FANDOM



L'uovo di Rio
Rio

Codice Inducks:I TL 2878-2
Scritta da:Marco Bosco
Disegnata da:Alessandro Perina
Personaggi:
Pubblicata su:Topolino 2878
Prima pubblicazione:25 gennaio 2011


L'uovo di Rio è l'undicesima autoconclusiva della Saga di Doubleduck, pubblicata su Topolino 2878. La vicenda, come si può intuire dal titolo, è ambientata a Rio de Janeiro.

TramaModifica

Paperino sta lavorando al Deposito mentre Zio Paperone è fuori per affari quando riceve una convocaazione d'urgenza alla sede dell'Agenzia dove Head H gli spiega che la prossima missione è a Rio de Janeiro è ad accompagnarlo ci sarà Kay K. Head H spiega loro che l'Organizzazione si è impossessata di un sofisticato congegno tecnologico, il "maser" che, a differenza del laser, opera nel campo delle micronde avendo un raggio più ampio e può diventare una terribile arma. L'Organizzazione lo ha nascosto in delle enormi uova di legno prodotte da un eccentrico e ignaro artista, Nestor Duvall, al fine di riuscire a portarle fuori dal paese. Gizmo spiega ai due agenti che dovranno asportare un piccolo compenente che renderà il maser inutilizzabile.

DD a KK prendono immediatamente il primo volo per Rio de Janeiro dove il maestro esporrà in Praça Floriano (celebre piazza cittadina). La ragazza, travestondosi come Duvall, riesce ad avvicinarsi alle uova ed individuare quello che dovrebbe contenere il dispositivo ricevendo il segnale del trasmettitore. Così lei e DD lo prelevano e lo portano in un garage per procedere alla rimozione. Vengono attaccati da degli agenti nemici che li avevano seguiti e tutti rimangono sorpresi di scoprire che nell'uovo c'era solo il segnalatore. DD e KK riescono a scampare all'agguato chiedendosi dove si allora il maser. KK si introfula nella stanza dello'artista mentre questi è a pranzo e tenuto sotto controllo da DD. Il papero deve nascondersi quando vede che è presente anche Zio Paperone, lì per affari. Grazie a questo, scopre accidentalmente che è Stanislav, il collaboratore dell'artista, che ha aiutato l'Organizzazione ad architettare il trasporto ed ora vuole tirare sul prezzo.

Giunta la sera, DD e KK si appostano così sul luogo dove dovrà avvenire il pagamento, ma gli uomini dell'organizzazione non cedono al ricatto e rapiscono Stanislav per fargli confessare dov'è l'uovo con le maniere forti. I due agenti intervengono a salvare Stanislav facendosi dire in quale uovo si trova il maser. Vanno ad aprirlo a Praça Floriano, ma uno degli uomini dell'Organizzazione era loro sfuggio ed è tornato coi rinforzi. KK riesce però ad accecarli e nel trambusto DD rimuove il dispositivo del maser. Paperino progetta di prendersela comoda per il lavoro che deve finire per lo zio, ignorando che il suo affare è saltato ed avvisa Battista che tornerà prima a Paperopoli.

CuriositàModifica

  • Le uova giganti non sono un'invenzione artistica degli autori di Topolino, ma lo stesso Salvador Dalì a coronamento della sua carriera, ottenne l'autorizzazione di trasformare il teatro civico di Figueres, la cittadina della costa Brava (Spagna) che gli diede i natali, in un museo, che decorò con uova giganti allineate sul tetto e una cupola di vetro.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Topolino 2878 (2011)
  • Disney Time 66 - DoubleDuck - Viaggio intorno al mondo in 7 missioni (2014)

Collegamenti esterniModifica


Storia precedente L'uovo di Rio Storia successiva
Chi ha incastrato DoubleDuck?

Chi ha incastrato DD

25 gennaio 2011 Delirio su tela

Topolino 2882

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.