gli offrono. I giorni si susseguono e il proprietario dell'albergo sembra non abbia nessuna intenzione di far andare via gli unici tre clienti rimasti. Cosi esausti i tre paperi escogitano un piano. Grazie all'aiuto di Archimede che elabora tre ologrammi identici a loro comandati a distanza i tre riescono finalmente a riprendere il loro viaggio. Ormai lontani dallo strano albergo Calisota i tre protagonisti fanno rotta verso la loro prossima tappa mentre Paperetta approfitta per incidere una canzone su ciò che ha vissuto in questi giorni. Poco vicino all'hotel quattro membri di una famosa band con problemi alla macchina si fermano proprio lì davanti in cerca di ospitalità.

Messaggio in bottigliaModifica

Ducks on the road 30

Paperetta trova un messaggio in bottiglia

I nostri protagonisti sono giunti nell'impervio territorio del Gran Canyon dove, dopo essersi fermata per una piccola sosta, Paperetta recupera una bottiglia lungo il fiume, trasportata dalla corrente, con dentro un messaggio con una richiesta di salvataggio. Molto preoccupata per le sorti di chi ha mandato il messaggio Paperetta convince tutti, nonostante le iniziali perplessità di Paperina, che pensa possa trattarsi di uno scherzo, a partire al salvataggio di chi ha mandato quella richiesta d'aiuto. Grazie a dei calcoli e a delle modifiche effettuate da Archimede al furgoncino in modo che possa risalire il fiume navigandolo i tre s'imbarcano quindi in una missione di salvataggio. Il tragitto prosegue bene finché una cascata impedisce ai tre amici di proseguire utilizzando il furgoncino modificato da Archimede. Decidono cosi di proseguire a piedi scalando l'impervia montagna rocciosa convinti che una volta su non avranno problemi a continuare il loro cammino seguendo il fiume. Una volta in cima i tre capiscono però che l'idea che avevano non era poi cosi giusta poiché anche del fiume sembrano non esserci più tracce.

Mentre Archimede, che preparato del viaggio che li avrebbe potuto attendere ha portato con sé qualche utilità come tende e cibarie (se ben poche), pensa a come poter uscire dal canyon Paperetta decide di comporre qualche verso nuovo. Poco lontano mentre Paperetta suona si sente una voce provenire da dietro una roccia dalla forma insolita dal quale ne esce uno strano individuo locale che si presenta a tutti col nome di Manny. Manny spiega di essere un ranger appartenente a una tribù famosa del luogo. Quella sera Manny sembra divertirsi molto mentre Paperina è piuttosto perplessa e sospetta nei suoi confronti poiché nota in Manny atteggiamenti tutt'altro che da ranger e da conoscitore del posto sospetti che si fanno sempre più insistenti nei giorni seguenti, grazie a strane cose abbastanza inverosimili di cui racconta Manny, durante la ricerca di una via d'uscita.

Ducks on the road 31

Una veduta del Grand Canyon disegnata da Stefano Turconi

Paperina inizia quindi a convincersi che Manny abbia a fare con la storia del rapimento della persona che ha lasciato la richiesta d'aiuto in bottiglia. Durante il vagare nel Grand Canyon Manny riesce a ritrovare il corso del fiume ma anche qualcos'altro: un block notes con un foglio strappato. Paperetta nota in lontananza un vecchio bunker e capisce che il messaggio trovato proviene propio da quel block notes. Determinati a risolvere la questione irrompono nel bunker dove trovano uno scienziato al suo interno: il Professor Weirdo. Weirdo rivela di aver mandato lui il messaggio ma di non essere stato rapito da nessuno. Il Professore confessa di aver inviato quel messaggio stanco di vivere in solitudine sperando che chi avrebbe trovato il messaggio sarebbe venuto a cercarlo in modo da potergli dare un po di compagnia. Racconta di essersi isolato per via dei suoi insoliti esperimenti e per non essere apprezzato dalla gente e che ha cambiato numerosi assistenti ma di non averne mai trovato uno in sintonia con lui.

Alle parole del Professore Manny decide anche lui di svelare la sua vera storia. Anche lui in cerca di compagnia svela di non essere affatto un ranger ed essere piuttosto imbranato in tutto ciò che riguarda campeggio e orientarsi. Esiliato da suo padre, il capo tribù, Manny ha cosi iniziato a vagare senza meta lungo il Grand Canyon finché non ha incontrato Paperetta, Archimede e Paperina. Infine Manny svela il suo vero nome: Manine di fata, a causa della sua passione per il punto croce. Risolto ogni tipo di misteri i nostri protagonisti grazie all'aiuto del professore ritrovano la strada per uscire dal Canyon e ritornare al loro pullmino per riprendere il viaggio. Il professore trova in Manny un valido assistente e amico. Il viaggio riparte e come sempre Paperetta ne approfitta per incidere qualche strofa della nuova canzone.

Grazie per la musicaModifica

I nostri protagonisti sono finalmente arrivati a destinazione anche se un po in ritardo rispetto la tabella di marcia prevista all'inizio del viaggio. Le audizioni sono ormai iniziate e Paperetta spera di arrivare ancora in tempo prima della loro fine. Los Angeles si rivela per i nostri protagonisti una tappa piuttosto complessa per via delle numerose uscite dell'autostrada e per un guasto al loro pullnimo. Paperina e Paperetta decidono quindi, per non perdere ulteriore tempo, di farsi dare un passaggio da una banda di circensi lasciando Archi da solo ad aggiustare il pullmino. Lungo il tragitto i circensi, dopo aver scoperto che Paperetta è una cantante, le offrono un posto nella loro band, ma essa determinata a raggiungere in tempo il luogo delle audizioni rifiuta l'offerta. Prima di condurli a Los Angeles i circensi decidono di mostrare il loro circo a Paperina e Paperetta.

