FANDOM




Custode della Camera Omega
Custode della camera omega
Informazioni generali
Classificazione:Intelligenza artificiale (I.A.) mod ED, mark 003
Albo di debutto:PKNE #1 Potere e potenza (luglio 2014)
Localizzazione:Paperopoli, nella Camera Omega della Ducklair Tower
Progettista e programmatore:Everett Ducklair
Aspetto fisico
Aspetto :Attraverso un programma di morphing riesce a creare una sua rappresentazione virtuale.
Timbro vocale:Sintetico
Attività cerebrali
Facoltà intellettive:Molto vaste
Carattere:Freddo, determinato, distaccato, concreto, rigido, severo e sarcastico, agisce solo in finalità dell'obiettivo.
Attività lavorative
Incarico:Custode della Camera Omega
Attività:Aiutante di Pikappa
Parenti più stretti:
"Io non sono Uno!"
Il Custode
"E non hai ancora visto niente!"
Il Custode a Pikappa
"Io non sono tuo amico! Sono il custode di questa camera e quello che conosco di te l'ho appreso dai dati contenuti nella chiave con cui hai aperto la porta della sala!"
Il Custode al primo incontro con Pikappa, in cui lo aveva scambiato per Uno
"Carica il raggio al massimo e apriti la strada in mezzo a quegli alieni! È la tua vita o la loro!"
Il Custode a Pikappa

Il Custode della Camera Omega, noto semplicemente come il Custode, successivamente come Solomon Hicks e soprannominato scherzosamente Sergio dallo stesso Artibani[1], è un intelligenza artificiale creata da Everett Ducklair per proteggere la Camera Omega, il luogo più profondo e meno accessibile della Ducklair Tower.

Il Custode è stato realizzato da Francesco Artibani e Lorenzo Pastrovicchio per la storia Potere e Potenza, pubblicata nel luglio 2014.

Aspetto fisicoModifica

Il Custode, così come le altre intelligenze artificiali della saga, riesce, attraverso una rappresentazione virtuale, a creare un ologramma con cui interagire con gli esseri viventi. Il volto di questo ologramma è praticamente identico a quello di Uno salvo che ha una tonalità azzurrina anziché verde. Il volto del custode, al contrario di Uno e Due, non è contenuto all'interno di una sfera, ma di un ottaedro leggermente allungato che è in continuo assemblamento.

CarattereModifica

Il Custode della Camera Omega è la più razionale di tutte le intelligenze artificiali apparse nella saga. Non è impulsivo e passionale come Due né è capace di stringere amicizia con Paperino come Uno. È una macchina a tutti gli effetti, a cui è stato dato un obiettivo che dev'essere portato a termine a tutti i costi e che ha la precedenza su tutto. Persino sulla vita di una bambina dell'isola di Grimsey e sui rimorsi di coscienza di Pikappa. Il supereroe infatti viene costantemente criticato dal Custode, che non lo considera all'altezza della situazione e gli ripbrovera un eccessivo buonismo. Vorrebbe che Pikappa fosse freddo, spietato e determinato, mettendo da parte la sua coscienza ed uccidendo i suoi avversari perché in gioco c'è il destino dell'umanità e della Terra.

StoriaModifica

Il Custode è stato creato da Everett Ducklair a protezione della Camera Omega, il luogo più inaccessibile della Ducklair Tower, dove lo scienziato coroniano ha nascosto la miglior strumentazione bellica e tecnologica che è riuscito a creare. Se qualcuno penetra all'interno della Camera senza autorizzazione il Custode attiva la sua modalità da combattimento, guidando un esoscheletro potenziato. Nel caso in cui la sicurezza del livello possa essere compromessa il Custode ha l'obbligo di attivare il Protocollo Omega che provocherebbe la distruzione del grattacielo.

Il Custode viene attivato da Pikappa, quando l'eroe, grazie alla chiave fornitagli da Odin Eidolon penetra all'interno della Camera. L'intelligenza artificiale, dopo aver sventato un attacco evroniano si proclama guida di Pikappa: gli fornisce una nuova tuta e un nuovo costume di locomozione e poi lo assiste durante gli scontri in Islanda e Nuova Zelanda.

Quando la Ducklair Tower si trova assediata da orde di evroniani, il Custode impone a Pikappa di distruggere il grattacielo, ma egli non viene danneggiato perché si teletrasporta nella memoria accessoria della tuta dell'eroe e continua a fornirgli aiuto ed assistenza, fino a che Grrodon e i suoi guerrieri non sono sconfitti.
Successivamente Omega non può più fornire assistenza al superpapero perché non può ricaricarsi, egli infatti come tutte le altre intelligenze artificiali, non utilizza le normali fonti di energia terrestre, ma correnti geodinamiche catalizzate dalla Ducklair Tower.

Non potendo ricaricare né l'intelligenza artificiale né la nuova tuta, Pikappa torna a servirsi del vecchio armamentario e sfrutta l'aiuto del Custode solo quando la situazione è disperata come appunto accade in PKNE #2 Gli argini del tempo. Dopo gli avvenimenti del Raggio Nero realizzando un corpo biomeccanico diventa l'amministratore dell'impero economico di Ducklair e prepara i progetti per la ristrutturazione della Ducklair Tower assumendo l'identità di Solomon Hicks.

In PKNE #3 Il Raggio Nero si scopre che la Ducklair Tower non è stata distrutta ma solo teletrasportata in una differente dimensione, e con essa il Custode. La versione del Custode presente nella tuta era infatti solo un'unità ausiliaria. Qui il Custode, complice un diverso scorrere del tempo, trascorre tre secoli. Rientrato sulla Terra con l'aiuto di PK, dà corso alla decisione maturata nel lungo tempo trascorso imprigionato nell'altra dimensione, ovvero dotarsi di un corpo artificiale e rivelarsi al mondo con il nome di Solomon Hicks, responsabile della Fondazione Ducklair (abbreviato FD), ad apparire anche altre storie, PKNE #4 Cronaca di un ritorno, PKNE #5 Il marchio di Moldrock e PKNE #6 L'orizzonte degli eventi.

NoteModifica

  1. [1] Gli Argini del Tempo - Fumettologica.it


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.