FANDOM



Ducklair (albo)
PK2 1
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I PK2 1-1
Sceneggiatura:Francesco Artibani
Disegni:Claudio Sciarrone
Prima uscita:1 gennaio 2001
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:62
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:


"Lo vedi, eroe? Sogno, spero, soffro e questo significa una cosa sola: io sono vivo. E finché tu ti ricorderai di me, allora io continuerò a esistere."
Uno

Ducklair è l’episodio iniziale della serie PK2, scritto da Francesco Artibani, disegnato da Claudio Sciarrone e apparso per la prima volta nel gennaio 2001 sul numero 1 della rivista omonima. Pone le basi delle due trame portanti dell’intera serie: i misteri legati a Everett Ducklair e alle sue figlie e il lavoro di Paperino come guardia giurata.

Trama

PK, rientrando da un suo giro di ronda nella Ducklair Tower, viene, con sua grande sorpresa, respinto dai sistemi di sicurezza. Riuscito comunque a penetrare a fatica nel piano segreto, vi trova, al posto del suo amico Uno, Everett Ducklair. Questi, molto diverso nei modi dall’affabile filantropo che abbiamo conosciuto finora, informa Pk di aver lasciato il monastero di Dhasam-Bul per riprendere il controllo dei suoi affari e di aver fatto disattivare Uno; infine, insulta la dignità dell’eroe offrendogli una valigia di denaro come compenso per i suoi servizi.

Uno, prima di essere spento, ha avuto comunque il tempo di inviare all’amico Paperino un commovente messaggio di addio su dischetto e di fargli recapitare a casa la Pikar; purtroppo il futuristico mezzo, camuffato sotto l’aspetto di un cassonetto della spazzatura, viene portato per errore al deposito della nettezza urbana.

La notte seguente, PK tenta nuovamente di penetrare nella Ducklair Tower; vi scopre, nei sotterranei, una zona di cui non era a conoscenza (il livello delta) ma è fermato da un robot, il Verificatore, e cacciato in malo modo da Everett.

Oltre a quelli come supereroe, Paperino ha il suo eterno problema di trovare lavoro, dopo aver perso quello come fattorino a 00 Channel.Assunto in prova da un’agenzia di sicurezza, la Starcorp, Paperino fa conoscenza con il suo nuovo capo: il burbero comandante Mortimer Bloom e suoi colleghi: l'imponente e timido Rupert Potomac, la grintosa Tempest Gale e l'arrogante Fitzroy. Per il suo primo giorno di lavoro, Paperino è inviato, assieme a Potomac, come sorvegliante al Duckmall Center, il più grande centro commerciale di Paperopoli. Mentre Potomac gli confida il suo amore per una graziosa commessa del Center, Stella Nice, Paperino si accorge della presenza del Verificatore, inviato da Everett per cancellargli una parte di memoria. Dopo essere fuggito sul tetto del Center, per allontanare il robot dalla folla, Paperino lo affronta nei panni di PK. La battaglia fra i due è risolta dall’intervento di Everett, che disattiva il Verificatore, ormai impazzito, ma ammonisce PK a non interferire più nei suoi affari; gli rivela inoltre di essere a conoscenza della sua identità segreta, attraverso la lettura del pensiero.

Paperino sembra risolvere  alcuni dei suoi problemi: recupera la Pkcar e il comandante Bloom, ammirato dal coraggio dimostrato al Center, lo assume in pianta stabile. Intanto, scopriamo cosa nasconde Everett  nel livello Delta: sua figlia Juniper.

Analisi

Già da questo primo episodio, si può vedere su quali linee procederà il restyling dell'universo di PK. Per rimettere in primo piano l'eroe, i numerosi comprimari e antagonisti vengono o eliminati (incluso un personaggio come Uno, amatissimo dai lettori ma che spesso sembrava ridurre il protagonista al ruolo di semplice esecutore) o profondamente cambiati (come Ducklair, la cui improvvisa trasformazione da saggio monaco a cinico magnate non può fare a meno di sconcertare). Si cerca inoltre di dare più spazio, come nel Paperinik classico e a differenza di quel che succedeva in PKNA, alla vita di Paperino quando non indossa la maschera.

Paradossalmente, però, il momento migliore dell’episodio è quello più legato alla prima serie: l’addio di Uno al suo amico PK, dove il computer rivela al compagno di tante battaglie di essere, grazie a lui, ormai in grado di provare un sentimento umano come l’amicizia.

Curiosità

  • Nella rubrica Digital PK, abbiamo una scheda dedicata alla monometilidrazina, il carburante della Pikar.
  • Nella stanza di Qui, Quo e Qua, è appeso un poster del film "Five Club" (Fight Club), e al Duckmall Center c'è un auto "Quackwagen" (Volkswagen).



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.