FANDOM



Elemento 109
Topolino 3035

Codice Inducks:I TL 3035-1
Scritta da:Marco Bosco
Disegnata da:Paolo De Lorenzi
Personaggi:
Pubblicata su:Topolino 3035
Prima pubblicazione:29 gennaio 2014
"È un elemento chimico! Ha come numero atomico il 109 e in natura non esiste! Può essere creato solo in laboratorio! Di norma, è estremamente instabile! Il suo isotopo più resistente ha un'emivita di appena 3,4 millisecondi!"
Gizmo a DoubleDuck, spiegando il Meitnerio

Elemento 109 è la ventiquattresima avventura della Saga di DoubleDuck, ambientata a Mosca. È scritta da Marco Bosco e disegnata da Paolo De Lorenzi. La storia è stata pubblicata per la prima volta su Topolino numero 3035, uscito il 29 gennaio 2014. 

Trama

DoubleDuck si reca a Mosca per incontrare il contatto locale dell'Agenzia. Il suo compito è quello di prendere in consegna una valigia contenente barre di Meitnerio, l'elemento chimico 109 della tavola periodica, e portarla a Paperopoli.
Tuttavia il contatto locale è stato scoperto dai servizi segreti dello stato del Mugykistan e DoubleDuck cade in trappola, ma in suo aiuto interviene Kay K. Quest'ultima non era stata assegnata alla missione, ma si è recata nella capitale russa per motivi personali: teme che suo padre sia prigioniero dei servizi segreti del Mugykistan.

I due pedinano gli agenti mugykistiani per cercare di scoprire il loro rifugio, ma vengono comunque catturati. La papera a capo delle spie avversarie, vuole utilizzarli per costringere Abel Konnery a rivelare dove ha nascosto le barre di Meitnerio. Il padre di Kay K infatti era stato assoldato dal Mugykistan per rubare alcuni brevetti industriali, ma quando aveva scoperto che tali materiali servivano per la realizzazione di una bomba atomica, aveva nascosto il temibile elemento 109 per consegnarlo alle autorità, ma sfortunatamente era stato catturato subito dopo.

Vedendo sua figlia minacciata Abel è costretto a cedere e, assieme a DoubleDuck, guida alcuni agenti nemici nel luogo dove ha seppellito la valigia, ma grazie alle sue precauzioni riesce a mettere fuori combattimento i suoi avversari. I due paperi adesso hanno il compito di liberare Kay K, che, come garanzia, era rimasta in ostaggio dei suoi avversari. Le due parti organizzano uno scambio. Abel consegnerà loro il Meitnerio in cambio di sua figlia. Durante lo scambio, DoubleDuck grazie ad un ingegnoso trucco, riesce a recuperare anche le barre di Meitnerio cosicché gli avversari non possano sviluppare alcuna arma di distruzione di massa.

Analisi

La trama, come si deduce dal titolo, è costruita attorno al'elemento chimico 109, il Meitnerio. Marco Bosco riporta informazioni corrette sulle qualità di questo elemento. Il Meitnerio è un elemento artificiale, radioattivo e altamente instabile; il suo isotopo più resistente ha un'emivita di soli 3,5 millesecondi.[1] Tuttavia nella storia alcuni scienziati sono riusciti a stabilizzare la struttura atomica del Meitnerio, con il quale è possibile realizzare armi di distruzione di massa. Quest'ultima informazione non è assolutamente vera ed è stata inventata da Bosco solo per lo sviluppo della storia.

Curiosità

  • Le prime due pagine contengono una sequenza muta sull'infanzia di Kay K. Viene mostrata la festina del suo settimo compleanno, durante la quale suo padre si era travestito da pagliaccio per far divertire sua figlia e i suoi amici con alcuni trucchi di magia.

Pubblicazioni italiane

Note

  1. [1] Elemento Meitnerio - Wikipedia.it


Storia precedente Elemento 109 Storia successiva
Regali di Natale

Topo3030

29 gennaio 2014 L'ultimo giorno

Topolino 3084

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.