Giunti sul luogo scoprono ben presto che le condizioni del circo non sono delle migliori a causa del budget abbastanza limitato che il loro padrone mette a disposizione del circo. Paperina, dopo aver visto anche lo stile abbastanza trasandato dei circensi, decide di prendere a cuore la faccenda e andare a parlare personalmente con il proprietario del circo. Sapendo dell'importanza delle audizioni per Paperetta invita l'amica a proseguire da sola augurandogli tanta fortuna e incoraggiandola che sarà un grande successo. Paperetta, consapevole che molte persone credono in lei, raggiunge la fermata degli autobus ma scopre ben presto che esso è gia partito. Prende quindi il successivo ma una volta agli studios dove si sono tenute le audizioni scopre che esse si sono appena concluse. Sconsolata, seduta su un marciapiede, inizia a suonare e cantare uno dei suoi pezzi. Uno dei Rocking Ducks ascolta la melodia e la canzone e corre a chiamare gli altri membri della band. Nel frattempo Archimede registra all'ufficio brevetti qualcosa e Paperina e i circensi arrivano nel luogo dove abita il proprietario del circo.

Ducks on the road 28

Paperina incoraggia Paperetta a proseguire da sola

Poco dopo aver terminata la sua canzone Paperetta viene raggiunta, fuori dagli studios, da Archi il quale molto entusiasta inizia a raccontare all'amica di venir dall'ufficio brevetti dove ha registrato qualcosa di sensazionale. Il discorso tra i due viene però interrotto dai Rocking Ducks in persona che si congratulano con Paperetta per l'ottima canzone, dal sound eccezionale, che hanno appena sentito. I Rocking Ducks senza perdere tempo ammettono di aver scelto un chitarrista ma di averlo scelto tra i meno peggio e dopo la fenomenale performance appena sentita di Paperetta le offrono subito un posto nella loro band. Paperetta senza farselo ripetere due volte accetta e con i Rocking Ducks si recano dal loro menager per comunicare di aver finalmente trovato la chitarrista che cercavano.

Nel frattempo in un certo deposito di nostra conoscenza si scopre che Zio Paperone, lo zio di Paperina, è il proprietario del circo in crisi di cui la nipote se presa a cuore le vicende. Paperina protesta con lo zio chiedendo di dare a quei poveri circensi un adeguato budget per esercitare la loro professione con dignità ma lo zione non sembra essere dello stesso parere poiché ultimamente molti dei suoi piani sono andati storti. Iniziando dal progetto di abbattere un famoso albergo in Colorado[1] per farci una pista da sci ma dovuto abbandonare poiché una famosa band si ci è stabilita per registrare un album ispirato proprio a quel vecchio posto facendo così fioccare numerose prenotazioni dai fan che costringono quindi lo zione a fare un'investimento per riaprirlo cosa che gli verrebbe a costare di più che abbatterlo. Come se non bastasse un'altra fetta di patrimonio se ne dovuta andare con il ritiro dal mercato della sua linea di succhi al rapanello selvatico tutto a causa di un gruppo hippie[2] che ha vinto una causa. Al deposito arrivano anche i Rocking Ducks per parlare con Paperone, loro manager, per avvisarlo di aver trovato la loro nuova chitarrista. Paperina si sorprende nel vedere Paperetta li al deposito ma è molto felice per il grande successo dell'amica. Mentre Paperetta discuta coi Rocking Ducks del tour che sta per partire Archi riflette con Paperina che non arriverà mai in tempo per l'esame ma l'amica lo rassicura dicendo all'amico che è riuscita a ottenere tre biglietti aerei dallo zio per tornare a casa.

Ducks on the road 29

Una strofa della canzone di Paperetta

La partenza è fissata per l'indomani mattina ma Paperetta, se pur perplessa sul partire per il tour e abbandonare gli amici, comunica a tutti che lei probabilmente non verrà a causa dell'inizio del tour dei Rocking Ducks. Quella sera Paperino, il fidanzato di Paperina, ospita tutti a casa sua ma Paperetta è ancora piuttosto frastornata. L'indomani all'aereoporto i tre amici si salutano per poi ritrovarsi però di nuovo assieme sull'aereo diretto in Virginia. Paperetta spiega agli amici di aver rinunciato al tour dei rocking Ducks preferendo essere presente alla laurea del suo migliore amico sapendo in cuor suo di aver trovato molto di più lungo il suo viaggio. Alla laurea Archi svela grazie a dei calcoli matematici effettuati lungo il suo viaggio di aver trovato una nuova stella, che ha poi brevettato, e a cui dato il nome di Yé Yé, come il cognome della sua migliore amica. Paperetta capisce che ciò che nato con Archi è forse qualcosa di più di un'amicizia e uscendo dall'aula ritrova il suo Archi mentre alla radio una canzone a tema accompagna gli sguardi romantici tra i due.

PremiModifica

  • La storia ha vinto il TopoOscar nel 2017 come miglior storia ambientata nel mondo dei Paperi.

CuriositàModifica

  • Tramite l'intervista relativa alla storia rilasciata ai due autori su Topolino 3211 si apprende che la storia ha inizio il 19 Aprile 1975, giorno di compleanno di Stefano Turconi mentre la data d'arrivo prevista per le audizioni di Paperetta è fissata per l'1 luglio dello stesso anno che è la data di nascita di Teresa Radice.

GalleriaModifica

NoteModifica

  1. Nell'episodio Albergo Calisota
  2. Nell'episodio Sultani dello swing